Le confessioni postume di Jacko: “Madonna è gelosa”

I rapporti tra Jackson e Madonna non erano idilliaci come pensiamo. «Non è gentile, è gelosa» disse in alcune registrazioni lasciate al rabbino Shmuley Boteach. Molte le rivelazioni shock

Un nuovo libro sul recentemente scomparso Re del pop farà chiarezza sui rapporti che intercorrevano tra lui e le altre star, realazioni di cui si è tanto parlato sui giornali scandalistici. Il rabbino Shmuley Boteach, durante alcuni incontri con Michael, raccolse 30 ore di conversazione "a cuore aperto" registrate tra il 1999 e il 2001 con il consenso del cantante. Jackson parlò al confidente del rapporto con la collega Madonna, definendola «gelosa e poco gentile – e sul loro rapporto dichiarò – era davvero innamorata di me, ma io non lo ero di lei, non abbiamo nulla in comune». Non è tutto, sempre della collega e di molti altri personaggi famosi disse: «Ti ammirano e sanno che sei meraviglioso, per questo sono gelose perchè a loro piacerebbe essere al tuo posto, nella tua pelle, ed M è una di queste. Madonna. Odio pronunciare questo nome in una registrazione»

Tutti i dialoghi sono stati trascritti nel libro I nastri di Michael Jackson: un’icona tragica rivela la sua anima in una conversazione intima, al cui interno si trova anche la conferma della forte solitudine di cui soffriva Jackson. Era infatti solito collocare dei manichini nelle tante stanze di Neverland affinchè gli facessero compagnia. Nel libro si parla anche delle persone che sono state realmente vicino a Jackson e che hanno ricambiato l’amore che come un bambino dispensava a tutti, spesso senza riceverne altrettanto indietro. Una delle persone a lui più care fu la principessa triste Lady D, di cui disse: «Era qualcosa di molto speciale, molto donna ed elegante, era il mio tipo».

Ti suggeriamo anche  10 anni dalla morte di Michael Jackson: ecco i suoi 10 videoclip attualmente più popolari

Parole di apprezzamento anche per l’amica di sempre Brooke Shield «E’ stato uno dei miei grandi amore. Credo che mi abbia amato tanto quanto l’ho amata io»  e per l’ex-moglie Lisa Marie Presley «Lei era ricca, non voleva soldi da me». Il cantante scomparso lo scorso 25 giugno infatti aveva la sensazione che molte persone gli stessero vicino per proprio tornaconto economico, figli esclusi ovviamente, di cui era follemente innamorato e che lo trattavano come una persona comune, come un normalissimo papà.