Hiv e nuove frontiere per vivere meglio con il virus!

Dal 19 al 22 febbraio 2023 a Seattle (USA), durante la conferenza scientifica CROI, la più importante nel campo, si è parlato di tante novità. Obiettivo: vivere meglio con il virus!

ascolta:
0:00
-
0:00
nuove frontiere hiv
2 min. di lettura

Sappiamo già da tempo che se una persona con Hiv è in terapia antiretrovirale efficace, cioè con carica virale non rilevabile nel sangue (undetectable), allora è anche non più infettiva (untrasmittable). Questo concetto è importante per tutti: per chi è Hiv negativə, perché se sa che unə partner sessuale è positivə e anche undetectable, allora può fare sesso in piena sicurezza. Per chi è Hiv positivə: oltre che al proprio benessere, c’è anche il fatto che non è infettivə, e quindi può vivere il rapporto sessuale con più libertà.

Ma tutto questo è sufficiente per vivere bene con l’HIV? U = U (undetectable = untrasmittable) certamente risolve tante cose, ma c’è ancora strada da fare per far vivere meglio una persona con HIV.

Ci sono tematiche di ordine sociale: la nostra società ha compreso il cambiamento epocale che U = U ha portato? La risposta è certamente no: è sufficiente chiedere al primo che passa cosa pensa dell’AIDS o della persona che ne porta il virus. È difficile “beccare” una persona – tra la popolazione generale – che conosca questo concetto. Diverso è invece in un contesto di popolazione selezionata, ad esempio quella LGBTQA+.

Ci sono tematiche di ordine psicologico: la ferita che l’Hiv lascia nella persona è troppo profonda. Una persona che si è infettata nell’ultima decade, se non è stato male per AIDS, ha una ferita diversa da quella di una persona con una lunga storia di Hiv. Ma sempre ferita è. Te ne accorgi quando fai una domanda all’incontrario: come ti sentiresti senza HIV? Senti risposte bizzarre: chi nega cambiamenti (visibilmente mentendo), chi non sa cosa dire, chi manifesta speranza.

Tutto questo per dire che è comprensibile come mai la scienza stia cercando soluzioni terapeutiche che alleggeriscano il peso della malattia. Eliminare il ricordo persistente, quotidiano della malattia è oggi possibile grazie a terapie a lento rilascio, che quindi consentono una somministrazione non quotidiana.

Questo è stato fondamentalmente quanto di nuovo è stato riportato alla conferenza: alcuni di questi farmaci sono già in commercio, altri verranno presto. Una cosa però è evidente: le persone con Hiv non sono spesso consapevoli del martello quotidiano a cui sono sottoposte, finché non provano la sensazione di non avere più una martellata.

E appena le persone se ne rendono conto, allora un mattoncino in più rispetto alla libertà viene posto.

Ci sono associazioni che parlano in modo molto chiaro delle opportunità terapeutiche oggi disponibili, segnalo Nadir.

Inoltre, per chi è interessato direttamente, chiedere informazioni al propriə medico infettivologə sulle novità terapeutiche è fondamentale.

Non dobbiamo aver paura di cambiare, dobbiamo sognare la terapia migliore per noi, in linea con le nostre abitudini quotidiane e con il nostro stile di vita.

 

Foto copertina: Jade Masri via Unsplash

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Roccella e Meloni: "Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana" - Giorgia Meloni e Eugenia Roccella - Gay.it

Roccella e Meloni: “Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana”

News - Redazione 20.5.24
Beatrice Quinta, da X Factor al primo EP

Beatrice Quinta: “Parlo sempre di sesso perché ho scoperto che posso godere” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24

Hai già letto
queste storie?

Vivere con Hiv testimonianza Enrico

Vivere con l’Hiv, la testimonianza di Enrico: “Quando l’ho detto al mio compagno questa è stata la sua risposta”

Corpi - Daniele Calzavara 14.3.24
libri hiv stigma Rebecca Makka Hervé Guibért Giulia Scomazzon Elena Di Cioccio

Oltre lo stigma Hiv: libri, narrazioni e discorsi

Culture - Federico Colombo 30.11.23
Positive+1, l'app di dating per persone sieropositive - Positive1 - Gay.it

Positive+1, l’app di dating per persone sieropositive

Corpi - Federico Boni 12.1.24
hiv italia dati ISS 2023

Hiv ecco i nuovi dati Italia: nuove diagnosi, troppo tardive, e ancora troppi morti di AIDS

Corpi - Francesca Di Feo 21.11.23
Elton John al parlamento inglese: "Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030" - Elton John - Gay.it

Elton John al parlamento inglese: “Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030”

News - Redazione 30.11.23
Vivere con hiv - la testimonianza di Enrico

Vivere con il virus: “L’Hiv è stato una grande occasione per prendermi cura di me stesso”

Corpi - Daniele Calzavara 22.3.24
Hiv e aids, 9 iconici film che hanno fatto la storia - cover film hiv aids - Gay.it

Hiv e aids, 9 iconici film che hanno fatto la storia

Corpi - Federico Boni 29.11.23
Freddie Mercury e Diana Spencer, ricordando quando sono andati insieme ad un club gay

Quella volta che Lady Diana si travestì da uomo gay insieme a Freddie Mercury

Culture - Redazione Milano 21.11.23