I migliori film gay del 2014: la nostra classifica [parte 1]

Der Kreis, The Normal Heart, Love Is Strange e Pride: le pellicole queer migliori del 2014

I migliori film gay del 2014: la nostra classifica [parte 1] - The Way He Looks cinema corto BS 1 - Gay.it
3 min. di lettura

Quali film a tema gay hanno segnato il 2014? Ecco la nostra selezione.

I migliori film gay del 2014: la nostra classifica [parte 1] - der kreis cinema - Gay.it

1) Der Kreis (Il Circolo) di Stephan Haupt

Abbiamo scelto lo svizzero “Der Kreis” (“Il Circolo”) di Stephan Haupt perché emoziona e commuove nel raccontare una vicenda chiave e poco nota per la liberazione omosessuale: l’omonimo club segreto zurighese che produsse una rivista per omosessuali edita per ben 35 anni, dal 1932 al 1967, l’unica reperibile anche durante la Seconda Guerra Mondiale. E perché rappresenta al meglio una tendenza cruciale della Settima Arte, non solo queer, ossia la contaminazione tra finzione e cosiddetto cinema del reale, il documentario, attraverso la (rap)presentazione dell’amore che dura ancora oggi fra un insegnante e una drag queen del Circolo, Ernst e Robi, che si alternano in un sapiente montaggio con gli attori che li interpretano nelle parti ricostruite. La distribuzione italiana l’ha vergognosamente ignorato, ritenendolo troppo di nicchia, e “Der Kreis” ha avuto solo una circuitazione festivaliera. Ma sta già facendo la storia del cinema queer.

I migliori film gay del 2014: la nostra classifica [parte 1] - The Normal Heart cinema - Gay.it

2) The Normal Heart di Ryan Murphy
A dimostrazione che alcuni prodotti televisivi non hanno ormai nulla da invidiare alle produzioni hollywoodiane, ecco il “Philadelphia” del nuovo millennio senza eccessi melò e con una straordinaria interpretazione di Matt Bomer nel ruolo di un giornalista del New York Times divorato dall’Aids. Potrebbe competere in una sfida ideale con l’oscarizzato Tom Hanks e vincere pure. Ma rispetto all’illustre cine-predecessore, “The Normal Heart” ha il coraggio di mostrare i risvolti più crudi e sgradevoli della malattia, lo sperdimento disperato delle prime vittime della malattia, la critica al criminale silenzio delle istituzioni, dando adeguato spazio a bei personaggi secondari, in primis la dottoressa su sedia rotelle interpretata da un’appassionata Julia Roberts. Ma anche il Ned Weeks di Mark Ruffalo è un gay credibile che entra nel cuore.

I migliori film gay del 2014: la nostra classifica [parte 1] - love is strange cinema - Gay.it

3) Love Is Strange – I toni dell’amore di Ira Sachs
Delicato e struggente dramma indipendente americano firmato dal talentuoso Ira Sachs (“Keep the Lights On”), si regge sulle eccellenti interpretazioni di John Lithgow e Alfred Molina nel ruolo di Ben e George, una coppia di anziani gay neosposi costretti a vivere separati presso amici e parenti perché George ha perso il lavoro come insegnante del coro di una scuola cattolica. Partitura calibratissima di piccole vibrazioni sentimentali che smuovono nel profondo, evita ruffianeria e patetismo, restituendo tutta la quotidiana naturalezza di un amore sincero. Magnifico il personaggio dell’adolescente riottoso, Joey (Charlie Tahan). Vanta uno dei più finali più belli e commoventi degli ultimi anni.

I migliori film gay del 2014: la nostra classifica [parte 1] - Pride cinema 2014 - Gay.it

4) Pride di Matthew Warchus
Piccolo grande successo di pubblico anche in Italia (nella prima settimana di programmazione ha ottenuto la media copia più alta e le copie distribuite da Teodora sono passate da 30 a 70), è l’unico film queer dell’anno ad essere arrivato al grande pubblico. La storia vera dell’aiuto ai minatori nel lungo e debilitante sciopero dell’84-’85 da parte di un gruppo di attivisti gay radunatisi sotto l’acronimo LGSM, ossia ‘Lesbian and Gays Support the Miners’, accolti prima con diffidenza e poi con comprensione da parte degli abitanti di un remoto villaggio del Galles, sa coinvolgere, divertire e anche commuovere, fra balli scatenati nello storico evento disco londinese ‘Pits and Perverts’ a cui parteciparono anche i Bronski Beat, dolorosi outing famigliari ed elettrizzanti marce militanti. Il film gay più vitale e ottimista del 2014.

I migliori film gay del 2014: la nostra classifica [parte 1] - The Way He Looks cinema corto - Gay.it

5) The Way He Looks di Daniel Ribeiro
Racconto di formazione brasiliano di rara delicatezza, sarebbe il titolo ideale da mostrare a un adolescente gay con problemi di accettazione della propria sessualità. La semplice e toccante storia d’amore palpitante di desiderio fra un ragazzo gay non vedente, Leo, e il suo nuovo compagno di scuola, Gabriel, riuscirebbe a conquistare anche il più cinico degli spettatori. È tratto da un cortometraggio che pubblicammo su Gay.it con sorprendente record di accessi. [Guardalo qui]

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24

Leggere fa bene

I film LGBTQIA+ della settimana 20/26 novembre tra tv generalista e streaming - film novembre tv - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 20/26 novembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 20.11.23
(variety)

Emerald Fennell vuole provocarci (senza farci vergognare)

Cinema - Riccardo Conte 16.11.23
37°MiX Milano, il programma completo del Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e cultura queer - SILVER HAZE FOTO 2 - Gay.it

37°MiX Milano, il programma completo del Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e cultura queer

Cinema - Federico Boni 19.9.23
OFFICIAL CROP_SHOT 5

Perché non smettiamo di pensare a Paul Mescal

Cinema - Redazione Milano 20.10.23
Golden Globe 2024, pioggia di nomination LGBTQIA+. Da Compagni di Viaggio a Barbie, Rustin e Maestro - golden globe 2024 - Gay.it

Golden Globe 2024, pioggia di nomination LGBTQIA+. Da Compagni di Viaggio a Barbie, Rustin e Maestro

Cinema - Federico Boni 12.12.23
pierfrancesco favino gay it

Pierfrancesco Favino racconta la sua esperienza omosessuale

Cinema - Redazione Milano 27.10.23
I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 settembre tra tv generalista e streaming - film lgbt settembre - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 settembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 18.9.23
Domenico Cuomo David Rivelazioni 2023 - Un Professore 2 - Mare Fuori - a sinistra foto di Maria Gaia Marotta - a destra scena da "Un Professore 2" (Rai)

Domenico Cuomo premiato perché rompe gli schemi: “Rivelazione è abbandonare le paure”

Cinema - Redazione Milano 20.12.23