Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Per Guadagnino gli angoli di un triangolo d'amore devono toccarsi tutti.

ascolta:
0:00
-
0:00
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya
3 min. di lettura

Challengers di Luca Guadagnino, con Zendaya, Josh O’Connor e Mike Faist, sarà nelle sale dal 24 Aprile. Qui la recensione di “Challengers” di Gay.it.

Il film, che racconta un menage a trois di rara tensione erotica cinematografica tra Tashi (Zendaya), Zweig (O’Connor) e Art (Faist), ha un sottile e impalpabile sfondo omoerotico, ma soprattutto mette al centro un amore impossibile da imprigionare nello schema della coppia a due.

Challengers - Mike Faist
Challengers – Mike Faist

Guadagnino aveva parlato del triangolo amoroso di Challengers con metafore di geometrie sentimentali, e anche carnali, con sintesi asciutta e tagliente, nello stile di Guadagnino:

“In un triangolo amoroso tutti gli angoli dovrebbero toccarsi”.

Challengers - Zendaya
Challengers – Zendaya

Ma al microfono del magazine queer britannico Attitude, lo sceneggiatore che ha lavorato con il regista italiano, Justin Kuritzkes,si è preso la briga di argomentare meglio – a parole – il piccolo caos che deriva dalla trama affettiva sottintesa in Challengers:

Dunque in un triangolo d’amore – dice Guadagnino – tutti gli angoli dovrebbero toccarsi. Kuritzkes risponde così:

“È davvero un bel modo di parlare della complessità di un triangolo amoroso nel cinema. Ed era davvero importante per me e Guadagnino che fosse plausibile che ci fosse amore tra tutti loro. Qualunque sia la percezione di quell’amore che arriva al pubblico e che parte dagli attori. Era importante che la gelosia non fosse solo in una direzione. Potrebbero essere tutti plausibilmente gelosi l’uno dell’altro in modi diversi”

Challengers - Josh 'O Connor
Challengers – Josh ‘O Connor

Una partita di tennis dunque come metafora delle relazioni erotiche, sessuali, affettive e d’amore: una partita in cui qualcunə deve vincere e qualcunə deve perdere, ma che resta in bilico fino all’ultima linea, prima dell’ultimo match point. Continua Kuritzkes:

“Il tennis è davvero omoerotico, come lo sono gli sport in generale. Ma c’è qualcosa di molto omoerotico nel trovarsi da soli da un lato della rete e un’altra persona dall’altro lato della rete e colpire una palla molto velocemente.”

@attitudemag @Challengers Movie writer #JustinKuritzkes explains crafting the film’s love triangle and making it “plausible that there was love between all of them.” The film starring #Zendaya, Josh O’Connor, and Mike Faist is in UK cinemas on 26 April. #ChallengersMovie ♬ original sound – Attitude Magazine

Justin Kuritzkes, sceneggiatorei di "Challengers" di Luca Guadagnino, con Josh O' Connor, Zendaya e Mike Faist
Justin Kuritzkes, sceneggiatorei di “Challengers” di Luca Guadagnino, con Josh O’ Connor, Zendaya e Mike Faist

Chi è Justin Kuritzkes sceneggiatore di “Challengers”

Justin Kuritzkes, nato il 19 Giugno del 1989 (Gemelli), è sceneggiatore e drammaturgo americano. Originario di New York, Kuritzkes ha studiato scrittura creativa presso l’Università di Yale, dove ha portato ad evoluzione la sua innata passione per la narrazione e la creazione di storie intricate, di passione e ambiguità interpersonali. Abile nel creare dialoghi incisivi, ritmo e personaggi pulsanti e dalla chiara identità individuale, il lavoro di Justin ha pungolato la curiosità di Guadagnino, che si è invaghito artisticamente del giovane sceneggiatore americano, con il quale ha scritto sia “Challengers”, sia l’attesissimo adattamento di Queer di William Burroughs.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO) - Nymphia Wind - Gay.it

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO)

News - Redazione 17.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
Gabriele Esposito, Giuseppe Giofrè e Simone Susinna - Foto: Instagram

18 bollenti mutande indossate per Calvin Klein

Lifestyle - Luca Diana 5.1.24
Andrew Scott in Estranei (2023)

Estranei è molto più di una storia d’amore gay

Cinema - Riccardo Conte 27.2.24
Bianca Antonelli è voce del collettivo ASIABEL

Tra egomania e lesbiche vere, la musica di Asiabel è un diario aperto: l’intervista

Musica - Riccardo Conte 5.4.24
Cate Blanchett insieme a Coco Francini e la Dott.ssa Stacy L. Smith (Good Morning America)

Cate Blanchett a sostegno dellə cineastə donne, trans, e non binary

Cinema - Redazione Milano 19.12.23
Anne Hathaway in Eileen (2023)

Eileen, il film con Anne Hathaway: tra ossessione e donne ‘disgustose’

Cinema - Riccardo Conte 1.12.23
Reneé Rapp/ Justin Bieber

Reneé Rapp dice che Justin Babier le ricorda “una lesbica sexy”

Musica - Redazione Milano 1.3.24
Leo Gassman canta per Un Professore 2: "È importante raccontare l'amore omosessuale, rappresenta la realtà" - Leo Gassman e Un Professore - Gay.it

Leo Gassman canta per Un Professore 2: “È importante raccontare l’amore omosessuale, rappresenta la realtà”

Culture - Redazione 20.11.23