Iconize preso a pugni in strada per una sigaretta, “fr*cio!” – la video denuncia

L'influencer Marco Ferrero vittima di omofobia, insultato e preso a pugni da un gruppetto di 3 bulli. La denuncia social.

Iconize preso a pugni in strada per una sigaretta, "fr*cio!" - la video denuncia - Iconize preso a pugni in strada per una sigaretta - Gay.it
2 min. di lettura

https://www.instagram.com/p/CAFY7uNCL0W/

Marco Ferrero, in arte Iconize, è in influencer da 560mila follower Instagram. Proprio con un video IG Marco ha denunciato quanto accadutogli nella serata di ieri. Uscito con il cane ha incrociato tre ragazzi che gli hanno chiesto una sigaretta. Ma lui non ce l’aveva. Ed è stato gratuitamente e brutalmente aggredito.

Uno di loro tre mi ha urlato frocio, io ho risposto perché non ho timore nè paura di essere chi sono, sono felicissimo. E uno si è girato e mi ha tirato un pugno. Io lì sono rimasto sotto choc, loro sono scappati. Questo è bullismo puro, nasce spesso da più piccoli. Cosa è il bullismo, perché sei bullizzato. Perchè hai gli occhiali, l’apparecchio, dei kg di troppo, sei gay o lesbica. Cerchiamo la libertà e poi ci sono questi pregiudizi inutili. Ma voi sapete che vergogna si prova ad essere bullizzati? Le persone bullizzate pensano di avere qualcosa di sbagliato perché qualcuno le insulta. Solo perché magari son diverse? E magari anche migliori?

Visibilmente scosso, Iconize ha poi concluso tramite post: “In un momento come questo dove diciamo che ci manca stare con amici e vedere persone spesso c’è ancora più odio! Il bullismo é terribile e i preconcetti ancora di più! SONO STUFO“.

Alessandro Zan, deputato PD e relatore della proposta di legge contro l’omotransfobia, ha espresso la sua vicinanza a Marco per quanto accaduto: “E lo ringrazio per aver avuto la forza e il coraggio di denunciare pubblicamente questa ennesima aggressione a sfondo omofobico. Il suo è stato un gesto generoso: un esempio per moltissime ragazze e moltissimi ragazzi che quotidianamente subiscono violenze e discriminazioni, e che, come lo stesso Marco ha sottolineato nel video di denuncia, troppo spesso rimangono in silenzio, convinti dall’odio omotransfobico che essere gay, lesbica o trans sia sbagliato, sia qualcosa di cui vergognarsi. Chi sferra un pugno a un’altra persona in quanto omosessuale è un criminale, ma in Italia ancora non può essere perseguito per ciò che realmente ha commesso, ovvero una violenza omofobica. Domenica prossima, il 17 maggio, si celebrerà la Giornata internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia. Il nostro Paese per l’ennesimo anno arriva a questa data senza una legge di contrasto all’odio omotransfobico, ultimo tra i grandi Paesi occidentali. È un ritardo che si protrae ormai da decenni e che diventa sempre più intollerabile. Mi appello ai miei colleghi parlamentari, affinché alla ripresa dell’ordinaria attività legislativa, si approvi senza ulteriori intoppi il disegno di legge già in discussione in Commissione Giustizia e bloccato dall’emergenza Covid. Lo Stato deve schierarsi, deve far capire da che parte sta: l’omotransfobia è la malattia, e il criminale è chi sferra un pugno urlando “frocio”. È tempo di dire basta.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 12.5.20 - 18:19

Ma al rituale video di denuncia , è seguito una visita medica ed un esposto contro ignoti in Polizia ? Se qualcuno di questi delinquenti fosse riconosciuto , in mancanza di denuncia formale , lo sappiamo che non si può dar seguito? Gli avvocati dei bulli potrebbero dire che è scivolato accidentalmente ed ha "costruito" quello che , per me , è un vero crimine.

Trending

BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Sabrina Salerno, Ruby Sinclair e Milly Carlucci, L'Acchiappa Talenti

La Drag Queen Ruby Sinclair conquista il palco de “L’Acchiappa Talenti”

Culture - Luca Diana 25.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24

Leggere fa bene

bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti - Giovanna Pedretti - Gay.it

Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti

News - Redazione 15.1.24
Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
cremona pride: 6 luglio 2024

Cremona Pride 2024: il 6 luglio

News - Gio Arcuri 12.12.23
Brittney Griner, dalla prigione russa al primo figlio con sua moglie Cherelle. Il dolce annuncio social - Brittney - Gay.it

Brittney Griner, dalla prigione russa al primo figlio con sua moglie Cherelle. Il dolce annuncio social

News - Redazione 18.4.24
Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica - Europee 2024 Marrazzo Zela ed Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed e polemica - Gay.it

Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica

News - Redazione 3.4.24
Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24