Il segreto di Magnifica Presenza? Il protagonista è gay

Svelato il mistero sul nuovo film di Ozpetek: Elio Germano interpreta un gay. "Pirandello mi ha influenzato, sono spiriti che vivono nella finzione" Germano: "Un film sulla diversità e la debolezza".

Il segreto di Magnifica Presenza? Il protagonista è gay - magnifica presenzaBASE - Gay.it
3 min. di lettura

Il segreto di Magnifica Presenza? Il protagonista è gay - magnifica presenzaF1 - Gay.it

Fantasmi? Spiriti che arrivano chissà da dove? Presenze inquietanti? Il segreto dell’atteso ultimo film di Ozpetek sta principalmente nel protagonista, Pietro il pasticciere, interpretato da Elio Germano. Pietro è gay. E gli spiritelli che vede nella splendida casa del quartiere romano di Monteverde – e non Ostiense come d’abitudine – dove è andato a vivere sono gli attori della compagnia teatrale Apollonio (come nel pirandelliano "Sei personaggi in cerca d’autore") attiva durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il segreto di Magnifica Presenza? Il protagonista è gay - magnifica presenzaF2 - Gay.it

"Quel testo mi ha influenzato moltissimo – ha spiegato Ozpetek durante la conferenza stampa -. L’idea è sicuramente coerente con Pirandello e il Teatro Valle di Roma, dove fu messo in scena per la prima volta ‘Sei personaggi in cerca d’autore’. È un po’ come chiudere un cerchio".
"I personaggi di ‘Magnifica Presenza’ – continua il regista – pensano di essere ancora vivi anche se molte evidenze dimostrano il contrario. In effetti vivono nella finzione e non accettano la realtà, hanno paura di uscire di casa per non dover affrontare questa evidenza. Doveva intitolarsi al plurale, ‘Magnifiche Presenze’, poi abbiamo deciso di indicare la presenza di Elio Germano come elemento estraneo al mondo ‘reale’ dei fantasmi. Elio è la mia magnifica ossessione".

Il segreto di Magnifica Presenza? Il protagonista è gay - magnifica presenzaF3 - Gay.it

"Uno dei motivi per cui mi ha subito colpito la sceneggiatura – spiega Germano – e che poi ho ritrovato anche nel film è che, in qualche modo, secondo me, è anche un film sulla rivendicazione, sull’orgoglio della debolezza, della fragilità e della sensibilità. E anche della diversità. Viviamo in un mondo in cui siamo portati a nascondere tutte le nostre sensazioni ed emozioni, per convenienze varie. Insomma, tutto l’aspetto più sensibile e fragile tendiamo a calpestarlo, metterlo sotto terra, a nasconderlo appunto perché è poco conveniente. E a interpretare dei ruoli, indossare delle maschere nella vita per funzionare di più. La fragilità e le incertezze sono una cosa che non va bene a questo tipo di società. Le passioni del personaggio, come la magia, le nasconde. Ha delle fragilità, non è smaliziato come la cugina che indossa tante maschere. Lui non è capace, è abituato a stare solo, si chiude nella sua solitudine e coltiva la propria fragilità. Mi piace molto il messaggio finale: la salvezza non è nell’imitazione di qualcuno che ci sa fare nella vita ma nel coltivare le passioni. La storia non cambia mai, anche i fantasmi sono vittima delle loro passioni mentre la persona che si è salvata è quella cinica, che pensava all’utile”.

Il segreto di Magnifica Presenza? Il protagonista è gay - magnifica presenzaF4 - Gay.it

Il trait d’union tra il personaggio di Germano e la ‘brigata stregata’ formata anche da Margherita Buy e Vittoria Puccini è infatti la cugina Maria (Paola Minaccioni), apprendista avvocato che forse ne sa qualcosa di più.
Ma Pietro riuscirà a convivere con la strana presenza? Troverà nel frattempo l’amore? Che c’entra tutto questo con la sua omosessualità? Lo scopriremo solo vedendo il film, da venerdì nelle sale.
Ieri sera Ferzan Ozpetek alla trasmissione di Fabio Fazio "Che tempo che fa" ha detto di volersi ora dedicare a un progetto ispirato alla vita della madre ottantaseienne.
     

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria - Lil Nas X - Gay.it

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria

Cinema - Federico Boni 22.4.24
The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer - The Darkness Outside Us - Gay.it

The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer

Cinema - Redazione 22.4.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Sei nell'Anima, data d'uscita e primo teaser trailer del film dedicato alla vita di Gianna Nannini - Gianna Nannini SEI NELLANIMA. Il biopic 1 - Gay.it

Sei nell’Anima, data d’uscita e primo teaser trailer del film dedicato alla vita di Gianna Nannini

Cinema - Redazione 1.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming - film 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 19.2.24
Joker: Folie À Deux, ecco il primo esplosivo trailer italiano con Lady Gaga - Joker Folie a Deux - Gay.it

Joker: Folie À Deux, ecco il primo esplosivo trailer italiano con Lady Gaga

Cinema - Redazione 10.4.24
Josh O’Connor e la scena di sesso a tre con Zendaya e Mike Faist in Challengers di Luca Guadagnino - Challengers - Gay.it

Josh O’Connor e la scena di sesso a tre con Zendaya e Mike Faist in Challengers di Luca Guadagnino

Cinema - Redazione 3.4.24
Plainclothes, Tom Blyth e Russell Tovey innamorati nel film di Carmen Emmi - Plainclothes - Gay.it

Plainclothes, Tom Blyth e Russell Tovey innamorati nel film di Carmen Emmi

Cinema - Redazione 8.3.24
Oscar 2024, trionfa Oppenheimer. Miglior attrice Emma Stone, 2a statuetta per Billie Eilish. Tutti i vincitori - cover Oscar 2024 - Gay.it

Oscar 2024, trionfa Oppenheimer. Miglior attrice Emma Stone, 2a statuetta per Billie Eilish. Tutti i vincitori

Cinema - Federico Boni 11.3.24
Lily Gladstone in Killers of the Flower Moon (2023)

Lily Gladstone vuole decolonizzare il suo genere

Cinema - Redazione Milano 2.1.24
Oscar 2024, Ryan Gosling in difesa delle escluse Robbie e Gerwig: "Non ci può essere Ken senza Barbie" - Barbie Margot Robbie - Gay.it

Oscar 2024, Ryan Gosling in difesa delle escluse Robbie e Gerwig: “Non ci può essere Ken senza Barbie”

Cinema - Redazione 24.1.24