Foto

“Orlando, my biographie politique”, il manifesto trans di Paul B. Preciado arriva nei cinema d’Italia

Dal 28 marzo in sala con Fandango il capolavoro dello scrittore e filosofo, tra i principali intellettuali nello studio di genere e politica del corpo, riferimento chiave nell'arte e nell'attivismo contemporaneo queer, trans e non binario.

ascolta:
0:00
-
0:00
"Orlando, my biographie politique", il manifesto trans di Paul B. Preciado arriva nei cinema d'Italia - Orlando my biographie politique 2 - Gay.it
Orlando, my biographie politique
2 min. di lettura

Acclamato al Festival di Berlino del 2023, con Teddy Award, Tagesspiegel Reader’s Jury Award e Encounter: Special Jury Award vinti, Orlando, My Political Biography di Paul B. Preciado arriva nei cinema d’Italia grazie a Fandango, dal 28 marzo.

Un vero e proprio manifesto trans quello scritto e diretto dallo scrittore, filosofo, curatore e tra i principali intellettuali nello studio di genere e politica del corpo.

Nel 1928 Virginia Woolf scrisse Orlando, il primo romanzo in cui il protagonista cambia sesso nel bel mezzo della storia. Un secolo dopo, Preciado ha deciso di inviare una lettera filmata a Virginia Woolf: il suo Orlando è uscito dalla finzione e sta vivendo una vita che lei non avrebbe mai immaginato. Preciado riunisce il cast attorno a questa domanda: “Chi sono gli Orlando contemporanei?”. 25 persone diverse, tutte trans e non binarie, dagli 8 anni ai 70 anni, che interpretano il personaggio immaginario al centro del romanzo della scrittrice britannica mentre raccontano anche le proprie vite, insieme a una serie di immagini di repertorio del ventesimo secolo che evocano gli Orlando del passato nella loro lotta per il riconoscimento e la visibilità.

Lo spettatore scopre gradualmente l’orientamento di Orlando, mentre emerge il ritratto di un essere collettivo con molteplici volti, voci e corpi. Il film segue la stessa struttura del romanzo di Virginia Woolf: un diario di viaggio nella storia, sia intima che politica.

Ho letto per la prima volta il libro di Virginia Woolf quando ero un’adolescente in Spagna, ben prima di sapere che la transizione di genere fosse possibile“, ha commentato il regista. “Il personaggio immaginario di Woolf mi ha permesso di immaginare la mia stessa vita, di desiderare e incarnare il cambiamento. Con gli anni sono diventato anch’io un Orlando. La mia biografia è fatta della storia collettiva di migliaia di Orlando invisibili. È una storia di lotta all’interno di un regime oppressivo di genere e sesso binario. Essere trans non significa solo passare dalla femminilità alla mascolinità (o viceversa), ma impegnarsi in un processo di “orlandizzazione”: un viaggio poetico in cui sia presente un nuovo linguaggio per nominare sé stessi e il mondo. Una transizione di genere è un viaggio trasformativo, un movimento di disidentificazione, una pratica di libertà piuttosto che una mera riproduzione di identità. Così, il film disegna il ritratto di un mondo che cambia e della rivoluzione di genere e non binaria in corso”.

Preciado è stato Curatore dei Programmi Pubblici di Documenta 14 (Kassel/Atene), Curatore del Padiglione Taiwan a Venezia nel 2019 e Responsabile della Ricerca del Museo di Arte Contemporanea di Barcellona (MACBA). I suoi libri, Testo tossico (2015),Terrore Anale (2018), Manifesto controsessuale (2019), Pornotopia (2020), Un appartamento su Urano (2020), Sono un mostro che vi parla (2021) e Dysphoria Mundi (2023) – tutti pubblicati da Fandango Libri – sono un riferimento chiave nell’arte e nell’attivismo contemporaneo queer, trans e non binario.

"Orlando, my biographie politique", il manifesto trans di Paul B. Preciado arriva nei cinema d'Italia - ORLANDO poster data - Gay.it
Orlando, my biographie politique , il poster

Richiedi subito i tuoi biglietti omaggio, compila il form sottostante:

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
Queen Lear, arriva una serie sulla vita di Amanda Lear - Scaled Image 43 - Gay.it

Queen Lear, arriva una serie sulla vita di Amanda Lear

Serie Tv - Redazione 8.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Angelica Schiatti e Morgan

“Insulti, minacce e revenge porn”: la vicenda tra Angelica e Morgan, Calcutta attacca Warner, terremoto nel mondo della musica

Musica - Emanuele Corbo 10.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

percorsi-affermativi-trans-in-pericolo

Ennesima mozione anti-trans del governo, presentata da Forza Italia: cosa dice

News - Francesca Di Feo 1.7.24
FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24
Hunter Schafer - ruoli trans

Hunter Schafer non vuole recitare soltanto come donna trans e ha ragione

Cinema - Mandalina Di Biase 4.4.24
Mara Venier attrice per Ozpetek in Diamanti: "Vedrete una Mara molto diversa da quella che siete abituati a vedere" - Mara Venier - Gay.it

Mara Venier attrice per Ozpetek in Diamanti: “Vedrete una Mara molto diversa da quella che siete abituati a vedere”

Cinema - Redazione 9.7.24
Perù, le persone trans, non binarie e intersessuali saranno ora classificate come “malate di mente” - Azul Rojas Marin - Gay.it

Perù, le persone trans, non binarie e intersessuali saranno ora classificate come “malate di mente”

News - Redazione 16.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
I film LGBTQIA+ della settimana 6/12maggio tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 6/12maggio tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 6.5.24
trans-visibility-night-star-t-2024

Torino ospita la quarta edizione di Star.T: una notte dedicata alla visibilità trans per celebrare storie, talenti e memoria

Culture - Francesca Di Feo 15.3.24