Video

Intervista ad Andrea, l’attivista gay minacciato di morte in Ungheria

Si chiama Andrea Giuliano. Sulla sua testa una taglia di 10.000 dollari "vivo o morto".

2 min. di lettura

Il caso di Andrea Giuliano è diventato noto da qualche giorno, dopo che si è sparsa la notizia delle minacce di morte che il ragazzo ha subito per il suo impegno per i diritti delle persone LGBT in Ungheria, dove lavora.
Lo abbiamo contattato e ci siamo fatti raccontare la sua esperienza in Ungheria e il suo attivismo “schietto”, così lo definisce Andrea, che negli ultimi mesi gli ha causato non pochi problemi.
Oggi è ancora lì, a Budapest, dove è seguito legalmente dell’associazione TASZ (Unione Ungherese per i Diritti Civili). Nonostante le ovvie preoccupazioni (o forse proprio a causa di queste), all’attivista italiano non manca il senso dell’humour: “Chiesero 10.000 dollari per la mia testa… vivo o morto… credo non sia un gran mistero il fatto che sia ancora qui: non ci fai un cazzo con 10.000 dollari. Tra l’altro li devi pure cambiare”.

andrea-giuliano-intervista-ungheria-1

LA POLITICA CHIEDE IL RISPETTO DEI DIRITTI E LA TUTELA DI ANDREA

Del suo caso si sono interessati in tanti. Il gruppo del Movimento 5 Stelle al Parlamento Europeo aveva rivolto, per bocca dell”eurodeputato Ignazio Corrao, un appello al presidente dell’Ungheria Orban perché tutelasse il giovane. Sempre da Strasburgo, si è alzata la voce di Daniele Viotti, eletto a Strasburgo nelle file del PD. Anche Viotti aveva chiesto a Orban, presente in parlamento per parlare dei diritti umani in Ungheria, di condannare le minacce lanciate contro Andrea.
Dal canto suo, l’Ambasciata italiana a Budapest ha fatto sapere che farà tutto il possibile per sostenere Andrea in quella che hanno definito “una battaglia di civiltà” alla quale il corpo diplomatico italiano in Ungheria intende dare la massima collaborazione.

LE ASSOCIAZIONI ITALIANE SI MOBILITANO

In Italia, le associazioni lgbt si sono mobilitate. In una nota congiunta Agedo, Arcigay, ArciLesbica, Associazione Radicale Certi Diritti, Equality Italia, Famiglie Arcobaleno e Mit “chiedono che il Governo italiano intervenga urgentemente nei confronti di quello ungherese, affinché l’incolumità di Andrea sia garantita. In Ungheria il premier Viktor Orbàn si è distinto per le sue leggi e campagne xenofobe e razziste, l’Ue sta svolgendo diverse indagini sulla violazione dei diritti umani in quel paese, per tutto questo noi pensiamo che il nostro Governo debba agire in modo risoluto e chiaro”.
Anche il Circolo Mario Mieli di Roma si rivolge al governo e ne chiede l’intervento. “Sollecitiamo il Governo e il Ministero degli Esteri ad attivarsi per garantire l’incolumità di Andrea – ha dichiarato il presidente, Andrea Maccarrone – chiediamo un intervento chiaro e deciso delle autorità locali e dell’Unione Europea perché sia garantita la libertà di espressione in tutto il territorio comunitario e la protezione e la sicurezza per Andrea e per tutte le persone lgbt”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Queer Palm 2024, vince Three Kilometers until the End of the World. Karla Sofía Gascón prima attrice trans in trionfo a Cannes - Trei kilometri pana la capatul lumii - Gay.it

Queer Palm 2024, vince Three Kilometers until the End of the World. Karla Sofía Gascón prima attrice trans in trionfo a Cannes

Cinema - Federico Boni 27.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l'Open di Francia - Roland Garros 2024 al via ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per lOpen di Francia - Gay.it

Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l’Open di Francia

Corpi - Redazione 27.5.24

Hai già letto
queste storie?

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Alghero_Omofobia_condanna

Alghero, frasi omofobiche ignobili e persecuzioni a coppia gay: condannato a un anno e a pagare 20.000 euro

News - Francesca Di Feo 25.3.24
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
san-gregorio-magno-quindicenne-accoltella-il-padre

Ragazzo di 15 anni accoltella il padre che lo “accusa” di essere gay durante una lite domestica

News - Francesca Di Feo 18.12.23
ragazza-lesbica-aggredita-bojano

Prese a schiaffi e insultò coppia di donne lesbiche. Condannato a 5 mesi e 9 giorni di reclusione

News - Redazione 23.2.24
Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: "Fr*cio" - Settimo insulti omofobi manifesti elettorali Antonio Augelli - Gay.it

Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: “Fr*cio”

News - Redazione 15.5.24
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24