La Banca Mondiale blocca i fondi all’Uganda: “Niente discriminazioni”

E' forse la prima volta che la Bamca Mondiale prende posizioni sulla politica di un paese. Adesso Museveni dovrà fare i conti con un taglio drastico. E i diplomatici stranieri gli scrivono.

La Banca Mondiale blocca i fondi all'Uganda: "Niente discriminazioni" - banca mondiale 1 - Gay.it
2 min. di lettura
La Banca Mondiale blocca i fondi all'Uganda: "Niente discriminazioni" - banca mondiale1 - Gay.it

L’Uganda non dovrà rinunciare solo agli aiuti economici dei paesi stranieri, per via della sua legge contro gli omosessuali. Stando a quanto riporta l’autorevole The Guardian, infatti, la Banca Mondiale ha rinviato un prestito di 90 milioni di dollari previsto per il paese di Museveni.
“Abbiamo posticipato il progetto per sottoporlo ad una ulteriore revisione – ha spiegato un portavoce della Banca Mondiale al Guardian – per assicurarci che gli obiettivi di sviluppo non vengano negativamente influenzati da questa nuova legge”.

La Banca Mondiale blocca i fondi all'Uganda: "Niente discriminazioni" - presidente uganda1 - Gay.it

Come sottolinea Towleroad, non è una mossa abituale per l’istituto, che di solito evita di intromettersi in questioni politiche. Ma il presidente Jim Yong Kim ha inviato una lettera a tutto lo staff in cui ricorda che la Banca Mondiale rifiuta ogni forma di discriminazione e proteggerà la sicurezza di tutti i suoi dipendenti.
Il presidente ha poi ricordato che quello dell’Uganda non è il solo caso e che altri 83 paesi hanno leggi che criminalizzano l’omosessualità e che sono più di 100 quelli che discriminano le donne.
“Nei prossimi mesi avremo un’ampio confronto sulle discriminazioni con lo staff, la direzione e il consiglio – ha aggiunto Jim Yong Kim -. E’ giunto il momento per affrontare questa conversazione”.

La Banca Mondiale blocca i fondi all'Uganda: "Niente discriminazioni" - uganda economiaBAS - Gay.it

Intanto, al governo ugandese arrivano anche le proteste formali delle rappresentanze diplomatiche dei paesi dell’Unione Europea, degli Usa e dell’Australia. In una lettera firmata da amasciatori e consoli si legge: “Noi firmatari siamo profondamente preoccupati e delusi per la promulgazione dell’Anti-Homosexuality Bill. Crediamo fermamente che tutti gli esseri umani condividano gli stessi indivisibili diritti. La legge contro l’omosessualità contraddice questo principio universale e l’obiettivo ugandese di proteggere i diritti umani fondamentali di tutti i suoi cittadini.
Vogliamo ricordare al governo ugandese i suoi obblighi costituzionali e internazionali sui diritti umani. Avendo ratificato la African Charter of Human and Peoples’ Rights, oltre che l’ International Covenant on Civil and Political Rights, l’Uganda è obbligata a garantire i diritti umani infranti dalla legge contro l’omosessualità”.
Seguono le firme di tutti i diplomatici, compreso l’ambasciatore italiano Stefano A Dejak.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
Heartstopper 3, parla Joe Locke: "Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale" - Joe Locke - Gay.it

Heartstopper 3, parla Joe Locke: “Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale”

Serie Tv - Redazione 20.2.24
CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

nigeria-arrestate-76-persone

Nigeria, arrestate 76 persone perché omosessuali a una festa di compleanno

News - Francesca Di Feo 24.10.23
uganda uomo arrestato

Uganda, 20enne accusato di “omosessualità aggravata” rischia la pena di morte

News - Francesca Di Feo 30.8.23
Uganda omosessualità arrestate 4 persone legge anti lgbt musuvevi

Uganda, arrestate 4 persone in centro massaggi “Stavano compiendo atti omosessuali”

News - Giuliano Federico 23.8.23
Kenya, miliardi in fumo se dovesse essere approvata la nuova legge omobitransfobica - Kenya Cov - Gay.it

Kenya, miliardi in fumo se dovesse essere approvata la nuova legge omobitransfobica

News - Federico Boni 9.11.23
arcobaleno rainbow

Treviso, marmista licenziato perché gay fa causa all’azienda

News - Francesca Di Feo 29.11.23
africa-burundi-lapidare-omosessuali

Africa, il presidente del Burundi invita la popolazione a lapidare gli omosessuali

News - Francesca Di Feo 2.1.24
senegal corpo bruciato presunto gay

Senegal, riesumato e bruciato perché presunto gay e considerato “mezzo uomo e mezzo donna” – VIDEO

News - Giuliano Federico 31.10.23
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24