Massimiliano Allegri insegue Carlo Carcano, l’allenatore che la Juventus cacciò perché gay

Tra il 1930 e il 1934 Carlo Carcano vinse 4 scudetti consevutivi, prima di venire esonerato perché omosessuale. Nessuno come lui, fino ad oggi.

Massimiliano Allegri insegue Carlo Carcano, l'allenatore che la Juventus cacciò perché gay - Gay.it
2 min. di lettura

Questa sera la Juventus potrebbe laurearsi Campione d’Italia per il settimo anno consecutivo, il 4° targato Massimiliano Allegri, tecnico che in 4 stagioni ha vinto anche 4 Coppie Italia e conquistato due finali di Champions League, amaramente perse.

Se riuscisse nell’impresa, ormai praticamente certa perché ai bianconeri potrebbero persino bastare due sconfitte nelle ultime due partite per agguantare il tricolore, Allegri eguaglierebbe il record di Carlo Carcano, Campione d’Italia con la Juventus per 4 anni consecutivi, tra il 1930 e il 1934. Ad un passo dal 5° scudetto, il 10 dicembre del 1934 Carcano venne incredibilmente esonerato e sostituito in panchina da Carlo Bigatto. All’epoca si parlò di ‘motivi personali’, ma la verità era un’altra. Le voci sulla sua omosessualità si erano fatte insistenti, e purtroppo inaccettabili in epoca fascista. Alcuni dirigenti denunciarono al presidente Edoardo Agnelli presunte ambiguità nei rapporti tra l’allenatore, alcuni consiglieri, Mario Varglien, Luis Monti e altri calciatori, in particolare un giovane sudamericano che aveva meno di 21 anni. Il difensore Pietro Rava, anni dopo, raccontò con queste parole quanto avvenuto:

“Carcano aveva tendenze omosessuali. Il fatto era risaputo. Il barone Mazzonis, severissimo, ne era disturbato e faticava ad accettare certi atteggiamenti”.

Appena 43enne, Carcano andò incredibilmente incontro ad un vero e proprio oblio. Venne assunto come secondo di Renzo De Vecchi al Genova 1893, in Serie B, per poi andare alla Sanremese in C. Dopo la Liberazione venne ingaggiato dall’Inter, chiudendo la sua carriera da allenatore nel 1948-1949 con l’Atalanta. Nel 2014, finalmente, il suo nome è stato inserito nella Hall of Fame del calcio italiano.

Fino ad oggi, per oltre 80 anni, il suo incredibile record ha resistito, incapace di cedere dinanzi a fior fior di allenatori pluri-vincenti come Fabio Capello, Arrigo Sacchi, Carlo Ancelotti, Marcello Lippi, Antonio Conte, Giovanni Trapattoni. Nessun allenatore ha mai più vinto 4 Campionati di fila fino all’arrivo di Massimiliano Allegri, che andrà ad affiancarlo in questa speciale classifica tutta bianconera. Signora d’Italia, sarebbe a dir poco gradito se la Juventus ne indossasse gli adeguati abiti, ricordando finalmente quell’allenatore vincente, umiliato e ripudiato solo e soltanto perché gay.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
donna-transgender-arrestata-hong-kong

Hong Kong, attivista transgender arrestata con un pretesto e detenuta in condizioni disumane

News - Francesca Di Feo 29.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il percorso di Federico Massaro dopo l’uscita di Vittorio Menozzi

Culture - Luca Diana 27.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24

Hai già letto
queste storie?

@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Giorgio Minisini vince l'oro mondiale nel nuoto sincronizzato e contro gli stereotipi di genere - Giorgio Minisini - Gay.it

Giorgio Minisini vince l’oro mondiale nel nuoto sincronizzato e contro gli stereotipi di genere

Corpi - Redazione 8.2.24
Una mostra sull'omoerotismo nel calcio all'interno dello stadio del Tottenham - JJ Guest Gary and Paul 2023 - Gay.it

Una mostra sull’omoerotismo nel calcio all’interno dello stadio del Tottenham

Corpi - Redazione 5.12.23
Gus Kenworthy parla del corpo delle persone gay - gus kenworthy 1 - Gay.it

Gus Kenworthy parla del corpo delle persone gay

Corpi - Redazione 19.9.23
L'Everton presenta una nuova maglia arcobaleno per ricordarci "che il Calcio è per tutti" - everton - Gay.it

L’Everton presenta una nuova maglia arcobaleno per ricordarci “che il Calcio è per tutti”

Corpi - Federico Boni 28.9.23
Jakub Jankto alla ricerca del primo storico goal in serie A da calciatore gay dichiarato - Jakub Jankto alla ricerca del primo storico goal in serie A da calciatore gay dichiarato - Gay.it

Jakub Jankto alla ricerca del primo storico goal in serie A da calciatore gay dichiarato

News - Federico Boni 22.9.23
Bingham Cup 2024, a Roma il Campionato Mondiale di Rugby per squadre inclusive - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma il Campionato Mondiale di Rugby per squadre inclusive

Corpi - Redazione 7.2.24
Jakub Jankto e il coming out: "Non devo più nascondermi, anche con i ragazzi. Ora sono felice" - Jakub Jankto 3 - Gay.it

Jakub Jankto e il coming out: “Non devo più nascondermi, anche con i ragazzi. Ora sono felice”

Corpi - Federico Boni 20.12.23