Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: “Il calcio non è da fr*ci”

Tra campo e spalti, l'odio continua a sporcare lo sport più popolare al mondo.

ascolta:
0:00
-
0:00
Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: "Il calcio non è da fr*ci" - Matt Turner e Vinicius - Gay.it
2 min. di lettura

48 ore di pura omofobia calcistica.

Dal ritiro della nazionale brasiliana Vinicius, stella del Real Madrid che in Liga viene continuamente bersagliato dagli insulti razzisti, è scoppiato a piangere in conferenza stampa dopo una domanda inerente al razzismo.

“Ho sempre meno voglia di giocare, mi dispiace. La Spagna non è razzista, ma ci sono molti razzisti in giro per gli stadi e il problema è che il razzismo non è un crimine. La mancanza di punizione è la cosa che mi frustra di più, vedere quella gente che se ne vada senza che gli succeda nulla… Non ho però mai pensato di lasciare la Liga, altrimenti la darei vinta alla loro stupidità. Continuerò a giocare nel miglior club del mondo e a segnare tanti gol in modo che continuino a guardarmi. Io voglio solo giocare a calcio, voglio fare tutto per il mio club e per la mia famiglia e non vedere mai più i neri soffrire”.

Dichiarazioni che hanno commosso molti dei giornalisti presenti, diventando virali sui social.

Ma c’è anche chi ha incredibilmente criticato il giovanissimo Vinicius. José Luis Chilavert, oggi 58enne ma storico ex portiere paraguaiano, ha così replicato alle immagini del brasiliano in lacrime. “Il primo a insultare e attaccare i rivali è lui. Non faccia il froc*o, il calcio è da uomini”. Parole indecenti che hanno visto razzismo e omofobia andare di pari passo, in un mondo, quello del pallone, che da anni prova ad estirpare tanto insensato odio dagli spalti e dai propri campi da gioco.

Ma non è finita qui.

Domenica 24 marzo l’arbitro Drew Fischer è stato costretto ad interrompere per ben due volte la partita di Nations League tra Stati Uniti e Messico, a seguito di indecenti cori omofobi rivolti a Matt Turner, portiere statunitense. Turner, sposato con l’ex cheerleader dei New England Patriots Ashley Herron, gioca in Premier League per il Nottingham Forest. Con gli Stati Uniti in vantaggio per 2-0, i tifosi messicani presenti alla partita in Texas gli hanno urlato contro “p*to”, insistentemente.

Dopo i ripetuti e infrettuosi appelli che hanno attraversato lo stadio grazie agli autoparlanti, l’arbitro Fischer è stato costretto a fermare il gioco per quasi cinque minuti. Poco dopo, prima della fine del tempo, il direttore di gara ha dovuto interrompere per la seconda volta il match, sempre a causa dei cori omofobi rivolti al portiere a stelle e strisce. La nazionale messicana rischia ora una pesante multa da parte della FIFA per il comportamento dei propri tifosi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO) - Nymphia Wind - Gay.it

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO)

News - Redazione 17.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Roman Volley

Roman Caput Mundi 2024, al via il torneo internazionale di Volley LGBT

Corpi - Redazione 16.4.24
Foto: NPR (Keeley Parenteau)

Maratoneta non binary vince la maratona di New York (ma non riceve il premio)

Corpi - Redazione Milano 23.1.24
Rubén García, il calciatore spagnolo contro l'omofobia dell'Arabia Saudita: "Mi lascia a bocca aperta" - Ruben Garcia foto - Gay.it

Rubén García, il calciatore spagnolo contro l’omofobia dell’Arabia Saudita: “Mi lascia a bocca aperta”

Corpi - Redazione 17.1.24
Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un'aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO) - Da Se Zna Serbia - Gay.it

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un’aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO)

News - Redazione 8.3.24
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
Giorgio Minisini vince l'oro mondiale nel nuoto sincronizzato e contro gli stereotipi di genere - Giorgio Minisini - Gay.it

Giorgio Minisini vince l’oro mondiale nel nuoto sincronizzato e contro gli stereotipi di genere

Corpi - Redazione 8.2.24