Metà dei medici in Europa pensa ancora che essere gay sia una malattia

Un dato sconcertante da un rapporto dell'Agenzia Europea dei Diritti Fondamentali

Metà dei medici in Europa pensa ancora che essere gay sia una malattia - Medici omofobi 1 - Gay.it
3 min. di lettura

Un nuovo rapporto rivela che metà dei medici in Europa pensa ancora che essere gay sia una malattia! Ebbene sì, un sondaggio dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA), che ha intervistato medici professionisti in ben 19 Stati membri, ha scoperto che ben il 50% degli stessi trattano ancora l’omosessualità come una malattia.

La relazione finale dello studio chiede subito l’adozione di misure per fermare tale discriminazione, che in paesi come la Bulgaria, Ungheria, Italia, Lettonia, Polonia, Romania, Rep. Slovacca vede più della metà dei medici coinvolti. Altro dato riscontrato: molti operatori sanitari intervistati ignorano i problemi che colpiscono la comunità LGBTQI.

Metà dei medici in Europa pensa ancora che essere gay sia una malattia - Omosessualita%CC%80 malattia - Gay.it

Riteniamo che queste malattie siano generate dal fatto che queste persone abbiano avuto traumi durante l’infanzia e che, per questo, cerchino un modo diverso di vivere rispetto alle altre persone” racconta un infermiere rumeno.

Quando una persona omosessuale si rivolge per la prima volta a un reparto medico, viene quasi certamente considerata dai dipendenti, come un’ “appestata”” prosegue Michael O’Flaherty, direttore del FRA, sottolineando come il rapporto evidenzi che la negligenza dei vari servizi sanitari è stata di non aver mai formato professionalmente, #ahinoi, il personale in merito, e aggiunge:

Le persone LGBT hanno lo stesso diritto all’istruzione, all’assistenza sanitaria e ad essere trattati allo stesso modo di tutte le altre persone. Anche loro hanno il diritto a vivere la loro vita con dignità, senza paure né discriminazioni

Metà dei medici in Europa pensa ancora che essere gay sia una malattia - Polizia europa - Gay.it

Per quanto riguarda la transessualità, il rapporto ha analizzato che le persone transessuali, in particolare, hanno sofferto e soffrono a causa di una totale mancanza di consapevolezza relativa alla loro condizione, per non parlare dei loro diritti. Inoltre, sembrerebbe che un gran numero di crimini contro la comunità LGBT frequentemente non venga registrato correttamente da agenti di polizia, comportando una sottostima del problema.

Lo scorso anno la stessa ricerca aveva dimostrato come la  discriminazione fosse ancora presente anche negli ospedali del Regno Unito, dove il 28%, dei medici ha dichiarato di non sentirsi in grado di rispondere alle specifiche esigenze sanitarie di pazienti trans, mentre il 15% aveva detto la stessa cosa per lesbiche, gay e bisessuali.

A tal proposito, per l’Italia si è già espresso Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay, che si rivolge alla nostra classe dirigente:

Il richiamo non può non interpellare la nostra classe dirigente: la bassa qualità del dibattito parlamentare sulle unioni civili, che al Senato ha toccato vette di odio e disprezzo ormai ricorrenti su questi temi, rientra a pieno nel ritratto tracciato dall’Agenzia europea. Queste opinioni negative sono l’ostacolo che incontrano tutte le azioni volte a contrastare discriminazioni e crimini d’odio. In altre parole, quei pregiudizi quando prendono corpo in figure apicali o dirigenziali vanificano gli sforzi di chi si batte per una società accogliente per tutte e tutti.

Dati gli sconvolgenti risultati del FRA, la relazione finale sottolinea la necessità che l’UE e i suoi Stati membri agiscano quanto prima per consentire ai funzionari pubblici di fare il loro dovere, fornendo un servizio di alta qualità che aiuti a porre fine alla sofferenza di molte persone con esperienze LGBTQI.

C’è urgente bisogno, ovunque, di #educarealledifferenze!

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Gabriel Attal Jordan Bardella Gay.it TikTok

È virale la storia d’amore tra Jordan Bardella e Gabriel Attal inventata su TikTok durante le elezioni in Francia

Culture - Mandalina Di Biase 12.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè) - Kylie Minogue - Gay.it

Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè)

Musica - Federico Boni 15.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
George Michael, arriva la moneta da 5 sterline della zecca reale britannica - George Michael - Gay.it

George Michael, arriva la moneta da 5 sterline della zecca reale britannica

Culture - Redazione 28.2.24
Emma Marrone, controlli medici superati

Emma e la visita di controllo dopo la malattia: “Piango di gioia. Non trascurate la vostra salute”

Corpi - Emanuele Corbo 26.6.24
Transgender triptorelina

Giovani trans* e gender diverse: la scienza difende l’impiego di triptorelina: “Basta disinformazione”

Corpi - Francesca Di Feo 31.1.24
Poliziotto costretto ad esami psichiatrici per verificare se fosse gay, il Tar condanna il ministero - carcere - Gay.it

Poliziotto costretto ad esami psichiatrici per verificare se fosse gay, il Tar condanna il ministero

News - Redazione 18.4.24
camara-squalificato-omofobia

Il centrocampista Mohamed Camara squalificato dopo aver coperto il logo della campagna anti-omofobia della Federcalcio francese

News - Francesca Di Feo 31.5.24
piattaforme-social-odio-comunita-lgbtqia

Scuse ufficiali, lavori socialmente utili e risarcimento ad associazione LGBT per commenti omobitransfobici

News - Redazione 27.6.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24