Monica Cirinnà a Giorgia Meloni: “sia coerente contro l’odio, faccia votare il DDL Zan ai suoi senatori”

La senatrice ha poi chiesto al Partito Democratico di fare la voce grossa, affinché il DDL possa rapidamente arrivare a Palazzo Madama. "Ci vuole coraggio!".

Monica Cirinnà a Giorgia Meloni: "sia coerente contro l'odio, faccia votare il DDL Zan ai suoi senatori" - Cirinna Meloni 1 - Gay.it
2 min. di lettura

In diretta social su Radio Immagina con ‘Piazza Grande’, Monica Cirinnà, senatrice e responsabile Diritti del Pd, Angelo Schillaci, Professore di Diritto Pubblico Comparato alla Sapienza, e Alessandro Zan, deputato del Pd e relatore del disegno di legge contro l’omotransfobia, hanno fatto il punto politico sul DDL Zan, in attesa di approvazione al Senato.

La senatrice Pd, madre delle unioni civili, ha chiesto con fermezza al proprio partito, al Partito Democratico, di fare la voce grossa, affinché il DDL possa rapidamente arrivare a Palazzo Madama.

La legge è arrivata in Senato, è stata assegnata alla Commissione Giustizia, i lavori non sono ancor ripresi ma dalla prossima settimana ripartiranno con i nuovi sottosegretari. Il Pd non presiede quel ministero e non ha sottosegretari in quel ministero. Sarà nominato il nuovo relatore o una nuova relatrice. Fa paura pensare di avere un relatore contro la legge, potrà esserci richiesta che sia proprio io la relatrice. Il Pd deve imporsi anche all’interno della maggioranza in Senato, per lo meno con la vecchia maggioranza giallorossa, e dire che la 2a lettura si può fare presto e bene. Voglio che la legge venga incardinata, che si nomini un relatore in grado di fare il muro, che sappia dire “qui non si tocca niente”, bocciando tutti gli emendamenti. Poi si va in aula e si vota in mare aperto, con coraggio, e si dimostra agli italiani chi vota contro i diritti e chi vota a favore. Con coraggio, se no il Pd si perde senza questo coraggio.

Parole dure, ferme, per Cirinnà, che è poi voluta tornare sulla polemica degli ultimi giorni, con Giorgia Meloni insultata da un professore e la destra nazionale a indossare gli abiti del vittimismo duro e puro, perché travolti dall’odio.

Sono giorni che leggo questa polemica sugli insulti sessisti alla Meloni. Non c’è il femminismo di destra o di sinistra e non c’è solidarietà alternata. Ma il punto qual è. Prendere le distanze dagli odiatori seriali e purtroppo in Fratelli d’Italia ce ne sono tantissimi. Se Giorgia Meloni vuole dare un segnale di coerenza, che l’istigazione alla violenza va condannata sempre, facesse votare ai 18 senatori di Fratelli d’Italia la legge ZAN, che contempla anche i reati di misoginia. Se è tanto preoccupata della solidarietà alternata, spiazzi il campo della destra, sarebbe un’ottima mossa per dire tutti insieme contro gli haters. Il buonsenso può sempre trionfare, le tante parole al vento buttate da tanti politici, possono trasformarsi in atti.

Anche Alessandro Zan ha in tal senso sottolineato come Giorgia Meloni sia stata vittima “di un insulto di odio che scaturisce da una cultura patriarcale, sessista e omofoba che non guarda il partito politico ma colpisce tutti a prescindere dalla provenienza politica e sociale. È un problema complessivo, di tutta la società. Non è una legge di parte, è una legge di civiltà“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24

Continua a leggere

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l'omofoba legge dell'Uganda "Kill the Gay" - Tim Walberg - Gay.it

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l’omofoba legge dell’Uganda “Kill the Gay”

News - Redazione 29.12.23
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
elezioni-indonesia-2024

Indonesia, estrema destra anti-LGBTI+ verso la vittoria, chi è Prabowo Subianto leader di Gerindra

News - Francesca Di Feo 16.2.24
gran-bretagna-giovani-trans

Scozia, 1 giovane trans su 3 non si sente al sicuro negli spazi pubblici

News - Francesca Di Feo 12.4.24
Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: "3 anni di inferno" - Michele Albiani - Gay.it

Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: “3 anni di inferno”

News - Redazione 21.3.24
burocrazia unioni civili, guida alle top location per unioni civili in puglia

Il Liechtenstein ha legalizzato il matrimonio egualitario

News - Redazione 17.5.24
Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: "Mi hanno chiamato r*cchiò" - omofobia - Gay.it

Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: “Mi hanno chiamato r*cchiò”

News - Redazione 2.4.24
stati-uniti-ban-terapie-affermative

Stati Uniti, continuano i ban alle terapie affermative per i minori: 100.000 lǝ adolescenti abbandonatǝ a loro stessǝ

Corpi - Francesca Di Feo 17.4.24