Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: “Vergogna, è un pericolo per la Costituzione”

L'omobitransfobia paga? Il Mondo al Contrario, mai titolo fu più profetico.

ascolta:
0:00
-
0:00
Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: "Vergogna, è un pericolo per la Costituzione" - Vannacci - Gay.it
Generale Vannacci
4 min. di lettura

La nomina a sorpresa, improvvisa, a dir poco improvvida e discutibile.

Il generale dell’esercito Roberto Vannacci sarà da oggi a Roma in quanto nuovo capo di stato maggiore del comando delle forze operative terrestri del comando operativo dell’esercito. A darne notizia La Gazzetta di Lucca. A pochi mesi dalla pubblicazione del libro choc Il mondo al contrario, grondante misoginia, xenofobia e omofobia, è arrivata quella che molti hanno definito “promozione” da parte del governo Meloni.

Lo scorso 17 agosto Guido Crosetto, Ministro dell’Interno, twittò con parole ferme nei confronti di Vannacci, parlando pubblicamente di “farneticazioni personali di un Generale in servizio”, di “opinioni che screditano l’Esercito, la Difesa e la Costituzione. Per questo sarà avviato dalla Difesa l’esame disciplinare previsto”.

24 ore dopo Crosetto precisò: “Il Generale Vannacci non è stato destituito. Come da prassi nelle Forze Armate è stato avvicendato nell’incarico, su decisione del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, a tutela Sua e della Forza Armata, in attesa di accertare i fatti ed ascoltare tutti gli interessati”.

100 giorni dopo quelle parole, Vannacci è andato incontro ad un nuovo incarico, suscitando lo sdegno politico delle opposizioni.

“Crosetto chiarisca come è stato possibile promuovere al vertice dell’Esercito un generale che fa politica e esalta discriminazione e odio come valori. Vannacci, come Capo di Stato Maggiore, è un pericolo per la Costituzione e per quei cittadini italiani che continua ad attaccare”, ha attaccato Alessandro Zan, deputato e responsabile diritti nella segreteria nazionale del Partito Democratico sui suooi canali social. “Giorgia Meloni e Guido Crosetto hanno premiato Vannacci, ora promosso a Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano. Non è solo una vergogna, ma ormai un concreto pericolo per tutte quelle persone bersaglio degli attacchi e delle offese di un generale che calpesta la Costituzione. Ecco la meritocrazia di questa destra”, ha concluso Zan.

“La nomina del generale Vannacci a capo di Stato maggiore delle forze operative terrestri è indegna”, ha commentato Riccardo Magi di +Europa. “Sarà stato premiato per le sue fatiche letterarie, ma è la conferma che con questo governo la xenofobia, l’omofobia e le farneticazioni complottiste rappresentano meriti e non demeriti. Invece di destituire un militare che con le sue parole tradisce i valori della Costituzione su cui ha giurato, viene confermato ai massimi vertici dell’Esercito. Il ministro Crosetto, che si era inizialmente indignato per le frasi contenute nel libro di Vannacci, smentisce se stesso e valorizza all’interno delle nostre Forze Armate la peggiore Italia. È tutto semplicemente vergognoso”, ha concluso Magi.

“”Il mondo al contrario” non è solo il titolo del libro di Vannacci ma ormai è l’imperativo del Governo Meloni”, ha cinguettato l’ex premier Giuseppe Conte. “Chi porta con onore e sacrificio la divisa, rispettando i valori della Costituzione, viene spesso dimenticato; chi scrive le sue “farneticazioni” in un libro fa carriera”, ha concluso il leader 5 Stelle.

“Mentre Salvini ospita la feccia d’Europa in una città meravigliosa, piena di storia e di impegno civile come Firenze, Crosetto e il suo ministero non trovano di meglio da fare che far avanzare la carriera di Vannacci. L’Italia merita di meglio”, ha commentato Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana.

Il diretto interessato, ovvero Crosetto, ha così replicato alle tantissime critiche ricevute:

“In merito alle pretestuose polemiche che oggi alcuni stanno provando a sollevare, sentendosi esperti di questioni e tematiche militari, mi preme solo sottolineare che il generale dell’Esercito Roberto Vannacci non è stato né promosso né retrocesso. Invito a evitare polemiche strumentali basate su scarse o superficiali informazioni e di attendere con serenità che, come sempre, la legge faccia il suo corso. Gli esiti dell’inchiesta interna sul caso sono ancora in via di valutazione”.

Successivamente, Crosetto ha aggiunto: “Spiego equivoco: Il capo di stato maggiore dell’esercito (o marina o aeronautica) e il capo di stato maggiore di un comando o ente (qualsiasi) sono cose differenti.
Il primo è il responsabile di un’organizzazione complessa e decide, il secondo il collaboratore di un comandante”.

Ma ricordiamo quanto scritto e detto da Vannacci negli ultimi 3 mesi e mezzo.

In piena estate del 2023 esce Il Mondo al Contrario, libro autoprodotto dal generale italiano, già comandante della Task Force 45 durante la Guerra in Afghanistan, ex comandante del 9º Reggimento d’Assalto Paracadutisti “Col Moschin”, comandante della Brigata Paracadutisti “Folgore” e comandante del contingente italiano nella Guerra civile in Iraq.

Ed è da queste pagine che emergono simili parole. “Cari omosessuali, normali non lo siete, fatevene una ragione!”, si legge nel libro autoprodotto, in cui Vannacci “si dissocia, sin d’ora, da qualsiasi tipo di atti illeciti possano da esse (interpretazioni del testo, ndr) derivare”. Il generale attacca “le discutibili regole di inclusione e tolleranza imposte dalle minoranze” e “il lavaggio del cervello di chi vorrebbe favorire l’eliminazione di ogni differenza compresa quella tra etnie, per non chiamarle razze”.

Tra i vari capitoli il generale attacca l’omogenitorialità, perché “se non è nella natura dell’uomo essere cannibale”, perché due papà o due mamme dovrebbero esserlo? Secondo codesto signore, la lobby gay sarebbe talmente potente dall’aver vietato l’utilizzo di “termini che fino a pochi anni fa erano nei nostri dizionari: pederasta, invertito, frocio, ricchione, buliccio, femminiello, bardassa, caghineri, cupio, buggerone, checca, omofilo, uranista, culattone che sono ormai termini da tribunale”. Non contento, il generale ha trovato tempo e modo per insultare anche le persone transgender, facendo l’esempio di tal Rocco che si fa chiamare Aurora, pur continuando “ad essere dotato di batacchio in mezzo alle gambe”. Testuale.

Esplode la bufera. Tutta Italia parla di Vannacci, invitato in tutte le trasmissioni generaliste. Il suo libro, improvvisamente, diventa un best seller, vendendo circa 100.000 copie. La destra salviniana ipotizza una candidatura alle europee, mentre il diretto interessato ribadisce quanto scritto. “Rivendico il diritto all’odio. I gay possono sposarsi ma non si stupiscano se c’è chi li critica”, precisa in tv. Per poi aggiungere omosessuali ultraprotetti, si sentono intoccabili e proseguire con i propri deliri omobitransfobici in lungo e in largo tra una presentazione e l’altra. A inizio ottobre la confessione privata: “Se mia figlia fosse lesbica cercherei di indirizzarla verso l’eterosessualità”.

Può un uomo del genere, che sappiamo ancora sotto inchiesta, essere nominato nuovo capo di stato maggiore del comando delle forze operative terrestri del comando operativo dell’esercito? Il Mondo al Contrario, mai titolo fu più profetico.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: "I ricchi*ni nel forno crematorio" - Carmine Alfano - Gay.it

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: “I ricchi*ni nel forno crematorio”

News - Redazione 18.6.24
Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: "Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer" - Dimitri Cocciuti - Gay.it

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: “Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer”

Culture - Federico Boni 19.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
kyiv-pride-2024

Ucraina, perché il primo Kiev Pride dall’inizio dell’invasione russa è durato solo 30 minuti

News - Francesca Di Feo 18.6.24
Peter Gallagher di Grey's Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO) - Peter Gallagher di Greys Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn - Gay.it

Peter Gallagher di Grey’s Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO)

Culture - Redazione 19.6.24
X Factor 2024

X Factor 2024 è una bomba, abbiamo visto le audition: le nostre prime impressioni

Culture - Luca Diana 19.6.24

Leggere fa bene

Ron DeSantis abbandona le primarie, appoggia Trump e Biden stanzia 700.000 dollari a favore dei ragazzi trans - Ron DeSantis Trump Biden - Gay.it

Ron DeSantis abbandona le primarie, appoggia Trump e Biden stanzia 700.000 dollari a favore dei ragazzi trans

News - Redazione 22.1.24
g7-diritti-lgbt

G7 nell’Italia dell’estrema destra, spariti i diritti LGBTQIA+ che a Hiroshima nel 2023 erano in agenda

News - Francesca Di Feo 14.6.24
Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d'Appello: "Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica" - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d’Appello: “Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica”

News - Federico Boni 6.2.24
papa-francesco-persone-trans

Papa Francesco come Giorgia Meloni: “Teorie gender pericolosissime, GPA da proibire a livello universale”

News - Redazione 8.1.24
Lesbiche di tutta Europa

Lesbiche di tutta Europa sabato a Roma per protestare contro il Governo Meloni: “Anche noi siamo madri”

News - Redazione 25.4.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
famiglie-arcobaleno

Perché la stampa italiana continua ad alimentare la fake news “genitore 1 e 2”, dicitura mai esistita?

News - Federico Boni 16.2.24
Elly Schlein Partito Democratico Europee 2024

Il PD di Elly Schlein dica subito “Mai alleati di Giorgia Meloni nell’Unione Europea”

News - Giuliano Federico 10.6.24