Festival di Venezia: José, dramma romantico gay, vince il Queer Lion. È il primo film dal Guatemala

Approda al Lido la storia d’amore tra due ragazzi mentre il Guatemala discute una legge che di fatto impedirebbe il matrimonio gay.

Festival di Venezia: José, dramma romantico gay, vince il Queer Lion. È il primo film dal Guatemala - Jose 2 home - Gay.it
3 min. di lettura

Oggi alle Giornate degli Autori viene presentato José, primo film nella storia ad approdare dal Guatemala alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Ha vinto il Queer Lion con la seguente motivazione: “Scritto in maniera sensibile, splendidamente interpretato, questo ritratto appassionato del viaggio di un giovane alla ricerca dell’appagamento emotivo, mostra la complessità di una relazione omosessuale sullo sfondo della dura vita nel Guatemala contemporaneo”.

Festival di Venezia: José, dramma romantico gay, vince il Queer Lion. È il primo film dal Guatemala - Jos%C3%A9 poster - Gay.itDiretto dal regista Li Cheng, racconta l’amore contrastato tra due ragazzi di Ciudad de Guatemala: José (Enrique Salanic), che insieme a sua mamma vende hot-dog alla fermata di un autobus, e Luis (Manolo Herrera), un migrante giunto dalla costa caraibica. La povertà e la vita precaria della città fanno da sfondo ad una passione ostacolata dalle abitudini dello stesso protagonista José, unito da un forte legame a sua madre e proprio per questo frenato nell’esprimere i propri sentimenti.

Li Cheng è un autore cinese che ha viaggiato per due anni per l’America latina con il suo produttore e co-sceneggiatore  George F. Roberson, alla ricerca del luogo ideale per raccontare una storia modellatasi grazie ai luoghi in cui è ambientata.
Nel frattempo, negli ultimi mesi il Congresso del Guatemala sta discutendo una legge conosciuta come “Iniciativa 5272”, ovvero “Legge per la Protezione della Vita e della Famiglia” (“Ley para la Protección de la Vida y la Familia”). A presentarla è stato un gruppo di parlamentari che si autodefinisce “pro-vita”. Se approvata indurirebbe le pene per l’aborto (fino a dieci anni di carcere per le donne che abortiscono), proibirebbe l’educazione sessuale nelle scuole e reitererebbe la proibizione del matrimonio tra persone dello stesso sesso, considerato contrario ai valori morali e alla natura biologica. Il disegno di legge ha già superato due letture del Congresso del Paese centroamericano ed è in attesa della terza ed ultima. Domenica scorsa, molti cittadini sono scesi in piazza a sostegno di questa proposta.

Festival di Venezia: José, dramma romantico gay, vince il Queer Lion. È il primo film dal Guatemala - Jos%C3%A9 - Gay.itIn risposta, l’altro ieri le organizzazioni femministe e GLBT, sostenute da migliaia di cittadini, hanno risposto manifestando contro questa legge.

“Se il Congresso guatemalteco approvasse il progetto, trasmetterebbe l’idea che le donne e le persone LGBT sono di seconda categoria” ha detto José Miguel Vivanco, direttore per le Americhe di Human Rights Watch.

Qui vivere una relazione è un sogno impossibile”, hanno dichiarato alcuni giovani omosessuali interpellati da Li Cheng e George F. Roberson durante la scrittura del film.

Festival di Venezia: José, dramma romantico gay, vince il Queer Lion. È il primo film dal Guatemala - Giornate degli Autori 2018 - Gay.it

Alle Giornate degli Autori – spiega il direttore Giorgio Gosetticrediamo che il cinema debba intervenire proprio qui. Quando si mettono in discussione la libertà di scelta o la piena autonomia nell’espressione di sé stessi, attraverso i film dobbiamo dire che la verità e l’amore stanno da un’altra parte. José è un film importante in un momento così delicato per il Guatemala che descrive, una storia che ha bisogno di essere raccontata perché tutti se ne innamorino, senza pregiudizi, come un qualunque altro dramma romantico“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sanremo 2025, a chi affidare il dopo Amadeus? Tutti i nomi in ballo, tra ipotesi concrete e utopistiche - Sanremo 2025 - Gay.it

Sanremo 2025, a chi affidare il dopo Amadeus? Tutti i nomi in ballo, tra ipotesi concrete e utopistiche

Culture - Federico Boni 15.2.24
Russia, arrestate due donne per un bacio e costrette alle scuse pubbliche: “Nuocete alla psiche dei minori” - Russia arrestate due donne per un bacio social e costrette alle scuse pubbliche - Gay.it

Russia, arrestate due donne per un bacio e costrette alle scuse pubbliche: “Nuocete alla psiche dei minori”

News - Redazione 19.2.24
fedez luis sal chiara ferragni fabrizio corona

“Fedez ha una relazione con Luis Sal”, a processo per diffamazione Alessandro Rosica: “Ha offeso la reputazione del rapper”

News - Redazione 19.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Vittorio Menozzi, Grande Fratello

Vittorio Menozzi, dopo il Grande Fratello in arrivo un nuovo programma tv: di cosa si tratta?

News - Luca Diana 14.2.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24

Continua a leggere

Andrew Scott, la recitazione lo ha "liberato" dalla vergogna di essere gay - 056 S 01960 - Gay.it

Andrew Scott, la recitazione lo ha “liberato” dalla vergogna di essere gay

Cinema - Redazione 12.12.23
American Fiction, la critica applaude lo Sterling K. Brown gay nella commedia di Cord Jefferson - American Fiction - Gay.it

American Fiction, la critica applaude lo Sterling K. Brown gay nella commedia di Cord Jefferson

Cinema - Redazione 17.1.24
BAFTA 2024, le nomination. Boom per All Of Us Strangers, ci sono Colman Domingo, Elordi, Keoghan e Mescal - Bafta 2024 - Gay.it

BAFTA 2024, le nomination. Boom per All Of Us Strangers, ci sono Colman Domingo, Elordi, Keoghan e Mescal

Cinema - Federico Boni 18.1.24
Angelica Ross di Pose e AHS annuncia che "lascerà Hollywood" per buttarsi in politica - Angelica Ross di Pose - Gay.it

Angelica Ross di Pose e AHS annuncia che “lascerà Hollywood” per buttarsi in politica

Cinema - Redazione 26.9.23
Our Son, primo trailer per il film con Luke Evans e Billy Porter coppia gay divorziata in guerra per il figlio - Our Son - Gay.it

Our Son, primo trailer per il film con Luke Evans e Billy Porter coppia gay divorziata in guerra per il figlio

Cinema - Redazione 22.11.23
Jacob Elordi Frankestein Giullermo Del Toro

Jacob Elordi sarà Frankenstein nel 2024, cosa sappiamo del cult queer diretto da Guillermo Del Toro.

Cinema - Redazione Milano 8.1.24
Rotting in the Sun

Rotting in the Sun racconta il peggio della nostra comunità

Cinema - Riccardo Conte 20.9.23
The Room Next Door, Tilda Swinton e Julianne Moore per il primo film in lingua inglese di Pedro Almodovar - The Room Next Door Tilda Swinton e Julianne Moore per il primo film in lingua inglese di Pedro Almodovar - Gay.it

The Room Next Door, Tilda Swinton e Julianne Moore per il primo film in lingua inglese di Pedro Almodovar

Cinema - Federico Boni 25.1.24