Il M5s Lombardia al Milano Pride con un carro: ma sui diritti civili da che parte sta?

Alti e bassi nel campo dei diritti civili per il Movimento Cinque Stelle. Ma quale sarà la sua vera posizione?

milano pride
2 min. di lettura

Sabato 29 giugno, il Milano Pride vedrà anche un carro del Movimento Cinque Stelle Lombardia. Pentastellati e attivisti sfileranno per le vie di Milano assieme ai carri di associazioni LGBT e sponsor gay-friendly, seguiti da qualche centinaia di migliaia di persone. Monica Forte, consigliera regionale 5s in Lombardia, ha spiegato:

Saremo in piazza a Milano con orgoglio per celebrare con migliaia di cittadini i cinquant’anni dei moti di Stonewall, l’avvio del movimento LGBT globale. Il giugno 1969 segna uno spartiacque nella Storia contemporanea tra un prima di invisibilità e sofferenza per gay, lesbiche  e trans e un dopo fatto di diversità, fierezza, bellezza e uguaglianza. Saremo riconoscibili grazie a una maglietta gialla con la scritta “Movimento 5 Stelle Nessun passo indietro’”.

È questo il nostro spirito: la nostra presenza vuole ribadire la nostra adesione alla lotta contro ogni forma di discriminazione, il nostro netto ‘no’ all’omo-bi-transfobia e la nostra volontà di promuovere i valori di uguaglianza di tutti e tutte. Il nostro Pride è il 29 giugno ed è tutti i giorni. Proprio per questo invitiamo tutti e tutte a partecipare alla manifestazione.

Simone Sollazzo, capogruppo del Movimento a Palazzo Marino ha continuato:

Anche dal Comune di Milano faremo sentire il nostro pieno sostegno al Pride per una società inclusiva dei diritti di tutti, senza alcuna distinzione. Stesso amore, stesso diritti.

Stesso amore. Stessi diritti. Uguaglianza. Lotta contro ogni forma di discriminazione. Belle parole, se non parlassimo di un movimento che governa da oltre 1 anno con la Lega del vicepremier Salvini, ospite d’onore al Congresso Delle Famiglie di Verona ed avversario della dicitura Genitore 1 e 2, del sottosegretario Fontana, per cui le famiglie arcobaleno non esistono, ed è guidato da Di Maio, per il quale la famiglia “è formata da uomo e donna“.

Qual è la vera posizione dei 5 stelle dunque?

Il Movimento Cinque Stelle dica da che parte sta

Può bastare un un carro al pride di Milano per sostenere i diritti LGBT?  Certo, un gesto apprezzato in una manifestazione che per sua natura è inclusiva, ma che rischia di apparire grottesco e fuori luogo per primi agli stessi colleghi di partito e governo, e che chiarisce soltanto che nel movimento c’è, nella migliore delle ipotesi, una gran confusione.

Oppure, con maggiore malizia, che i diritti sono visti come un’opportunità propagandistica più che come un obiettivo politico.

Lo slogan scelto poi, “Nessun passo indietro”, andrebbe parametrato appunto al congresso delle Famiglie di Verona (che vorrebbe tornare indietro non di un passo, ma di un paio di secoli) o anche anche alla mancata approvazione della stepchild adoption del 2016, su cui, alla luce delle dichiarazioni di Di Maio, è stata finalmente fatta verità storica una volta per tutte.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 26.6.20 - 20:08

Io, ad essere sincero, non mi fido del m5s. Sarò lieto di essere smentito. C'è la legge contro l'omotransfobia da approvare, aspetto tutti, governo ed opposizione alla prova dei fatti. Il pd con tutti i suoi limiti, le unioni civili le ha fatte. Vediamo che succede con la legge contro l'omotransfobia.

Avatar
michelangelosalvaranigmailcom 26.6.19 - 17:33

Ogni occasione è buona per fare propaganda politica da campagna elettorale per cercare di racimolare qualche voto, soprattutto se ultimamente se ne sono persi parecchi

Trending

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: "Voglio essere autenticamente me stesso" (VIDEO) - Jason Hackett - Gay.it

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: “Voglio essere autenticamente me stesso” (VIDEO)

News - Redazione 22.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24

Leggere fa bene

Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica - Europee 2024 Marrazzo Zela ed Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed e polemica - Gay.it

Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica

News - Redazione 3.4.24
Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): "Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile" - Carolina Morace 1 - Gay.it

Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): “Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile”

News - Federico Boni 13.5.24
Angelina Mango Milano Pride 2023

“Chi ama è luminoso”, cosa disse Angelina Mango al Milano Pride 2023

Musica - Redazione Milano 12.2.24
milano pride 2024, il 29 giugno

Milano Pride 2024: il 29 giugno

News - Redazione 13.5.24
Carolina Morace Movimento 5 Stelle Elezioni Europee

Carolina Morace candidata alle Europee con il M5S parla di matrimonio egualitario e calciatori gay

News - Redazione Milano 30.4.24
Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24
Elly Schlein Fabrizio Marrazzo

Marrazzo del Partito Gay LGBT: “Il Pd ci dica chiaramente Sì o No al referendum sul matrimonio egualitario”

News - Lorenzo Ottanelli 30.4.24
Marina Zela, Giuseppe Conte e Fabrizio Marrazzo - Movimento Cinque Stelle e Partito Gay LGBT

Elezioni Europee, il M5S non vuole candidare Marrazzo e Zela del Partito Gay LGBT, appello a Conte

News - Redazione Milano 22.4.24