La caccia alla “vera Teri” di “Baby Reindeer”, chi è la persona scambiata per il personaggio di Mava Nau

Psicoterapeuta e scrittrice italiana, ha ricevuto più di 3.000 messaggi da persone convinte che fosse la donna che ha ispirato il personaggio di Teri

ascolta:
0:00
-
0:00
anna de simone baby reindeer, teri
2 min. di lettura

Chi avrebbe mai pensato che una serie Netflix potesse far piombare una tranquilla psicoterapeuta italiana nell’occhio del ciclone dei social media? Invece è proprio quello che è successo ad Anna De Simone, quando il suo nome è stato associato erroneamente al personaggio di Teri, la donna trans* interpretata dall’attrice Nava Mau nella serie “Baby Reindeer“. E così, tra una caccia virtuale, un diluvio di insulti e teorie cospirative nei suoi confronti, Anna De Simone è stata costretta a ripetere più e più volte: “Non sono io!”

Il tutto inizia con il secondo episodio della serie, in cui il personaggio di Teri, terapeuta dal piglio deciso, entra nella vita di Donny Dunn per un breve periodo. Un ruolo che ha subito attirato l’attenzione morbosa dei fan, al punto da scatenare un’inchiesta degna dell’FBI – o almeno così sembrano crederci i “detective” da tastiera. Nel giro di poche ore, la teoria che Anna De Simone fosse la vera Teri si è diffusa sui profili social di tutto il mondo, trascinandosi dietro anche una valanga immotivata di like, ma anche di insulti e di hater.

Ma come ci sono arrivati? Facile: basta il bias di conferma.

Alcuni dettagli biografici e fisici di Anna sembravano coincidere con il personaggio interpretato da Nava Mau. Dalla presenza nel Regno Unito nei medesimi anni della storia, alla professione di Anna, fino ad a una vaga somiglianza fisica: ogni elemento è stato distorto per adattarsi alla narrativa desiderata dai fan.

A questi si aggiunge l’informazione che Anna De Simone ha sul suo profilo Facebook, a riguardo della sua identità di genere: “genere non binario“. Per non citare l’assurdità di un ulteriore dettaglio, diventato la “prova schiacciante” che ha innescato il tam-tam dei social: un semplice like a un post di Richard Gadd, autore e interprete della serie.

Peccato che, nel frattempo, nessunə abbia pensato di chiedere direttamente ad Anna De Simone. E così, pur con tutta la sua buona volontà di smentire, i suoi chiarimenti in risposta agli oltre 3000 messaggi ricevuti, sono caduti nel vuoto, come un sasso in un pozzo.

In un articolo scritto da Anna De Simone per ribadire la sua estraneità ai fatti, emerge una critica pungente verso il circo mediatico che si è creato attorno a “Baby Reindeer”. La serie, pur avendo l’intento di aprire un dibattito sul trauma e sulle dinamiche vittima-carnefice, è finita per alimentare una curiosità morbosa che ha offuscato i suoi temi più profondi.

L’intera vicenda rivela, infatti, molto su come la sete di gossip e l’ossessione per l’identità reale dei personaggi televisivi abbia completamente soppiantato la riflessione critica sui temi seri affrontati dalla serie. Invece di parlare del trauma, di stalking e della relazione vittima-carnefice rappresentati in “Baby Reindeer”, la fanbase ha preferito cercare la “vera Teri” come in un gioco del gatto col topo, sbandierando dettagli e false supposizioni senza alcuna verifica.

Questo episodio evidenzia quali sono i rischi di un’informazione non verificata e la responsabilità dei media e degli utenti nel diffondere notizie. Anche l’FBI, citato da Anna come esempio di fallimento nel bias di conferma, non è immune da errori di giudizio, mostrando che nessunə è al riparo da conclusioni affrettate e potenzialmente dannose.

Questo episodio è anche un monito a tuttɜ noi: impariamo a riconoscere quando è il momento di fermarci, riflettere e cercare la verità senza cadere nel baratro delle fake news.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anna De Simone (@annadesimonepsi)

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24
Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L'annuncio video - Alfonso Signorini - Gay.it

Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L’annuncio video

Culture - Redazione 21.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
"La Nostra Raffaella", sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video) - La Nostra Raffaella spot - Gay.it

“La Nostra Raffaella”, sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video)

Culture - Redazione 21.5.24

Leggere fa bene

nava mau intervista, nava mau e il suo ruolo in baby reindeer

Nava Mau su “Baby Reindeer”: “È stata la prima volta che ho letto una sceneggiatura scritta da chi conosceva e amava davvero una donna trans”

Serie Tv - Gio Arcuri 2.5.24
Baby Reindeer, Cardi B accusata di omofobia: "Ci sono uomini che scoprono di essere gay dopo uno stupro" - baby reindeer cardi b - Gay.it

Baby Reindeer, Cardi B accusata di omofobia: “Ci sono uomini che scoprono di essere gay dopo uno stupro”

News - Redazione 30.4.24
Fenomeno Baby Reindeer, è boom Netflix. +65% di spettatori in una settimana - Baby Reindeer - Gay.it

Fenomeno Baby Reindeer, è boom Netflix. +65% di spettatori in una settimana

News - Redazione 2.5.24
Baby Reindeer, chi è Richard Gadd, comico queer che ha creato la serie Netflix del momento? - baby reindeeruniversal base na 02 zxx - Gay.it

Baby Reindeer, chi è Richard Gadd, comico queer che ha creato la serie Netflix del momento?

Serie Tv - Redazione 23.4.24
Baby Reindeer, Nava Mau e la rappresentazione trans nella nuova serie crime Netflix di cui tuttə parlano - Baby Reindeer n S1 E2 00 20 42 07 - Gay.it

Baby Reindeer, Nava Mau e la rappresentazione trans nella nuova serie crime Netflix di cui tuttə parlano

News - Redazione 19.4.24
I film LGBTQIA+ della settimana 22/28 aprile tra tv generalista e streaming - film queer 1 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 22/28 aprile tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 22.4.24
nava mau baby reindeer

Baby Reindeer racconta il malessere nelle relazioni affettive nel mondo post binario dominato dai social

Serie Tv - Yannick Danieli 29.4.24
nava mau baby reindeer

Nava Mau: chi è l’attrice trans* di Baby Reindeer che interpreta il ruolo di Teri

News - Gio Arcuri 26.4.24