Omicidio Catanzaro: ucciso per avance non gradita

Confessa l'assassino dell'uomo di 34 anni trovato morto nella sua abitazione a Catanzaro. Si tratta di un brasiliano che non ha gradito avances omosessuali. Arrestato dalla Polizia nel pomeriggio.

Omicidio Catanzaro: ucciso per avance non gradita - catanzaro omicidioBASE 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Un’avance non gradita. È questo il motivo che ha spinto, Waldir Scalzo, 27 anni, con numerosi precedenti penali a uccidere Francesco Pavone, 34 anni, domenica scorsa a Catanzaro. Scalzo, è stato rintracciato nella notte al Sert di Catanzaro e portato in Questura. Durante l’interrogatorio ha confessato l’omicidio agli investogatori della Squadra mobile ed è stato fermato. Il 27enne, che faceva uso di droga, beveva ed era già noto alle forze del’ordine, aveva conosciuto Pavone diversi anni fa ma poi lo aveva perso di vista.

I due si sono incontrati nuovamente sabato scorso in centro città e la vittima gli ha lasciato il suo numero di telefono dicendogli che lo avrebbe aiutato se ne avesse avuto bisogno. Trascorso un solo giorno, Waldir Scalzo lo ha chiamato chiedendogli se poteva dargli ospitalità perché il giovane, nato in Brasile e adottato da piccolo con un passato difficile, era senza fissa dimora. Pavone è andato a prenderlo in piazza Matteotti con la sua minicar e lo ha accompagnato in quella abitazione in località Santa Domenica di sua proprietà. Lì Scalzo ha fatto una doccia, secondo la ricostruzione resa.

Scalzo lo ha dapprima respinto, poi tra i due è iniziata una discussione sfociata in una colluttazione. Scalzo ha ferito Pavone con un coltellino alla guancia, forse poi ha avuto paura del tentativo di reazione della vittima e ha stretto una cinghia al collo del giovane soffocandolo. A quel punto è uscito di casa, ha chiuso bene il cancello e preso la minicar della vittima, vagando a vuoto. Dall’abitazione sono spariti una tv, uno stereo e il cellulare della vittima, venduti per recuperare i soldi che sono serviti a Scalzo per acquistare cocaina. L’omicida ha confessato agli investigatori di aver assunto droga anche prima di andare a casa dell’amico. Tramite segnalazioni, la Polizia lo ha rintracciato al Sert di Catanzaro e portato in Questura per sottoporlo all’interrogatorio. Lì ha ammesso le sue responsabilità e indicato ai poliziotti dove aveva lasciato la macchina, in un terreno a Settingiano.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Vannacci accusato di istigazione all'odio e difeso dalla Lega di Salvini

“Vannacci ha istigato all’odio razziale” l’accusa, la Lega di Salvini lo difende

News - Redazione Milano 26.2.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24

Leggere fa bene

Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24
avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
grassina bullismo omofobia

Firenze, lo insultano e gli lanciano una bottiglia perché gay

News - Lorenzo Ottanelli 6.9.23
uganda-aggressione-attivista

Uganda, attivista per i diritti LGBTQIA+ accoltellato in pieno giorno nei pressi della sua abitazione

News - Francesca Di Feo 4.1.24
michela marzano intervista video

Dire “io ho subito” significa affermare la propria soggettività: intervista a Michela Marzano – VIDEO

Culture - Federico Colombo 23.10.23
dritto e rovescio

Questi uomini non sono mostri, ma figli del patriarcato: le parole di Elena Cecchettin

News - Riccardo Conte 20.11.23
Milano aggressione

Milano, coppia gay pestata da tre uomini davanti ai bambini, insulti: “Fr*ci di m**da”

News - Redazione Milano 11.10.23
@nunziadegirolamo

La violenza di genere non è una chiacchierata: la lettera aperta alla RAI

News - Redazione Milano 8.11.23