Foto

Omosessuali e fascismo, andiamo sull’Isola degli Arrusi per non dimenticarli più – FOTO

Il progetto fotografico di Luana Rigolli è un viaggio nella parentesi più oscura e mai raccontata della nostra storia.

ascolta:
0:00
-
0:00
Uno dei 45 arrusi. © Luana Rigolli. L’Archivio Centrale di Stato è possessore dei documenti originali qui riprodotti. Ne è vietata l’ulteriore riproduzione e duplicazione con qualsiasi mezzo.
Uno dei 45 arrusi. © Luana Rigolli. L’Archivio Centrale di Stato è possessore dei documenti originali qui riprodotti. Ne è vietata l’ulteriore riproduzione e duplicazione con qualsiasi mezzo.
2 min. di lettura

Nel 1939 quarantacinque uomini omosessuali, tra Catania e provincia, vennero arrestati dalle forze dell’ordine e spediti presso l’isola di San Domino, nelle Tremiti.

La piaga della pederastia in questo Capoluogo tende ad aggravarsi e generalizzarsi […]; vari caffè, sale da ballo, ritrovi balneari e di montagna, secondo le epoche, accolgono molti di tali ammalati […]; giovani di tutte le classi sociali ricercano pubblicamente la loro compagnia e preferiscono i loro amori snervandosi e abbrutendosi […]; tale grave aberrazione sessuale che offende la morale e che è esiziale alla sanità e al miglioramento della razza”, così il Questore della città, Alfonso Molina, introduceva gli arrusi, come li chiamavano in città.

L’arruso era quello che ricopriva il ruolo di ‘passivo’ che a differenza degli attivi considerati ‘veri maschi’, umiliava il paese con una deviazione “innaturale e abnorme” e comprometteva la virilità del maschio fascista.

Quella degli arrusi è una realtà che a scuola non ci hanno mai raccontato, rischiando di cadere ancora una volta nel dimenticatoio. Sarebbe stato così anche per Luana Rigolli, fotografa di Piacenza residente a Roma, fin quando nel Febbraio 2019 non si è imbattuta in La città e l’isola, rivoluzionario libro di Gianfranco Goretti e Tommaso Giartosio, essenziale per portare luce sulla storia degli omosessuali al confine e recuperare quel grande taciuto pezzo mancante.

Il testo ha coltivato i semi per dare vita a L’Isola degli Arrusi, libro fotografico autoprodotto in 400 copie, che in 144 pagine ricostruisce il viaggio dei 45 arrusi di San Domino, fornendo vera e propria reliquia storica tra schede biografiche, verbali, visite mediche, lettere ai parenti, e suppliche di grazia che ha richiesto a Rigolli un lavoro di ricerca intenso e meticoloso presso l’Archivio Centrale di Stato a Roma: “Consultando questi documenti è un po’ come se li avessi conosciuti” racconta a Gay.it.

Il progetto si divide tra una prima parte, dove Rigolli ripercorrere i luoghi dove gli arrusi si vedevano abitualmente a Catania – dalla zona del porto, nei pressi degli Archi della Marina alle piste da ballo di Piazza Sant’Antonio – fino ad una seconda parte dedicata ai luoghi del confino, accompagnati dai volti dei 45 arrusi, di cui la fotografa ha ricercato personalmente le cartelle biografiche con i veri nomi (assenti nel testo di Goretti e Giartosio).

Se le foto a Catania ricreano l’atmosfera notturna degli incontri clandestini, le foto presso San Domino sono tutte diurne: perché al confino gli arrusi potevano essere sé stessi alla luce del giorno, liberare quel ‘turpe vizio’ lontani da sguardi indiscreti e ricreando un primo ancestrale senso di comunità.

Fino al 7 Giugno 1940, quando con l’inizio della guerra le strutture dell’Isola serviranno per relegare gli oppositori politici e verranno riportati nelle loro case, relegati nel silenzio di una società che li avrebbe voluti per sempre invisibili.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri

Corpi - Redazione 14.6.24
Roma Pride, treno arcobaleno sotto attacco: "È rainbow washing", ma è davvero così? Abbiamo indagato - Roma ecco il primo treno metro rainbow con i colori della Pride Progress VIDEO 2 - Gay.it

Roma Pride, treno arcobaleno sotto attacco: “È rainbow washing”, ma è davvero così? Abbiamo indagato

News - Francesca Di Feo 14.6.24
Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora - Sephora bigmama - Gay.it

Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora

News - Gay.it 14.6.24
Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
L'Amante dell'Astronauta, l'amore queer "spudoratamente felice" che abbatte limiti ed etichette - Lamante dellastronauta 05 - Gay.it

L’Amante dell’Astronauta, l’amore queer “spudoratamente felice” che abbatte limiti ed etichette

Cinema - Federico Boni 14.6.24

Continua a leggere

Omosessuale- Oppressione e Liberazione

Perché leggere oggi “Omosessuale: Oppressione e Liberazione”, un classico della Gay Liberation, intervista a Lorenzo Bernini

Culture - Alessio Ponzio 4.4.24
New York, la fermata metro Christopher Street-Sheridan Square diventerà fermata Stonewall - Stonewall Inn - Gay.it

New York, la fermata metro Christopher Street-Sheridan Square diventerà fermata Stonewall

News - Redazione 11.6.24
whereupon-turmoil-allen-frame

Prima e dopo l’hiv, quegli anni tra fine ’70 e ’90 a New York: “Whereupon”, rivoluzione e tragedia negli scatti di Allen Frame

Culture - Francesca Di Feo 6.6.24
Eldorado: l doc Netflix sul locale gay di Berlino frequentato da Ernst Röhm e dai nazisti

Gay e nazismo: la tolleranza della prima ora e l’omocausto

Culture - Lorenzo Ottanelli 26.1.24
#LevisPride - Queer Rodeo

Storia di quel Rainbow Rodeos tra cowboys, drag queen e anti-machismo

Culture - Riccardo Conte 7.6.24
Re Giacomo I d'Inghilterra era davvero gay? La storia vera dietro la serie Mary & George - Mary and George - Gay.it

Re Giacomo I d’Inghilterra era davvero gay? La storia vera dietro la serie Mary & George

Serie Tv - Federico Boni 21.3.24
5 libri antifascisti

5 libri italiani per liberarci dai vecchi e nuovi fascismi

Culture - Federico Colombo 3.5.24
Arcigay Io Voto Elezioni Europee 2024

Porto 8 persone a votare contro i fascisti e poi vado a bere, la campagna di Arcigay è virale

News - Mandalina Di Biase 6.6.24