Picchiavano e derubavano ragazzi gay: altri due arresti in Sicilia

Sono in tutto 5 le rapine e le aggressioni ai danni di altrettante vittime.

ragazzi gay
2 min. di lettura

Si muovevano tra Vittoria e Acate, due cittadine della provincia di Ragusa, per incontrare giovani ragazzi gay che cercavano incontri occasionali. Con questa scusa, li portavano in una zona isolata dove li picchiavano e li derubavano di qualsiasi cosa di valore. Sono cinque in tutti i responsabili: in 3 erano stati arrestati agli inizi di agosto, mentre altri due erano ancora a piede libero. 

Tutte le vittime, cinque ragazzi, sono stati convinti con la stessa tecnica. Gli aguzzini e le vittime si incontravano nella zona industriale tra Acate e Vittoria, luogo conosciuto e frequentato da chi cerca incontri occasionali. Una volta convinti ad andare in una zona buia per avere un rapporto, si dirigevano in auto nella zona indicata. Qui ad aspettarli vi erano dei complici. Insulti, pugni, calci, e infine la rapina. Orologi, cellulari, tablet, soldi, bancomat. Qualsiasi cosa, per lasciare poi il giovane malcapitato a terra. Dai 7 ai 30 giorni di prognosi, per tutte le vittime.

Gli ultimi arresti: due ragazzi di 20 e 18 anni

Ad agosto, 3 persone erano state arrestate e riconosciute dalle vittime stesse, dato che agivano a volto scoperto. Nella notte, invece, gli ultimi due arresti. Si tratta di due ragazzi, uno di 20 anni e uno di 18, ma che all’epoca dei fatti era ancora minorenne. Per entrambi, il tribunale ha convalidato l’arresto. Il primo è ora agli arresti domiciliari, il secondo in un carcere minorile. 

Dalle intercettazioni, i due erano preoccupati che gli inquirenti arrivassero anche a loro, dopo l’arresto dei primi 3 aggressori. Durante le telefonate registrate, infatti, stavano pensando di andarsene all’estero per qualche mese, in modo da far calmare le acque e tornare dopo che il caso fosse passato in secondo piano. Ma con una lunga operazione fatta di pedinamenti, intercettazioni e riprese da telecamere di video-sorveglianza della zona industriale hanno permesso alla Polizia di Stato di confermare il loro coinvolgimento, riconosciuti poi dalle vittime stesse. Tutte e 5 gli arrestati sono accusati di rapina, estorsione, lesioni gravi e violenza. A questi si aggiungono le aggravanti: scopi discriminatori, luoghi isolati di notte, approfittando di tempo e di luogo per ostacolare la privata difesa. 

Credits per immagine di copertina: Faro di Roma

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Maurizio Rossi 17.9.18 - 20:41

CHI VA PER CERTI MARI... CERTI PESCI PIGLIA !

Trending

Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Ipocriti, scrivevano quanto fossi grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Ipocriti, scrivevano quanto fossi grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24

I nostri contenuti
sono diversi

Main art da Mediterranea Inferno di Eyeguys Lorenzo Redaelli e Santa Ragione, videogioco gay LGBRQIA+ vincitore ai premi Independent Game Festival Awards

Il videogioco LGBTQIA+ italiano Mediterranea Inferno vince uno dei più importanti premi del settore

News - Matteo Lupetti 25.3.24
Russia, il regime di Putin durerà almeno fino al 2030. Vinte le elezioni farsa con l'88% dei voti - cover Putin1 - Gay.it

Russia, il regime di Putin durerà almeno fino al 2030. Vinte le elezioni farsa con l’88% dei voti

News - Redazione 18.3.24
Andrea Crippa Lega coming out eterosessuale

Il coming out del deputato semplice leghista On. Antonio Crippa come persona eterosessuale

News - Redazione Milano 4.2.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco: “L’ideologia gender è il pericolo più brutto del nostro tempo”

News - Redazione 1.3.24
Sardegna Partito Gay

Il Partito Gay Lgbt+ appoggia Alessandra Todde alle regionali in Sardegna

News - Lorenzo Ottanelli 23.1.24
Dopo la querela di Paola Egonu, Vannacci si scusa con la pallavolista: "È un'italiana di cui andiamo orgogliosi" - Dopo la querela Vannacci si scusa con Paola Egonu - Gay.it

Dopo la querela di Paola Egonu, Vannacci si scusa con la pallavolista: “È un’italiana di cui andiamo orgogliosi”

News - Redazione 14.5.24
Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno - Lavinia Mennuni - Gay.it

Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno

News - Redazione 22.3.24
Sardegna Partito Gay Alessandra Todde

Sardegna al voto, la vittoria di Alessandra Todde potrebbe incrinare lo strapotere di Meloni

News - Lorenzo Ottanelli 21.2.24