Urlano ricchi0ne a Pierpaolo Mandetta: “credevo non facesse più male, ma ho ancora paura del mondo”

Lo scrittore ha affidato ai social il racconto di un episodio di omofobia, con una foto e un racconto presto diventati virali.

Urlano ricchi0ne a Pierpaolo Mandetta: "credevo non facesse più male, ma ho ancora paura del mondo" - Pierpaolo Mandetta cover - Gay.it
3 min. di lettura

Non mi chiamavano ricchion* da quando frequentavo le scuole superiori, e oggi, a 33 anni, è successo proprio per mano di ragazzi di quell’età.

È così che Pierpaolo Mandetta, scrittore e blogger originario di Paestum, ha cominciato il suo racconto in un post su Facebook.

Stasera stavo lavorando con un amico ed è passato di fronte al casale un branco di sei ragazzi sui motorini. Passano sempre, ogni pomeriggio, con due cani sciolti ma in genere sono un paio di loro che arrivano fin lì. Stavolta c’era tutta la comitiva. Pensando che io fossi in casa e quindi di non essere visti, uno di loro ha urlato “ricchion*”.
Una scena che Pierpaolo ha vissuto più volte negli anni, ma questa volta l’impatto è stato diverso.
Si sono accorti che invece ero nel parco e che li avevo riconosciuti, così hanno accelerato e sono usciti dalla campagna. Non li conosco, non posso sapere se le loro famiglie sono di brave persone che non immaginano di avere figli di m***a o se siano delle *m***e anche i genitori. Ma una cosa la so: credevo che non facesse più male. Di averla superata. Di essere un uomo che ha trasformato quei ricordi in cicatrici e che capisce che là fuori ci sono persone crudeli, bisogna solo resistere. Invece non è così.
Un racconto intimo e per certi versi crudo, quello che lo scrittore oggi trasferitosi a Milano ha affidato ai social
Ho fatto finta di niente, ho chiuso gli attrezzi nel capanno, sono salito in macchina per tornare a casa e quando ho messo in moto sono scoppiato a piangere. Come se non fosse passato un giorno da quei tempi in cui quei ragazzi di quindici e sedici anni mi chiamavano ricchion* a scuola e mi rovinavano per sempre la vita. Come se avessi ancora paura, e adesso so che è così. Ho ancora paura del mondo.
Un padre assente, una madre morbosa, una sorella migliore di lui in tutto: questo la non facile situazione familiare in cui Pierpaolo è cresciuto. A cui si è aggiunta l’adolescenza in un paese di provincia
Io so perfettamente cosa vuol dire essere gay in un paese di provincia. Discorsi sull’orgoglio e sul combattere vanno a farsi fottere quando intorno a te hai persone che fanno in modo che tu sia socialmente evitato, escluso o chiacchierato, o quando hai intorno uomini, padri di famiglia, che fanno della virilità un vangelo e conservano il fucile nel garage, per risolvere i problemi.
Una riflessione amara che apre molti interrogativi su cosa e quanto si debba fare per svegliare le coscienze anche nei centri più piccoli
So perfettamente che tante persone diranno cose del genere alle mie spalle, che penseranno che io faccia schifo e va benissimo. A me non interessa niente di avere il rispetto degli sconosciuti o l’accettazione da gente orribile. Ma di certo non posso sopportare di essere insultato a 33 anni, di provare di nuovo paura nel posto che diventerà la mia casa e mi darà un lavoro. Non posso essere colpito al cuore nel posto in cui vorrei sentirmi più al sicuro.
La foto, scattata appena rientrato a casa, lo ritrae in lacrime
Fa male e basta. È una violenza e non è giusto. Pubblico la foto affinché chi li conosce capisca il dolore che possono causare dei ragazzi di quell’età. Perché se lo fanno a me, vuol dire che lo faranno anche a scuola, e magari stanno distruggendo l’adolescenza a qualcuno come successe ai miei tempi.
Il post è stato subito inondato di cuori e di like, molti anche i messaggi di sostegno a Pierpaolo. Unanime sul web la condanna dell’accaduto.
Urlano ricchi0ne a Pierpaolo Mandetta: "credevo non facesse più male, ma ho ancora paura del mondo" - Pierpaolo Mandetta - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
greg1969hotmailit 27.2.21 - 13:47

come ti capisco, Io le ho subito tante, incluso della mia stessa famiglia, mie fratelli che mi chiamavano, maricon in Spagnolo

Avatar
Franzc Dereck 22.2.21 - 22:59

Fa sempre male , fa tanto male e ti avvelena la vita per sempre! Ma non bisogna porgere l'altra guancia e denunciarli ( violenza privata , ingiurie ed altro) . " Loro " hanno rovinato l'adolescenza , la vita di tanti e se si perdona continueranno imperterriti. I " social" condannano a parole lei finisce . Una denuncia penale e successiva richiesta di risarcimento , li farà c...re sotto.

Trending

Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24

Leggere fa bene

torino-casarcobaleno-aggressione

Torino, tre minorenni fanno irruzione nella sede di CasArcobaleno urlando insulti omobitransfobici durante una proiezione cinematografica

News - Francesca Di Feo 9.10.23
100 anni di Disney, Pro Vita protesta a Disneyland Paris chiedendo il boicottaggio per propaganda LGBTQIA+ - 100 anni di Disney Pro Vita e Famiglia protesta a Disneyland Paris chiedendo il boicottaggio per propaganda LGBTQIA - Gay.it

100 anni di Disney, Pro Vita protesta a Disneyland Paris chiedendo il boicottaggio per propaganda LGBTQIA+

Culture - Redazione 17.10.23
grande fratello anita olivieri froci

Grande Fratello, insulti omofobici? Anita ha detto “fr*ci”?

Culture - Redazione Milano 25.10.23
giugno 2021

Trento, violenza omofoba. Due giovani aggrediti e minacciati con un coltello

News - Redazione 3.11.23
ragazza-lesbica-aggredita-bojano

Prese a schiaffi e insultò coppia di donne lesbiche. Condannato a 5 mesi e 9 giorni di reclusione

News - Redazione 23.2.24
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
russia-putin-comunita-lgbt-bambini

Russia, Putin sulla comunità LGBTQIA+: “Giù le mani dai bambini”

News - Redazione Milano 23.2.24