Posta Svagata: “Perché faccio sogni erotici sul mio collega?”

Mi piacciono le donne ma ho fantasie sul mio collega?

ascolta:
0:00
-
0:00
posta svagata
posta svagata
2 min. di lettura

Sono una donna di 42 anni che una decina di fa si è accorta di essere attratta dalle donne. Ma è da qualche mese che faccio sogni assurdi su un mio collega col quale lavoro ogni giorno a stretto contatto e col quale c’è anche un bel rapporto di amicizia. Lui sa di me, a volte ci divertiamo a stuzzicarci e prenderci in giro maliziosamente. Nei miei sogni ho letteralmente rapporti sessuali con lui e quando lo vedo a lavoro non riesco a guardarlo. Mi fa sentire strana questa cosa e non capisco che mi prende. Che significa?

 

Belle le definizioni, finché non decidono al posto nostro.

Ci siamo abituatə a ragionare così perché è comodo: una volta deciso che sei lesbica, gay, bisessuale, transgender, o qualunque altra lettera della sigla scegli per definirti, hai una risposta chiara e limpida su chi sei. Te lo incolli in fronte e rivendichi anche a gran voce contro chiunque osa metterlo in discussione. Nessun3 può contraddire chi sei, fin quando a contraddirti sei proprio tu.

Viviamo le contraddizioni come l’ultimo fallimento e misuriamo le nostre identità con il contagocce: se mi piacciono gli uomini ma anche le donne non sono abbastanza gay? Se vado più con le donne che con gli uomini non sono abbastanza bi? Se la mia espressione di genere non è pienamente conforme a come mi sento non sono abbastanza trans*? Posso aggiudicarmi il patentino per essere idoneo al mondo queer?

In verità, non hai nemmeno specificato come e se ti definisci, ma questi sogni possono significare tutto e niente: potrebbero essere riflesso di qualcosa che non ha niente a che vedere con l’attrazione sessuale (e per quello c’è lə psicoterapeuta) oppure effettivamente ti piacerebbe solo scop*are col tuo collega. Qualunque sia la risposta, ai tuoi sogni non gliene frega proprio niente di quello che ti piaceva ieri: mettono in discussione ogni certezza, scombinano le carte in tavola, e ti portano dove pare a loro.

Siamo molto più di un’etichetta” è una frase così abusata oggigiorno che come tutte le frasi prodotte col generatore automatico sembra non significare più niente. Però, non so come dirlo, effettivamente siamo molto di più di un’etichetta: i termini ci collocano dentro uno spazio dove sentirci reali e offrono parole per spiegarci al mondo, ma quando limitano la nostra complessità diventano nuove gabbie, altri canoni a cui attenerci nel disperato tentativo di sentirci validə.

Crescere significa anche sentirsi stran3, e le nostre identità come le parole sono dinamiche, in costante mutamento e crescita. Cambiamo taglio di capelli, outfit, pose, fidanzatə, lavori, e case. Non si tratta di rinnegare tutto quello che siamo stati, ma di aggiungere nuovi tasselli senza fossilizzarci in una forma fatta e finita: potresti accorgerti di essere attratta anche dagli uomini, oppure solo nello specifico dal tuo collega perché forse lui, in quanto lui, smuove qualcosa in te che non sai decifrarti.

Qualunque sarà la risposta, sappi che non c’è n’è solo una e nulla è perduto.

Non avere fretta di collocarti in un’unica forma, ma lasciati andare dove ti pare: mettere in discussione la tua sessualità non significa smontarla, ma accorgersi che è solo più stratificata, complessa e in movimento di quanto credevi.

Goditi questi sogni, e se vuoi prova a farli diventare realtà: non sei un impostore, ma solo una persona che non smette di esplorarsi e sorprendersi di nuovo.

Per scrivere a Posta Svagata scrivi a postasvagata@gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
johnwhite 12.8.23 - 14:43

(Ironia) Signora, secondo me per lei non c'è speranza. Dobbiamo amputarle la gamba. Papa Francesco dirà che anche la gamba imputata è figlia di Dio, e anche l'amputazione come di consueto.

Trending

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Consumo di contenuti p0rn0 con persone trans nel mondo - dati forniti da Pornhub

L’Italia è la nazione che guarda più p0rn0 con persone trans*

News - Redazione Milano 20.4.24
Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria - Lil Nas X - Gay.it

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria

Cinema - Federico Boni 22.4.24
Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24
The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer - The Darkness Outside Us - Gay.it

The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer

Cinema - Redazione 22.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24

Hai già letto
queste storie?

posta svagata: come conquisto il vicino?

Posta Svagata: “Come faccio colpo sul vicino?”

Guide - Riccardo Conte 9.12.23
Arte e queerness: intervista a Elisabetta Roncati - Sessp 10 - Gay.it

Arte e queerness: intervista a Elisabetta Roncati

Culture - Federico Colombo 29.12.23
Miranda July (Vogue, 2020)

Miranda July, amarsi senza cadere a pezzi – intervista

Culture - Riccardo Conte 4.3.24
posta svagata

Posta Svagata: “La differenza d’età conta?”

Guide - Riccardo Conte 28.10.23
20 saggi queer usciti nel 2023 da regalare a Natale - Sessp 6 - Gay.it

20 saggi queer usciti nel 2023 da regalare a Natale

Culture - Federico Colombo 18.12.23
arcigay

Chi sono io? Un kit per andare a scuola senza paura

Guide - Redazione Milano 7.11.23
Posta Svagata: "Come li gestisco i parenti bigotti?" - mine vaganti - Gay.it

Posta Svagata: “Come li gestisco i parenti bigotti?”

Guide - Riccardo Conte 11.11.23
A Natale con “queer” vuoi, per Pasqua ci aggiorniamo: consigli per le feste - cover - Gay.it

A Natale con “queer” vuoi, per Pasqua ci aggiorniamo: consigli per le feste

Culture - Emanuele Bero 16.12.23