Rieti, Letizia Rosati assessora a scuola e cultura dopo aver detto “Il mondo LGBT sdogana la pedofilia”

Il nuovo sindaco di Fratelli d'Italia l'ha 'promossa' dopo simili affermazioni. L'attacco di Selvaggia Lucarelli.

ascolta:
0:00
-
0:00
Rieti, Letizia Rosati assessora a scuola e cultura dopo aver detto "Il mondo LGBT sdogana la pedofilia" - Rieti Letizia Rosati 1 2 - Gay.it
2 min. di lettura

Rieti, Letizia Rosati assessora a scuola e cultura dopo aver detto "Il mondo LGBT sdogana la pedofilia" - Rieti Letizia Rosati e Lucarelli - Gay.it

Alle ultime elezioni amministrative Daniele Sinibaldi è stato eletto nuovo sindaco di Rieti. 36enne esponente di Fratelli d’Italia, Sinibaldi ha ieri presentato la nuova giunta comunale, nominando Letizia Rosati come nuova Assessora alla Cultura e Scuola.

Nel 2019, anno in cui la città di Rieti venne proposta per il Lazio Pride, l’allora consigliera comunale Rosati sostenne il diniego al Pride ed equiparò il mondo lgbt+ allo sdoganamento della pedofilia. “Il mondo LGBT è contro i miei valori perché nega il dato biologico da cui deriva l’identità delle persone e soprattutto i diritti dei bambini che vengono strumentalizzati a scopi di cui non si parla mai a sufficienza”, scrisse all’epoca Rosati. “Utero in affitto, sdoganamento della pedofilia, poliamore sono gli obiettivi da raggiungere”.

3 anni dopo, costei ha fatto carriera grazie a Fratelli d’Italia, che le ha affidato addirittura Cultura e Scuola di Rieti. “Riteniamo inaccettabile la sua nomina a qualsiasi incarico istituzionale, e come se oggi per la comunità nera od ebraica nominassero un assessore antisemita o razzista“, ha denunciato Fabrizio Marrazzo, Portavoce partito Gay LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale. “Peraltro è assurdo che una candidata non eletta che ha preso 200 voti contro i 330 di Domenico di Cesare, nostro referente di Partito Gay LGBT+, capolista di SiAmo Rieti, Ambiente, Diritti, Solidarietà, che è stato il più votato del polo progressista, possa imporre nelle istituzioni le sue idee medievali”.

Durissimo anche il commento del comitato Lazio Pride.

“Ci si chiede come sia possibile nominare assessora alla cultura una persona che – con un ruolo istituzionale – ha calpestato la dignità di tutte quelle persone che rivendicano la possibilità di avere un posto in questa società. Ci si deve domandare: cosa accadrà nelle scuole nei prossimi 5 anni? L’amministrazione reatina si presterà alla celebrazione di una sottocultura omofoba? La giunta condivide o prende le distanze dalle affermazioni dell’ex consigliera? Si è scelto di lasciare inascoltata la volontà espressa da quelle cittadine e cittadini che hanno manifestato per i diritti della comunità LGBT+ nel 2021. Il sindaco dimostri di essere distante dalle posizioni dell’assessora e di voler rappresentare tutte e tutti. La cultura non può essere propaganda omofoba”.

Via Instagram anche Selvaggia Lucarelli ha voluto prendere posizione, sottolineando come questo sia “il clima culturale che vuole Fratelli d’Italia e a cui bisogna dire no al primo vagito, non anni dopo, quando per una Cloe è troppo tardi”.

Per ora da parte del sindaco Daniele Sinibaldi nessuna replica, così come tacciono Giorgia Meloni e la diretta interessata.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24

Leggere fa bene

Elezioni USA 2024, Donald Trump vs. Ron DeSantis. È incubo omobitransfobia con il candidato repubblicano - donald trump vs. ron desantis - Gay.it

Elezioni USA 2024, Donald Trump vs. Ron DeSantis. È incubo omobitransfobia con il candidato repubblicano

News - Federico Boni 2.11.23
elly schlein partio democratico

Elly Schlein: “Meloni ha giù fallito, l’alternativa è l’eguaglianza”

News - Redazione Milano 11.11.23
A sin: Giorgia Meloni con Elena Donazzan (è noto che la prima non ami la seconda) - a destra Cloe Bianco

Nessuna pace per Cloe Bianco, Elena Donazzan sarà candidata alle Europee da Fratelli d’Italia

News - Redazione Milano 7.12.23
Addio a Giorgio Napolitano, il presidente che per primo si spese contro l'omobitransfobia - Presidente Napolitano - Gay.it

Addio a Giorgio Napolitano, il presidente che per primo si spese contro l’omobitransfobia

News - Redazione 22.9.23
I repubblicani d'America presentano legge per bandire le atlete trans dalla squadra olimpica - Laurel Hubbard 1 - Gay.it

I repubblicani d’America presentano legge per bandire le atlete trans dalla squadra olimpica

News - Federico Boni 7.2.24
Cher al fianco della comunità trans in vista delle elezioni USA del 2024: “Dobbiamo restare unitə” - cher 1536x1004 1 - Gay.it

Cher al fianco della comunità trans in vista delle elezioni USA del 2024: “Dobbiamo restare unitə”

Musica - Federico Boni 19.10.23
montenegro-diritti-lgbt

Il Montenegro candidato all’ingresso UE tra “sterilizzazione forzata” delle persone trans e linguaggio d’odio rampante

News - Francesca Di Feo 18.1.24
Eric Zemmour, il candidato presidenziale francese di estrema destra condannato per omofobia - Eric Zemmour - Gay.it

Eric Zemmour, il candidato presidenziale francese di estrema destra condannato per omofobia

News - Redazione 10.10.23