A Sanremo 2024 una Emma in evoluzione con la sua “Apnea”

La sua "Apnea" sancisce una resurrezione e invita a lasciare andare i macigni e le ansie per abbracciare le emozioni più autentiche. Quelle che danno i brividi e tolgono il fiato.

ascolta:
0:00
-
0:00
A Sanremo 2024 una Emma in evoluzione con la sua "Apnea" - Sessp 25 - Gay.it
4 min. di lettura

Non è facile ammettere di volere stare bene. Significa riconoscere di attraversare un momento difficile, di essere fragili e vulnerabili. Ma non stupisce, non può sorprendere, se a farlo è Emma Marrone, che – questo va detto – da sempre si presenta sul palcoscenico a cuore nudo, sempre sincera, vicina a sé stessa. Proprio qualche settimana fa a Vanity Fair, la cantante salentina ha dichiarato di «voler mettere giù l’elmetto e la corazza, di non aver paura di fare le cose e di essere giudicata» e sarà l’Ariston a fare da palcoscenico a questa sua nuova spoliazione, a questa deposizione delle armi che ci mostrerà un’artista nuova, più leggera e spensierata.

File:Emma Marrone, ESC2014 Meet & Greet 10.jpg

Apneail brano in gara a Sanremo 2024, è un up-tempo sincopato e potente che non lascerà spazio alla noia e obbligherà a ballare o quanto meno ad alzarsi dalle sedie. Lei, più in forma che mai («Cercherò di essere un bel femminone», ha appena dichiarato ai microfoni di Antonella Clerici), vuole scatenarsi sul suo stesso canto e abbracciare un bisogno nuovo e urgente, quello di perdonarsi e lasciare andare qualche peso. Ciò che conta è volersi bene, concedersi di godere la gioia del brivido e dell’apnea. Stare senza fiato è una situazione innaturale, una vertigine che anticipa la morte e che spesso è associata all’angoscia e alla paura, ma in tempi come questi, di timore perenne, instabilità e fiato corto, è ora di rinunciare al respiro anche per le emozioni più belle, come gli innamoramenti e i furori. Al centro del brano, due frasi che diventeranno manifesti: «Mi fai sentire il brivido di stare bene» e «Non mi piace niente, ma tu mi togli il respiro». Anche nell’indolenza, insomma, scegliere cosa amare, verso cosa lanciare la pelle.

Alle prove generale di ieri all’Ariston, Emma ha convinto (leggi il nostro resoconto) >

Emma Marrone e il gesto femminista a Sanremo 2022- Corriere.it

La partecipazione di Emma al Festival – la sua quarta – arriva in coda a un periodo particolarmente fortunato, che ha sancito una resurrezione artistica e personale. Dopo mesi complessi, segnati non solo da una certa fatica e da un tentennamento estetico che l’ha allontanata dal fuoco sacro della musica, ma anche da lutti e da affanni legati ad antiche questioni di salute, l’album Souvenir torna a raccogliere le fotografie della vita di una donna sfaccettata. Una ragazza che è cresciuta, ha collezionato successi, vinto Sanremo e affrontato più di qualche caduta e che ora è pronta a guardare tutto da una prospettiva nuova e con sguardo serio, sì, ma mai gravoso, anzi leggero.

La Emma di oggi, che stasera tornerà a calcare il palco più famoso d’Italia, è diversa da quella che ha esordito nel 2011 al fianco dei Modà, da quella che ha trionfato l’anno successivo con Non è l’inferno e anche dalla donna che nel 2022 ha interpretato Ogni volta è così, omaggiando il corpo  e il coraggio delle donne. La Emma di oggi è un’Emma nuova, più bella che mai, ancora più grintosa se possibile. Come sempre, irriverente e fastidiosa, smaccatamente sincera, ruvida e dolcissima.

Qui di seguito il testo di Apnea, scritta dalla stessa interprete con Davide Petrella, Paolo Antonacci e Julien Boverod

Ci incontriamo qui nei corridoi
Di un albergo
E mi chiedo
Se alla fine siamo ancora noi
O è diverso
Io non credo
Trovale tu le parole
Nelle onde del televisore
O del mare
Io
Se avessi un telecomando
Non ti cambierei mai
Io non so dove sto andando
Dimmi tu dove vai
Ti lascio un altro messaggio
Ma che te ne farai
Dimmelo quanto ti manco
Tu già lo sai
È colpa mia
Se adesso siamo in bilico
Ma è colpa tua
Hai gli occhi che mi uccidono
Lo sai però
Mi fai sentire il brivido di stare bene
Di stare insieme
E non è una bugia di quelle che si dicono
Per nostalgia
O solo per sputare via il veleno
Che tanto è tutto vero
Non mi piace niente ma tu mi togli il respiro
Apnea
Lasciami stare nel tuo temporale se grandini
Tagliami il cuore se vuoi con un paio di forbici
Chiamo l’avvocato
E gli dico tutto
Che sono cambiata
Che sono distrutta
Da quando sei andato perché
Non ho capito un cazzo di te
Scusami non parliamone più
C’hai ragione tu
È colpa mia se adesso siamo in bilico
Ma è colpa tua
Hai gli occhi che mi uccidono
Lo sai però
Mi fai sentire il brivido di stare bene
Di stare insieme
E non è una bugia di quelle che si dicono
Per nostalgia
O solo per sputare via il veleno
Che tanto è tutto vero
Non mi piace niente ma tu mi togli il respiro
Apnea
Ricordati com’ero
Che tanto è tutto vero
Non mi piace niente ma tu mi togli il respiro
Dimmi dimmi dimmi se ti va di fare tutto con me
Dimmi che rimani tutto quanto il weekend
Senza fare niente
Senza niente di che
Toglimi il respiro
Apnea
Ricordati com’ero
Che tanto è tutto vero
Non mi piace niente ma tu mi togli il respiro
Apnea

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Alessandra Valeri Manera Cartoni animati queer

Addio ad Alessandra Valeri Manera, la resistente che ha combattuto per noi bambinə diversə

Culture - Giuliano Federico 24.6.24
Lolita intervista

Lolita e la libertà di andare oltre gli stereotipi: “Chiunque di noi può essere tutto ciò che vuole”

Musica - Emanuele Corbo 24.6.24

Continua a leggere

Raye ha trionfato ai Brit Awards 2024

Raye, chi è l’artista che ha sbancato ai Brit Awards e perché è entrata nella storia

Musica - Emanuele Corbo 5.3.24
Sanremo 2024, Pupa replica alle polemiche sullo spot con due donne che si amano: “È un inno alla libertà” - SPOT SANREMO 2024 30 PUPA MILANO - Gay.it

Sanremo 2024, Pupa replica alle polemiche sullo spot con due donne che si amano: “È un inno alla libertà”

News - Redazione 8.2.24
Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marijuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24
Sanremo 2024, serata finale. L'ordine d'uscita dei 30 BIG con Roberto Bolle ospite e Fiorello co-conduttore - Roberto Bolle - Gay.it

Sanremo 2024, serata finale. L’ordine d’uscita dei 30 BIG con Roberto Bolle ospite e Fiorello co-conduttore

Culture - Federico Boni 10.2.24
Amici 23, in arrivo gli EP dei finalisti

Amici 23, in attesa della finale escono gli EP di Holden, Mida, Petit e Sarah

Musica - Emanuele Corbo 15.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Mahmood insulti social su TikTok

Mahmood, insulti razzisti su TikTok: “si è sbiancato”

Musica - Redazione Milano 20.1.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24