Sean Bean e il personaggio travestito interpretato in Accused: “Se lo facessi oggi ci sarebbe un putiferio”

"È uno dei ruoli di cui vado più orgoglioso. Sarebbe un peccato se tutti gli attori non potessero più interpretare tutta una serie di ruoli".

Sean Bean e il personaggio travestito interpretato in Accused: "Se lo facessi oggi ci sarebbe un putiferio" - Sean Bates in Accused. jpg - Gay.it
2 min. di lettura

Indimenticato Eddard Stark ne Il Trono di Spade, Sean Bean ha vinto un Emmy Award come miglior attore in una serie straniera per il suo ruolo in Accused, serie BBC in Italia ai più sconosciuta.

Serie in due stagioni e 10 episodi totali in cui Bean interpretava Simon Gaskell, insegnante di inglese con un alter ego femminile di nome Tracie. Nell’episodio che vide l’attore protagonista, Tracie seduce un uomo sposato di nome Tony, interpretato da Stephen Graham, in un night club. Seguirà una tragica storia di sesso e crimini. Intervistato dal The Guardian, il divo ha difeso quel ruolo che lo portò a strappare anche una nomination ai Bafta.

Vengo da una generazione che ha iniziato a lavorare nei teatri, interpretando un ruolo diverso ogni settimana. L’obiettivo era quello di recitare il maggior numero di parti possibile“, ha ricordato Bean. “Mentre ora c’è la tendenza a sostenere che i personaggi possono essere interpretati soltanto da attori che sono come loro“. A detta di Sean, simili critiche all’interno di questo dibattito sarebbero “restrittive e controproducenti“.

Rischiamo di entrare in una situazione in cui il dramma è dettato più da quali caselle vengono spuntate che dalla storia che viene raccontata“, ha aggiunto. “Penso spesso che se facessi ‘Tracie’s Story’ oggi, ci sarebbe un putiferio. Ho la sensazione che sarebbe messa in discussione e non sarebbe nemmeno realizzata, ma è uno dei ruoli di cui sono più orgoglioso. Sarebbe un peccato se tutti gli attori non potessero più interpretare tutta una serie di ruoli“.

Ciò che stupisce, dinanzi a simile intervista, è il fatto che il The Guardian e Sean Bean ricordino la Tracie della serie come una donna transgender, quando in realtà il Simon Gaskell interpretato dall’attore non era altro che un uomo travestito, che è cosa ben diversa dall’essere donna trans*. L’intero dibattito polemico su attori cisgender che interpretano personaggi transgender, in questo caso, è automaticamente gratuito.

Nel cercare di entrare nella parte di Tracy, Bean trascorse del tempo in pubblico vestito da donna. “Mi sono preparato camminando con i tacchi alti in casa, e una sera sono uscito vestito da donna e a braccetto con mia figlia. Volevo capire come ci si sentisse, se sarei stato in grado di farcela”.

Bean è uno dei tanti attori che nel 2021 che hanno espresso un’opinione in merito al dibattito sugli attori cisgender che interpretano ruoli trans. A novembre, Eddie Redmayne ha rinnegato l’aver interpretato “The Danish Girl”, definendolo “un errore”. Michael Urie di “Single per Sempre?” ha invece preso di petto il dibattito sugli attori eterosessuali che non dovrebbero interpretare ruoli gay,  sposando quanto detto da Billy Eichner, che ha criticato Aaron Sorkin definendolo “completamente ignorante” dopo che lo sceneggiatore premio Oscar per The Social Network da definito “inutili” simili polemiche.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Lino Guanciale in "Ho paura torero": un’occasione sprecata - Sessp 19 - Gay.it

Lino Guanciale in “Ho paura torero”: un’occasione sprecata

Culture - Federico Colombo 15.1.24
CARY GRANT IN NORTH BY NORTHWEST

Ma quindi Cary Grant era gay o no? La figlia smentisce tutto

Cinema - Redazione Milano 12.12.23