Catalina de Erauso: la donna travestita da uomo che nel 1600 infranse secoli di stereotipi

Conosciamo la Monaca Alfiere, Catalina de Erauso. La donna che si travestì da uomo per tutta la vita, ingannando tutti.

catalina de erauso
La storia di Catalina de Erauso.
2 min. di lettura

Catalina de Erauso nasce probabilmente intorno al 1592, nella città di San Sebastian, nei Paesi Baschi. Il padre e i fratelli erano soldati, mentre le donne della famiglia venivano fatte crescere in un monastero, fino a quando non abbastanza grandi per cercare un marito. Ma al contrario delle altre, Catalina de Erauso non accettò mai le ferree regole imposte dalle suore, e dopo anni di tentativi (e seguenti punizioni), a 15 anni riuscì a scappare.

Per scappare e vivere in autonomia, però, dovette vestirsi da uomo. Un travestimento che durò praticamente per tutta la sua vita. Per questo, oltre alla sua notevole altezza, al suo aspetto molto mascolino e a un seno molto ridotto, si pensa che Catalina de Erauso fosse una donna transgender o una lesbica. Queste, però, sono solo supposizioni, poiché della donna non si conosce la vita sentimentale.

Il suo aspetto virile e mascolino, nonostante non avesse barba, non fece mai dubitare nessuno. Ha nascosto la sua vera identità praticamente per tutta la vita, mantenendosi anche vergine.

 Catalina de Erauso: la donna che rifiutò lo stereotipo del XVII Secolo

Catalina de Erauso: la donna travestita da uomo che nel 1600 infranse secoli di stereotipi - catalina erauso - Gay.it

Anche solo con la sua ribellione, Catalina fu un esempio rivoluzionario che scacciò lo stigma della donna che doveva solamente diventare moglie o prendere i voti. Non aveva altra scelta. Insomma, una delle prime rivoluzioni per gli stereotipi di genere.

Catalina, travestita da uomo, scappò dal monastero per andare a Valladolid. Qui incontrò addirittura il padre, che però non riconobbe la figlia, nonostante la stesse cercando dopo la fuga. Si imbarcò in una nave comandata dallo zio per raggiungere il Venezuela. Poi andò in Perù, e successivamente in Cile per un’operazione militare. Da qui prese il nome di Monaca Alfiere.

Per le sue gesta sul campo, divenne tenente, ma non era vista di buon occhio dagli altri soldati, in quanto Catalina de Erauso era nota per le violenze riservate ai prigionieri e ai nativi. Molte volte venne arrestata per risse e lesioni. Arrestata a condannata a morte per aver ucciso, deciso di rivelare al vescovo Augustin de Carvajal la sua vera identità, ottenendo di essere rimpatriata in Spagna, dove sembra che ricevette la liberazione da re Filippo IV, il quale le permise di mantenere il nome maschile (che cambiava spesso), mentre il Papa Urbano VIII le permise di continuare a vestirsi da uomo.

Instancabile, non accettò di starsene in Spagna e partì nuovamente, questa volta andando in Messico. La sua morte è collocabile attorno al 1650, a Veracruz.

Ladra, truffatrice, ma anche celebrità

Catalina de Erauso è stata conosciuta non solo come guerriera, ma anche come truffatrice e ladra. Rubò perfino allo zio, forse aggredendolo. Truffò giovani ragazze, con le quali si fidanzò, per rubare loro la dote e fuggire.

Ma viene vista anche come una celebrità.  Vestire abiti maschili le fece correre gravi rischi, e il fatto di aver mantenuto la sua verginità per tutta la sua vita le fce onore (se così non fosse stato, sarebbe stata adattata come prostituta e accusata di sodomia), tanto da ottenere una forma di protezione dopo le sue ultime risse, dalle quali uscì  gravemente ferita.

Su YouTube è disponibile un film che racconta l’intera storia di Catalina.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Lino Guanciale in "Ho paura torero": un’occasione sprecata - Sessp 19 - Gay.it

Lino Guanciale in “Ho paura torero”: un’occasione sprecata

Culture - Federico Colombo 15.1.24
CARY GRANT IN NORTH BY NORTHWEST

Ma quindi Cary Grant era gay o no? La figlia smentisce tutto

Cinema - Redazione Milano 12.12.23
furry gay SiegedSec

Si firmano “furry gay” e vogliono “ragazze gatto”: hacker attaccano il più grande laboratorio nucleare al mondo

News - Redazione Milano 24.11.23
casa arcobaleno

Dipinge la casa arcobaleno per le sue figlie e per rispondere al vicino omofobo

News - Redazione Milano 27.11.23
bandiere lgbtq+ significato, tutte le bandiere lgbt, bandiera rainbow

Bandiere LGBTQ+: Una guida pratica

Lifestyle - Redazione 17.10.23
Sepoltura coppie gay Mario Seghezzi Martinengo

Il sindaco leghista che apre alla sepoltura congiunta per coppie omosessuali

News - Redazione Milano 5.1.24