Stonewall 43 anni dopo: ecco come nacque “l’orgoglio gay”

Giugno è il mese dell'orgoglio gay perché il 28 giugno del 1969 i moti di Stonewall diedero vita al movimento lgbtqi internazionale. A Pisa la bandiera rainbow svetterà su Ponte di Mezzo.

Stonewall 43 anni dopo: ecco come nacque "l'orgoglio gay" - stonewallBASE - Gay.it
3 min. di lettura

Stonewall 43 anni dopo: ecco come nacque "l'orgoglio gay" - stonewall riotsF3 - Gay.it

Il 28 giugno di 43 anni fa in un bar del Greenwich Village di New York, lo Stonewall Inn, inizia la rivolta che oggi viene considerata la nascita del movimento lgbtqi inetrnazionale. Quella notte la polizia fece irruzione nel bar frequentato da gay e transgender. Non era certo il primo raid, ma fu la prima volta che i clienti del bar, stanchi degli abusi che erano costretti a subire dalla polizia, decisero di ribellarsi. Secondo molti, a fare scattare la molla proprio quella sera, fu il fatto che i tempi erano ormai maturi per dare corpo al movimento lgbtqi. Gli Usa erano stati attraversati dal movimento che si opponeva alla guerra in Vietnam, gli afroamericani avevano alzato al testa e reclamavano diritti di cittadinaza e uguaglianza. Insomma c’era il fermento giusto perché anche la minoranza omosessuale esplodesse ottenendo, per la prima volta visibilità pubblica.

Stonewall 43 anni dopo: ecco come nacque "l'orgoglio gay" - stonewall riotsF2 - Gay.it

Secondo altri, e soprattutto secondo la tesi adottata dal noto film "Stonewall", quando la polizia fece irruzione nel bar, trovò una situazione emotiva diversa dal solito, perché la maggior parte dei presenti avevano partecipato, il giorno prima ai funerali di Judy Garland, riconosciuta icona gay, alle cui esequie parteciparono 22 mila persone.
Le cronache vogliono che fu una trans, Sylvia Rivera a dare il via e guidare la rivolta. All’ennesima provocazione di un poliziotto, infatti, Sylvia prese una bottiglia e gliela scagliò contro. Da quel momento, al grido di "gay power" la Chritopher Street e il Village tutto divennero teatro di quelli che diventeranno famosi come "I moti di Stonewall".

Stonewall 43 anni dopo: ecco come nacque "l'orgoglio gay" - stonewall pisaF1 - Gay.it

E’ per questa ricorrenza che giugno viene considerato il mese dell’orgoglio gay e che proprio a giugno si concentrano la maggior parte dei Pride di tutto il mondo. Il 28 giugno, però, viene spesso ricordato con iniziative dedicate proprio all’anniversario. Il canale televisivo Iris, ad esempio, ha scelto di celebrare l’anniversario con due film che andranno in onda oggi in prima e seconda serata. Si tratta di "Prima che sia notte" e "Una casa alla fine del mondo".
Come ormai da tradizione, invece, il Comune di Pisa lancia la campagna "Omofobia Vituperio delle Genti" che prevede l’alzabandiera con la bandiera Rainbow su Ponte di Mezzo, il ponte principale dlela città dove disolito viene issata la bandiera pisana e quella italiana.

Stonewall 43 anni dopo: ecco come nacque "l'orgoglio gay" - stonewall pisaF2 - Gay.it

L’iniziativa, battezzata "Pisa città dei Diritti" sarà preceduta, alle 10.30, da un incontro presso la sala regia di Palazzo Gambacorti in cui sarà presentato il Toscana Pride, in programma a Viareggio il 7 luglio prossimo, e al quale interverranno il sindaco, Marco Filippeschi, l’assessora alle Pari Opportunità Marilù Chiofalo, il presidente di Arcigay Pride! Pisa Giacomo Guccinelli, la presidente di Arcilesbica Pisa Carlotta Monti, il presidente di Agedo Toscana Marco Buzzetti e Regina Satariano, presidente Associazione Consultorio Transgenere. Coordina il dibattito Alessio de Giorgi, direttore di Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

X Factor 2024

X Factor 2024 è una bomba, abbiamo visto le audition: le nostre prime impressioni

Culture - Luca Diana 19.6.24
Mahmood per Paper Magazine

Mahmood apre il dibattito: “Sputo o lubrificante?”, e i fan si scatenano. I commenti più divertenti

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Guglielmo Scilla e la trasformazione fisica: "Allenarmi è diventato un viaggio liberatorio, ho faticato ad accettarmi" (VIDEO) - Guglielmo Scilla 2 - Gay.it

Guglielmo Scilla e la trasformazione fisica: “Allenarmi è diventato un viaggio liberatorio, ho faticato ad accettarmi” (VIDEO)

Corpi - Redazione 19.6.24
Antoine Dupont, il capitano francese di rugby "pronto ad interrompere una partita” per insulti omofobi - Antoine Dupont - Gay.it

Antoine Dupont, il capitano francese di rugby “pronto ad interrompere una partita” per insulti omofobi

Corpi - Redazione 20.6.24
Cosa significa Rainbow Washing_

Cos’è il rainbow washing, quali forme assume e come evitarlo

News - Francesca Di Feo 20.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24

Hai già letto
queste storie?

Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby - Roma Lazio il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti in vista del derby - Gay.it

Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby

News - Redazione 5.4.24
Transgender triptorelina

Triptorelina, 35 associazioni trans* ed LGBTQIA+ chiedono di partecipare al tavolo tecnico per la revisione dei protocolli

Corpi - Francesca Di Feo 28.3.24
Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
uganda-aggressione-attivista

Uganda, attivista per i diritti LGBTQIA+ accoltellato in pieno giorno nei pressi della sua abitazione

News - Francesca Di Feo 4.1.24
napoli-arcigay-im-queer-any-problem

Napoli, scontro interno tra associazioni LGBTIAQ+, Arcigay accusa il collettivo I’m Queer Any Problem?

News - Francesca Di Feo 1.2.24
omofobia ragazzo giovane gay

Pontedera, 18enne cacciato di casa dopo il coming out: “Niente figli gay, vattene”

News - Francesca Di Feo 27.3.24
nigeria-kito-app-dating

Nigeria, l’orrenda pratica del “kito”: bande omofobe attirano uomini gay sulle app di dating per “punirli” e ricattarli

News - Francesca Di Feo 3.5.24