Trans uccisa a Torre del Lago: l’inchiesta

Dall'autopsia non emerge alcuna traccia di collutazione né di attività sessuale: il regolamente di conti all'interno del mondo della prostituzione, la pista più probabile.

Trans uccisa a Torre del Lago: l'inchiesta - violenza2 1 - Gay.it
2 min. di lettura

L’autopsia effettuata dal medico legale Stefano Pierotti sul cadavere di Marzia, vero nome Marcos Melo De Rosas, uccisa la notte di domenica a Torre del Lago, ha stabilito che la trans brasiliana è morta immediatamente, in seguito al colpo di pistola calibro 9 che le ha trafitto il cuore. Non sono stati rilevati segni di collutazione, né escoriazioni o fratture: solo dei frammenti di pelle sotto le unghie potrebbero aiutare a dare un’identità all’assassino. L’autopsia ha anche stabilito che Marzia non aveva avuto rapporti sessuali nelle quattro o cinque ore precedenti il delitto. Altre notizie emerse dall’esame non sono state rese note per non turbare lo svolgimento delle indagini, mentre si dovrà attendere qualche giorno per sapere se Marzia aveva assunto droghe prima di morire.

La sera di domenica, Marzia aveva cominciato a lavorare verso mezzanotte, ora in cui ha preso il suo posto sull’Aurelia; lì è stata vista per l’ultima volta verso l’una, dalle trans che lavorano con lei. Poi, potrebbe essere salita nell’auto di un cliente, col quale potrebbe aver avuto intenzione di recarsi alla festa che si svolgeva alla discoteca Frau Marléen per i vent’anni del locale; ma chi guidava ha invece svoltato nelle stradine che costeggiano il lago, dove solo una persona pratica dei posti può orientarsi. Lì si è consumato l’omicidio, e lì è stato ritrovato il corpo di Marzia la mattina di lunedì da un pescatore che si recava alla sua baracca.

Risultano vane le ricerche dell’arma del delitto effettuate anche con l’ausilio di sommozzatori, che hanno scandagliato il fondale del lago e dei canali circostanti; dispersi anche la borsetta della vittima, contenente l’incasso della serata (cinquecentomila lire o forse il doppio) e il suo cellulare. Più che l’ipotesi della rapina, però, gli inquirenti sembrano orientati a valutare la pista del regolamento di conti all’interno del mondo della prostituzione.

Marzia, che si trovava in Italia da soli venti giorni, era molto nota in Brasile per aver girato alcuni film e servizi fotografici porno. Tutte le sue amiche che, come lei, risiedono a Montecatini, la ricordano come una persona «bella, bellissima e molto buona.»

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24

I nostri contenuti
sono diversi

Islam LGBTIAQ musulmani Politecnico Milano

Seminari e incontri islamici anti-LGBTQIA+: bufera sul Politecnico di Milano, ecco cosa è successo

Culture - Francesca Di Feo 11.4.24
Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
uganda-smug-perde-ricorso-tribunale

Uganda, l’NGO LGBTQIA+ SMUG perde il ricorso in tribunale: operazioni illegali secondo l’Anti Homosexuality Act

News - Francesca Di Feo 25.3.24
ragazza-lesbica-aggredita-bojano

Prese a schiaffi e insultò coppia di donne lesbiche. Condannato a 5 mesi e 9 giorni di reclusione

News - Redazione 23.2.24
reintegrato-coordinatore-cittadino-fdi-omofobo

Dentro Fratelli d’Italia se sei omofobo fai carriera: la storia di Alessio Butti

News - Francesca Di Feo 1.12.23