Verona, assemplea studentesca contro l’omofobia e Lega all’attacco: “Manca il contraddittorio”

Questo vuol dire che la Lega vorrebbe difendere l'omotransfobia nelle scuole?

verona
3 min. di lettura

L’ultima assurdità leghista sul tema dell’omotransfobia arriva da Villafranca di Verona, in Veneto, con il partito di Matteo Salvini alla’attacco del liceo Medi a causa di un’assemblea di istituto voluta e organizzata on line dagli stessi studenti. Il motivo? «Omotransfobia e Lgbtqi+, contro natura?» il tema dell’assemblea, che si terrà il prossimo 18 febbraio, con unico relatore Luigi Turri, ricercatore di storia e antropologia del vicino oriente antico all’Università di Verona e attivista del Milk Planet. Apriti cielo. Il deputato leghista, Vito Comencini, ha tuonato contro il ‘mancato contraddittorio’. Questo vuol dire che la Lega vorrebbe difendere l’omotransfobia nelle scuole? Chi avrebbero dovuto invitare, un odiatore seriale?

Siamo in una fase molto delicata per il nostro Paese, caratterizzata da un drammatico crollo del tasso di natalità. Perché non si parla di questo? Perché non si discute del valore della famiglia? Attraverso assemblee come questa si consente all’ideologia gender di entrare a scuola, alla faccia del confronto democratico di cui si riempiono così tanto la bocca molti rappresentanti della sinistra. In nome del politicamente corretto e del relativismo ormai è consentito tutto e il contrario di tutto. Rispetto il diritto degli studenti di riunirsi in assemblea, ma sono convinto che le priorità siano ben altre e come me molti genitori e professori.

Il benaltrismo, puntuale, torna a farsi strada persino dinanzi ad un’assemblea di istituto, decisa e organizzata dagli stessi studenti. Stefano Valdegamberi, consigliere regionale veneto, ha dato ragione al ‘collega’ deputato, definendo inopportuno il dibattito a senso unico. Bene ha fatto l’on. Comencini a sollevare il problema della mancanza di pluralismo e di dialettica nel dibattito, valori questi che la scuola dovrebbe sempre come riferimento per assolvere appieno al proprio compito educativo e formativo”.

Semplice e diretta la replica dei ragazzi, come riportato da LArena: “Parleremo delle discriminazioni del mondo Lgbt. Di come sia stato trattato in passato e delle norme che nel tempo sono cambiate. La nostra è una assemblea apolitica che si concentra sulle esperienze di vita di altre persone, e spiace che venga strumentalizzata così. Che tristezza. Capiamo la critica, ma questa assemblea deve ancora svolgersi. Sono anni che si cerca di organizzare un dibattito come questo. Ci teniamo a dire che non è stato imposto da nessuno”.

Dura replica anche da parte della CGIL di Verona: “Troviamo alquanto strano che un deputato della Camera non conosca il fondamentale diritto degli studenti di riunirsi in assemblea nel rispetto dell’art. 18 della Costituzione e dei Decreti Delegati 297/94. La scuola è luogo formale per la promozione della cittadinanza e le assemblee studentesche della secondaria costituiscono occasione di partecipazione democratica, di confronto aperto e critico, di approfondimento di temi della società in funzione della formazione civile e culturale. Dibattere nei luoghi della cultura tutti i temi è la miglior garanzia della costruzione di un pensiero plurale, lontano da radicalismo e ideologie spesso ospitati in chat e nella solitudine del singolo. Le modalità organizzative delle iniziative non sono estemporanee ed occasionali, ma segnate da un percorso democratico e trasparente. Chi ha promosso questa “aggressione” politica ignora la missione educativa della scuola. La CGIL di Verona intende esprimere il proprio sostegno alla comunità educante del Liceo Medi di Villafranca, studenti docenti e personale ata, insieme al Dirigente Scolastico, per “l’aggressione” subita da alcuni esponenti politici veronesi in merito alla iniziativa di una assemblea studentesca del Liceo che si terrà sui temi della educazione alla tolleranza, contro l’omofobia. D’altra parte è purtroppo vero che la nostra provincia ha il triste primato di un consiglio comunale, quello di Verona, che già 10 anni fa, ma ancor più recentemente il 9 luglio 2020 ha approvato una mozione contro una proposta di legge che contrasta i crimini di odio nei confronti delle persone omosessuali e transessuali”.

E qui, tristemente, tutto torna.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
parma pride 2024 intervista

Intervista a Parma Pride 2024: “Nutriamo l’amore! Le unioni civili sono un ripiego”

News - Gio Arcuri 14.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Francesco Cicconetti, l'Università di Urbino gli riconosce l'identità di genere anche sul diploma - Francesco Cicconetti - Gay.it

Francesco Cicconetti, l’Università di Urbino gli riconosce l’identità di genere anche sul diploma

News - Redazione 17.5.24

Leggere fa bene

Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Omofobia, condannato a 6 mesi Salvatore Sparavigna. Insultò Antonello Sannino, Presidente Arcigay Napoli - Salvatore Sparavigna - Gay.it

Omofobia, condannato a 6 mesi Salvatore Sparavigna. Insultò Antonello Sannino, Presidente Arcigay Napoli

News - Redazione 29.3.24
Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby - Roma Lazio il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti in vista del derby - Gay.it

Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby

News - Redazione 5.4.24
africa-burundi-lapidare-omosessuali

Africa, il presidente del Burundi invita la popolazione a lapidare gli omosessuali

News - Francesca Di Feo 2.1.24
la-normalita-dell-amore

Il mio libro di risposta a Vannacci: “La normalità dell’amore”, così un ragazzo replica alle retoriche d’odio del generale

Culture - Francesca Di Feo 1.2.24
Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24