Vigili e polizia all’Amigdala che denuncia: clima repressivo

Venerdì notte concitato a San Lorenzo, dove al Dimmi si stava svolgendo la serata queer Amigdala. Prima i vigili e poi la polizia, in borghese, hanno fatto irruzione nel locale "schedando" i presenti

Vigili e polizia all'Amigdala che denuncia: clima repressivo - amigdalapoliziabase 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Vigili e polizia all'Amigdala che denuncia: clima repressivo - amigdalapolizia1 - Gay.it

Roma – "un clima repressivo che si sta abbattendo in queste ore su Roma". E’ durissimo il comunicato diramato dagli organizzatori di Amigdala, celebre serata queer della capitale, venerdì sera vittima di controlli a tappeto che ne hanno stravolto il regolare svolgimento.

Il Comunicato – "Amigdala denuncia il gravissimo clima repressivo che si sta abbattendo in queste ore su Roma. I controlli effettuati venerdi durante la serata di Amidala al Dimmi da parte della polizia e dei vigili urbani che per oltre 40 minuti hanno imposto la sospensione della musica per effettuare controlli eccessivamente rigidi sui presenti (da cui non è emersa tra l’altro alcuna irregolarità) creando un evidente danno alla serata e facendo rischiare l’annullamento della stessa, sono il segnale di un clima pesante che coinvolge i locali, gli spazi indipendenti e le associazioni culturali che propongono serate ed eventi di clubbing e cultura indipendente.  A questo clima Amigdala si oppone denunciandone l’assoluta gravità e invita il pubblico e i fruitori dei nostri eventi a non restare indifferente su quanto sta accadendo".

I

Vigili e polizia all'Amigdala che denuncia: clima repressivo - amigdaladimmi - Gay.it

I Fatti -A questa denuncia si aggiungono i particolari di una serata iniziata tranquillamente e finita amaramente. I gestori del Dimmi, associazione culturale indipendente della capitale, vengono avvisati che intorno alle 23 riceveranno la visita dei vigili, chiamati a svolgere dei normali controlli audiometrici. Peccato che neanche mezz’ora dopo la fine di questi controlli, e il conseguente saluto dei vigili, arrivi a sorpresa anche la polizia, in borghese.

La giustificazione? Ulteriori accertamenti sull’impianto audio del locale e sul tesseramento dei presenti. Chiesto agli organizzatori di poter spegnere la musica per due minuti, in modo da poter effettuare ancora una volta i controlli del caso, i poliziotti in borghese chiedono le generalità ai partecipanti alla serata, incrociando carte d’identità, patenti e tessere del locale, dando vita così ad un’ambigua, indiretta ed antipatica ‘schedatura’.

Vigili e polizia all'Amigdala che denuncia: clima repressivo - amigdala2009 - Gay.it

Quei due minuti di ‘silenzio musicale’ inizialmente richiesti diventano 45, danneggiando pesantemente la serata, ricominciata in un pesantissimo clima di tensione ed amarezza solo dopo l’1 e 30 di notte, senza tra l’altro aver dato nè ai vigili nè alla polizia elementi che accertassero  violazioni di qualsiasi tipo.

Episodi che si stanno ripetendo settimanalmente in tutta la capitale, colpendo soprattutto gli spazi indipendenti e le associazioni culturali che propongono serate ed eventi di clubbing e cultura indipendente, come quella queer del Subwoofer, alla Galleria dei Serpenti, solo una settimana fa ‘presa di mira’ esattamente come successo venerdì sera all’Amigdala.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24

Leggere fa bene

Ferzan Ozpetek lancia Nuovo Olimpo: "Io non racconto gay o etero, racconto le persone come sono fatte, senza censure" - Nuovo Olimpo di Ozpetek - Gay.it

Ferzan Ozpetek lancia Nuovo Olimpo: “Io non racconto gay o etero, racconto le persone come sono fatte, senza censure”

Cinema - Federico Boni 22.10.23
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Tango Queer Roma: il ballo fluido e liberato dagli stereotipi - maxresdefault - Gay.it

Tango Queer Roma: il ballo fluido e liberato dagli stereotipi

Culture - Emanuele Cellini 3.11.23
Florida legge anti-LGBT Gay.it

Roma, il Comune ipotizza corsi LGBTQIA+ nelle scuole. E la destra attacca

News - Redazione 20.10.23
io che amo solo te

Io che amo solo te: una storia d’amore al teatro, come antidoto alla paura

Culture - Riccardo Conte 17.11.23
roma gay

Guida 2024 ai migliori locali gay di Roma

Viaggi - Redazione 1.3.24
Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d'ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+ - roma - Gay.it

Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d’ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+

News - Redazione 19.12.23
Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: "Basta confondere l'identità sessuale dei bambini" - Pro Vita nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma - Gay.it

Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Redazione 22.11.23