Zio Paperone è razzista? La Disney sceglie di non (ri)pubblicare i fumetti

Secondo la Disney due capitoli della serie non si allineano con i valori della multinazionale. Ma è davvero cancel culture?

ascolta:
0:00
-
0:00
zio paperone
zio paperone
2 min. di lettura

Chi ha paura di zio Paperone? Stando alle ultime notizie, lo zio più famoso della storia dei fumetti pecca di razzismo.

L’ha confermato il suo stesso creatore Don Rosa, che in un post sui social, riferisce che la Disney avrebbe scelto di non (ri)pubblicare due capitoli della saga di zio Paperone perché non allineati con i loro valori: “Come parte del suo costante impegno per la diversità e l’inclusione, The Walt Disney Company sta rivedendo la propria libreria di storie” scrive il comunicato ufficiale, dichiarando che nello specifico “Il papero più ricco del mondo” e “Il sogno di una vita“, non potranno far parte di eventuali ristampe o pubblicazioni.

Quali altre storie di zio Paperone saranno vietate?” scrive Don Rosa, spiegando che i 12 capitoli, ambientati tra 1877 e 1947, non potranno essere più pubblicati senza il proprio finale, con notevole rammarico per il mondo dei collezionisti.

Nei due fumetti, zio Paperone interpreta un avido colonialista che cerca di distruggere la vita della tribù africana per i propri fini economici. Ma al suo tempo la storia fu considerata anche progressista, con Paperone colpito da una maledizione (successivamente scontata da Paperino) come punizione per la sua avidità.

Lo stesso Paperone è un miliardario capitalista ispirato all’egoismo di personaggi dickensiani come Scrooge del Canto di Natale ma anche l’Orson Welles di Citizen Kane, tutti condannati dalla loro stessa megalomania.

Ma il vero problema risiederebbe nella rappresentazione del personaggio di Gongoro (o Bombie come nell’originale): morto vivente riportato in vita attraverso la magia vudù, che riprende gli stereotipi razziali dei personaggi afrodiscendenti, vestito da straccione e con tratti somatici caricaturali.

Sorte che toccherà anche ad altri classici della multinazionale, come Paperino e il feticcio pubblicata nel 1949, o Topolino e il selvaggio Giovedì, scritta da Floyd Gottfredson nel 1940, dove il protagonista stringe amicizia con un ragazzino africano non abituato alla cultura occidentale, e ritratto con tutti i cliché del caso.

Ma può essere davvero considerata cancel culture? Non esattamente: Disney non ha cancellato Zio Paperone, ma solo scelto di non (ri)pubblicare due capitoli della saga che continueranno ad essere reperibili nelle precedenti edizioni.

Come successo con la fake news sul bacio di Biancaneve o la fantomatica censura di Dumbo, Peter Pan, Gli Aristogatti e altri lungometraggi che non sono stati rimossi dalle piattaforme streaming, ma solo accompagnati da un disclaimer che ne riconosce i retaggi derogatori e razzisti dell’epoca (un tentativo di rendere più consapevoli i nuovi spettatori, senza bannare l’opera).

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Kim Kardashian

Kim Kardashian ha provato lo sperma di salmone (e non è l’unica)

Corpi - Emanuele Corbo 12.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24

Continua a leggere

Taylor Swift per THE TORTURED POETS DEPARTMENT (2024)

Il nuovo album di Taylor Swift: no, non è Patti Smith (ma lei lo sa già)

Musica - Riccardo Conte 22.4.24
elon-musk-gina-carano

Licenziata da Disney per le sue battute omobitransfobiche, Elon Musk pagherà la battaglia legale di Gina Carano

News - Francesca Di Feo 15.2.24
Dua Lipa per Rolling Stone (2024)

Dua Lipa: tutto quello che sappiamo sul nuovo album

News - Redazione Milano 17.1.24
Ilary Blasi, Unica

Ilary Blasi raddoppia: “Sta girando Unica 2”. La guerra mediatica con Francesco Totti non è finita

Culture - Emanuele Corbo 10.6.24
Inside Out 2, la protagonista Riley è queer? Video - Inside Out 2 - Gay.it

Inside Out 2, la protagonista Riley è queer? Video

Cinema - Redazione 11.3.24
Joe Locke tra vacanze a Positano, nuove immagini di Heartstopper 3 e primo trailer di Agatha All Along - Joe Locke - Gay.it

Joe Locke tra vacanze a Positano, nuove immagini di Heartstopper 3 e primo trailer di Agatha All Along

Serie Tv - Redazione 9.7.24
Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+ - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+

Culture - Redazione 18.4.24
X-Men '97: Disney ha licenziato il creatore Beau DeMayo, gay dichiarato, a causa di un profilo OnlyFans? - Beau DeMayo - Gay.it

X-Men ’97: Disney ha licenziato il creatore Beau DeMayo, gay dichiarato, a causa di un profilo OnlyFans?

Serie Tv - Federico Boni 13.3.24