LA SIGLA DEL PRIDE 2001

di

E' una canzone di Dario Gay la sigla ufficiale del Pride Milano 2001: trascinante e orecchiabile, "Domani è primavera" evita di cadere nei soliti luoghi comuni.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
786 0
786 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il Gay Pride 2001 si è aperto ufficialmente il 6 giugno, con una serata di presentazione al Nuovo Idea di Milano, e sono previste diverse iniziative sul territorio che culmineranno con un grande raduno a Milano il 23 giugno prossimo. Ma tra le novità di quest’anno, c’è da segnalare la sigla ufficiale del Gay Pride, un brano scritto e cantato da Dario Gay.
Dario Gay (è il suo vero nome, si pronuncia come si scrive) è un cantante che ha già un preciso percorso artistico. Ha partecipato a due Festival di Sanremo, ha due album al suo attivo, conta lusinghiere collaborazioni con vari artisti.
Considerato da gran parte della critica uno dei cantautori più interessanti dell’ultima generazione, Dario Gay ha composto con entusiasmo la sigla del Gay Pride, sollecitato anche dalla voglia di partecipare a questo appuntamento che lo coinvolge personalmente.
“Domani è primavera” è un brano trascinante e delicato, orecchiabile e mai banale, che riesce a parlare, con un testo elegante, di un argomento non facile da affrontare senza cadere in luoghi comuni.
Il risultato è una canzone di grande impatto, valorizzata da un arrangiamento particolarmente attuale.
Il cd singolo – pubblicato su etichetta Merak di Crippa, Ruggeri, Schiavone – comprende anche un gustoso remix della sigla e una splendida ”Mi Vorrai”, vibrante e intensa dichiarazione d’amore. La produzione è di Daniela Crippa.

di Christian Panicucci

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...