Savona: si finge omosessuale e rapina i gay

di

Arrestato un uomo di 32 che si faceva abbordare in una zona di incontri per poi rapinare i gay.

870 0

SAVONA – L’ultima trovata della malavita: fingersi omosessuale per rapinare i gay nel momento in cui questi stanno per assaporare l’intimita’. E’ successo stanotte a Loano, dove esiste una zona adibita agli incontri notturni tra omosessuali.

Massimiliano Cavallone, 32 anni, di Albenga, residente a Pozzo D’Adda (Mi), si e’ fatto abbordare come altre volte aveva fatto. Ha proposto alla sua vittima, un uomo di Savona, di appartarsi in auto e, appena ha potuto, ha tirato fuori un grosso coltello, facendosi consegnare il portafogli con 50 euro.

Attivati dal 112 sono intervenuti i carabinieri che hanno cominciato a fare indagini insieme con i vigili urbani di Borghetto Santo Spirito. Alla fine hanno trovato l’abitazione in cui risiede temporaneamente Cavallone, a Loano, e alle 5 lo hanno arrestato. Sono in corso accertamenti per capire quante altre volte Cavallone abbia compiuto simili rapine, che spesso non vengono denunciate dalle vittime

Leggi   L'umorismo di Trump sui gay: "Mike Pence li vuole impiccare tutti"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...