Video

Adieu Thierry Mugler, genio totale

Spuntoni metallici, lembi gommosi, tripudi di squame e artifici, ali di farfalle mostruose, un universo intriso di urbanità e sfarzosa spazzatura, corpi che uscivano dai corpi per assumere contorni di un futuro alieno che presto sarebbe arrivato.

2 min. di lettura

Si è spento domenica 23 gennaio 2022 all’età di 73 anni per “cause naturali” Thierry Mugler, genio indiscusso della moda e del design. “Siamo devastati nell’annunciare la morte del signor Manfred Thierry Mugler” è stato l’annuncio sui social network dato dal suo agente Jean-Baptiste Rougeot.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GAY.IT 🇪🇺 (@gayit)

Famoso per le sue collaborazioni con Madonna, a seguire nei decenni con Lady Gaga, Kim Kardashian e via celebrando, Thierry Mugler è stato uno dei più innovativi designer della storia della moda. Il suo sguardo visionario negli anni ’90 ha rivoluzionato le forme della silhouette femminile sulle passerelle di haute couture, introducendo, primo nell’alta moda, una dichiarazione di eccessi distopici, ultra-corporei, con forme androidi e quasi robotiche della figura femminile.

Se Gianni Versace sul finire degli anni ’80 aveva reso desiderabile l’idea del look cafone come aspirazione sexy nel pret-a-porter, Thierry Mugler andò oltre e portò quello spirito, che dal basso si prende la libertà di sconquassare tutto e ribaltare i paradigmi, laddove nessuno aveva osato: nell’universo della haute couture, dove la rappresentazione della donna era ancora custodita dai cliché perbenisti e wannabe borghesi.

Le forme di Mugler atterrarono nel sistema moda come un’intrusione aliena, i suoi abiti scultorei e metallici rimandavano a un immaginario di automi dalle sembianze di insetti, donne guerriere pronte a fagocitare attenzione e potere, in una clamorosa e dirompente rivendicazione dal basso, imbevuta di irruenza politica anarcoide, futurista, caotica.

Con il suo approccio massimalista Mugler fu uno dei primi a infrangere il perbenismo bon-ton della vecchia generazione di stilisti di moda e dare alla donna pieno potere di autodeterminazione nel rappresentare la propria identità e il proprio potere attraverso la scelta del proprio look vincente.

 

Eccessivo, ridondante, magnificamente cafone e ostentativo come soltanto i proletari sanno essere, allergico a qualsiasi tipo di coerenza e continuità. L’immaginario di Thierry Mugler ha infranto il cristallo di conformismo dell’alta moda con l’utilizzo di materiali ad essa alieni: spuntoni metallici, lembi gommosi, tripudi di squame e artifici, ali di farfalle mostruose, scintillanti rigurgiti di discariche, un universo intriso di urbanità e sfarzosa spazzatura, corpi che uscivano dai corpi per assumere contorni di un futuro alieno che presto sarebbe arrivato. Un genio totale.

 

Per godere del genio di Thierry Mugler, partite da questo articolo utile di Harpers’ Bazaar >

Le donne potenti di Thierry Mugler – D de la Repubblica >

 

adieu thierry mugler
Thierry Mugler: Strasburgo, 21 dicembre 1948 – Parigi, 23 gennaio 2022

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24

Leggere fa bene

The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie - The New Look - Gay.it

The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie

Serie Tv - Redazione 18.1.24
Emma Stone in Poor Things (2023)

Emma Stone difende le scene di sesso in Povere Creature

Cinema - Redazione Milano 19.1.24
performativita-omosessuale-donne-etero

Performatività omosessuale: perché due donne etero dovrebbero baciarsi?

News - Francesca Di Feo 30.11.23
Marcelo Burlon

Marcelo Burlon lascia il suo brand per godersi suo marito, i suoi cani e le nuove attività

Lifestyle - Redazione Milano 23.4.24
Sabato De Sarno direttore creativo Gucci - foto @tyrellhampton + @federicociamei

Sabato De Sarno non vuole controllare le emozioni

Culture - Riccardo Conte 26.3.24
BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer - Sessp 29 - Gay.it

BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer

News - Federico Colombo 8.2.24
Gianni Versace L'imperatore dei sogni, il film di Calopresti uscirà al cinema o Santo Versace lo bloccherà? - Gianni Versace limperatore dei sogni cover - Gay.it

Gianni Versace L’imperatore dei sogni, il film di Calopresti uscirà al cinema o Santo Versace lo bloccherà?

Cinema - Redazione 29.11.23
femminiciidio libri

Femminicidi, 5 libri sulle barbarie del patriarcato

Culture - Federico Colombo 23.11.23