Aggredito barista gay a Marina di Massa

L'omofobo, dopo aver offeso anche una dipendente del locale e tirato il registratore di cassa, se n'è andato.

barista gay
Il barista gay è stato aggredito all'interno del suo locale.
2 min. di lettura

Un’altra aggressione omofoba arriva da Marina di Massa, nella provincia di Massa-Carrara in Toscana. La vittima è Riccardo Basteri, barista gay insultato dall’uomo che è entrato nel suo locale, “Le Fate Ignoranti”, e che in seguito gli ha lanciato contro il registratore di cassa, ferendolo lievemente.

L’omofobo, dopo aver offeso anche una dipendente del locale, se n’è andato.

Il racconto dell’aggressione omofoba al barista gay

È lo stesso Riccardo a ripercorrere quei momenti raccontando quanto successo a La Nazione lo scorso lunedì, intorno alle 12:30:

Quando questo cliente è entrato chiedendo una bibita con un tono di partenza aggressivo, gli ho chiesto gentilmente di fare lo scontrino, perché c’erano stati episodi pregressi sgradevoli nelle modalità di pagamento. 

Alla mia richiesta di pagamento, questa persona ha iniziato a offendermi con parole pesanti, facendo riferimento alla mia identità sessuale, identità che per altro non mi crea nessun disagio. Ha definito il bar “locale del disagio”, e ha offeso la mia collaboratrice con altre parole pesanti. 

Quindi, gli ho chiesto sempre con gentilezza di andare altrove. A quel punto, la sua reazione è stata fisica, mi ha spinto colpendomi con il registratore di cassa alla pancia e lui stesso si è ferito con l’espositore di caramelle. 

Dopo la fuga, il titolare del bar ha chiamato subito i Carabinieri, che hanno raccolto la denuncia e la testimonianza dei presenti.

Le sue parole sono state pesanti, e anche quelle rivolte alla mia collaboratrice. Ho fatto denuncia per tutelare lei e i miei clienti. E a questo proposito devo ringraziare i Carabinieri per la gentilezza e la professionalità con cui sono intervenuti. […] Mi auguro che venga approvato il prima possibile il ddl Zan, che in questo caso fornirebbe una maggiore tutela e sanzioni più gravi. 

Solidarietà e auguri a seguito dell’episodio

Infinita poi la solidarietà ricevuta dopo l’aggressione omofoba:

I miei clienti, come al solito, hanno dimostrato affetto e attenzione. Mia sorella Laura si è preoccupata. Ho una famiglia meravigliosa. 

Un augurio anche da Don Giovanni Locatelli, sacerdote molto conosciuto nella frazione di Massa, che ha condannato l’episodio:

Cristo è per tutti, non giudica nessuno. Il resto sono solo chiacchiere. Esprimo la mia più sincera e forte vicinanza allo staff del bar “Le Fate Ignoranti”, per l’ignobile e schifoso atto violento. Un attacco di chiara matrice omofobica, a cui la comunità LGBT di Massa già in passato è stata bersaglio. 

Il rapporto del medico che ha visitato Roberto dopo l’aggressione e le riprese delle telecamere di video sorveglianza sono al vaglio dei Carabinieri, assieme alla denuncia presentata. I militari si sono già attivati per rintracciare l’uomo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

montenegro-diritti-lgbt

Il Montenegro candidato all’ingresso UE tra “sterilizzazione forzata” delle persone trans e linguaggio d’odio rampante

News - Francesca Di Feo 18.1.24
monza-mozione-famiglie-arcobaleno-pd

Monza, la giunta PD spiega perché ha bocciato la mozione a favore delle famiglie arcobaleno

News - Francesca Di Feo 5.1.24
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23
Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” - VIDEO - Roberto Vannacci - Gay.it

Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” – VIDEO

News - Redazione 16.1.24
triptorelina-tavolo-tecnico-schillaci-roccella

Triptorelina, l’Italia di Meloni all’attacco: ecco il tavolo tecnico per “valutare” la somministrazione in ambito di affermazione di genere

Corpi - Francesca Di Feo 26.3.24
governo-sunak-lgbtqia

Regno Unito: come la destra del governo Sunak distrugge decenni di progressi LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 23.10.23
L’eurodeputata leghista Basso contro i manifesti pro famiglie arcobaleno di Ravenna: "Chiederò spiegazioni a Bruxelles" - Leurodeputata leghista Basso - Gay.it

L’eurodeputata leghista Basso contro i manifesti pro famiglie arcobaleno di Ravenna: “Chiederò spiegazioni a Bruxelles”

News - Redazione 8.1.24
Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: "Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans" - Jamie Lee Curtis - Gay.it

Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: “Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans”

Culture - Federico Boni 10.11.23