Aggressione a Kheira Hamraoui: nuove minacce alle compagne di squadra del PSG

La calciatrice 31enne era stata brutalmente aggredita la sera del 4 novembre, nei giorni successivi sono sbucati messaggi minatori e minacce anche alle altre compagne. Il giallo che coinvolge una collega del PSG.

Kheira Hamraoui Gay.it
La calciatrice del Paris Saint-Germain Kheira Hamraoui, aggredita la sera del 4 novembre
3 min. di lettura

La sera del 4 novembre, mentre rientrava dopo una cena organizzata dal club sportivo, la calciatrice del Parist Saint-Germain, Kheira Hamraoui, è stata brutalmente aggredita e colpita con spranghe sulle gambe. Quella che inizialmente si pensava essere una vendetta operata da un ex fidanzato per la storia finita male, si è trasformato invece in un giallo che, con il passare dei giorni, non ha fatto altro che infittirsi.

Kheira Hamraoui Gay.it
La calciatrice del Paris Saint-Germain Kheira Hamraoui, aggredita la sera del 4 novembre

La polizia ha infatti arrestato una compagna di squadra, la 26enne Aminiata Diallo, con l’accusa di aver organizzato l’aggressione per mettere furi gioco Hamraoui, con la quale da tempo si contendono il posto da titolare sia nel Psg che nella nazionale. Il procuratore della Repubblica di Versailles ha confermato il fermo di Diallo che continua a sostenersi innocente, anche se alcune telefonate sembrerebbero incriminarla. Soprattutto i contatti con un detenuto del carcere di Lyon-Corbas, di cui il procuratore della Repubblica di Versailles ha ordinato l’interrogatorio.

Kheira Hamraoui Gay.it
Aminiata Diallo, la compagna di squadra presunta mandante dell’aggressione

Da Radiomontecarlo è arrivata nelle ultime ore la notizia che nei giorni scorsi anche altre compagne di squadra avrebbero ricevuto minacce e messaggi minatori da parte di una donna, che secondo gli investigatori avrebbe avuto contatti proprio con Diallo. Per questo motivo, sia per Hamraoui che per le compagne di squadra sono state prese misure preventive e a tutte è stata assegnata una guardia del corpo. Oltre alle minacce fisiche, alle giocatrici sarebbe anche stato intimato di isolare la 31enne Kheira, una sorta di rappresaglia contro la rivale e il suo posto nella squadra nonostante le voci indicavano un ottimo rapporto tra le due, che si frequentavano e avrebbero anche trascorso una vacanza insieme. Evidentemente, il buon sangue correva fino all’ingresso nel campo da calcio, dove l’ambizione sembra aver preso il sopravvento. Lo stesso presidente della Federcalcio francese, Noel Le Graet, si dice sconvolto dall’accaduto e stenta a credere delle azioni commesse da Diallo.

«Non ne so più di chiunque altro in questo momento, ma quello che viene ipotizzato per me non è plausibile. Conosco entrambe le giocatrici e se fosse vero sarei veramente allibito. Sono sorpreso di quanto emerso e resto in attesa dei risultati delle indagini».

Il Paris Saint-Germain ha subito rilasciato un comunicato ufficiale in cui ha espresso la vicinanza alle giocatrici, in particolare alla vittima dell’aggressione, e ha preso le distanze dalla posizione di Aminiata Diallo.

«Il Paris Saint-Germain prende atto del fermo di polizia di Aminata Diallo questa mattina da parte del Versailles SRPJ nell’ambito del procedimento avviato a seguito di un’aggressione giovedì sera contro una giocatrice del club. Il Paris Saint-Germain condanna fermamente le violenze commesse. Da giovedì sera 4 novembre il Club ha adottato tutte le misure necessarie per garantire la salute, il benessere e la sicurezza delle proprie giocatrici. Il Club è attento all’andamento delle indagini e studierà le decisioni da prendere in seguito».

Kheira Hamraoui si trova attualmente in convalescenza. Le ferite, tra cui un profondo taglio alla mano nel tentativo di proteggere le gambe (anche queste gravemente danneggiate), hanno richiesto diversi punti di sutura e non le hanno permesso di giocare la partita di martedì contro il Real Madrid, in piena Champions League femminile. Fonti vicine alla giocatrice confermano comunque il suo recupero, mentre si attende lo sviluppo delle indagini.

Nelle ultime ore, Aminata Diallo è stata rilasciata prima della scadenza del fermo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell'ultimo capitolo: "Almeno 18 mesi per disegnarlo" - Heartstopper - Gay.it

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell’ultimo capitolo: “Almeno 18 mesi per disegnarlo”

Serie Tv - Redazione 28.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24

Hai già letto
queste storie?

I repubblicani d'America presentano legge per bandire le atlete trans dalla squadra olimpica - Laurel Hubbard 1 - Gay.it

I repubblicani d’America presentano legge per bandire le atlete trans dalla squadra olimpica

News - Federico Boni 7.2.24
Parigi 2024, Campbell Harrison bacia il fidanzato dopo essersi qualificato per le Olimpiadi (VIDEO) - Parigi 2024 Campbell Harrison bacia il fidanzato dopo essersi qualificato per le Olimpiadi - Gay.it

Parigi 2024, Campbell Harrison bacia il fidanzato dopo essersi qualificato per le Olimpiadi (VIDEO)

News - Redazione 24.4.24
sport-aics-tesseramento-alias

Tesseramento alias nello sport, la svolta di AICS: “Esaltare il valore dello sport come diritto umano”

Corpi - Francesca Di Feo 3.1.24
Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: "Rifarei tutto esattamente nello stesso modo" - Thomas Hitzlsperger - Gay.it

Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: “Rifarei tutto esattamente nello stesso modo”

Corpi - Redazione 14.2.24
L'artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché "a scuola diventerebbe gay" (VIDEO) - Bryce Mitchell - Gay.it

L’artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché “a scuola diventerebbe gay” (VIDEO)

Corpi - Redazione 24.5.24
Parigi 2024, è ufficiale. Tom Daley parteciperà alla sua 5a olimpiade, record britannico nei tuffi - Tom Daley - Gay.it

Parigi 2024, è ufficiale. Tom Daley parteciperà alla sua 5a olimpiade, record britannico nei tuffi

Corpi - Redazione 8.5.24
Una mostra sull'omoerotismo nel calcio all'interno dello stadio del Tottenham - JJ Guest Gary and Paul 2023 - Gay.it

Una mostra sull’omoerotismo nel calcio all’interno dello stadio del Tottenham

Corpi - Redazione 5.12.23
Lia Thomas trascina in tribunale World Aquatics. È una donna trans e vuole nuotare a livello agonistico - Lia Thomas - Gay.it

Lia Thomas trascina in tribunale World Aquatics. È una donna trans e vuole nuotare a livello agonistico

Corpi - Federico Boni 26.1.24