Ariana Grande lancia raccolta fondi per la comunità trans: “Doniamo 1,5 milioni di dollari”

"Ci sono centinaia di vergognosi disegni di legge attualmente in discussione in questo momento in America", ha tuonato la popstar, in prima fila al fianco della comunità trans.

ascolta:
0:00
-
0:00
Ariana Grande lancia raccolta fondi per la comunità trans: "Doniamo 1,5 milioni di dollari" - ariana grande trans - Gay.it
2 min. di lettura

Ariana Grande si è impegnata a donare 1,5 milioni di dollari a vari enti di beneficenza che sostengono i giovani trans d’America. La cantante ha approfittato del Trans Day of Visibility per chiedere ai propri 303 milioni di follower fare donazioni ad una campagna ad hoc da lei realizzata e lanciata, pensata per arrivare ad un totale di 1,5 milioni.

“Per favore unitevi a me nel donare a questo fondo che ho creato con @pledge.to per supportare le organizzazioni che forniscono servizi diretti e difendono i diritti dei giovani trans!”, ha scritto la popstar. “Ci sono centinaia di vergognosi disegni di legge attualmente in discussione in questo momento in America, disegni di legge che prendono di mira i giovani trans e mirano a frenare i loro diritti. Questi soldi forniranno fondi fondamentali alle organizzazioni che si battono per i diritti dei giovani trans. Per favore condividete e scorrete per saperne di più su dove andranno esattamente i nostri soldi”.

I soldi donati saranno equamente divisi tra 19 organizzazioni, ovvero Black Trans Advocacy Coalition, Equality Florida, Gendernexus, House Of Tulip, Jasmyn, Lucie’s Place, One Iowa, Our Spot KC, Pride Link, Southern Arizona Gender Alliance, Tennessee Equality Project, The Knights & Orchids Society (TKO Society), Transformation Project Advocacy Network, Transgender Advocates Knowledgeable Empowering (TAKE), Transgender Education Network Of Texas (TENT), Transanta, Transsocial e Zebra Coalition.

Ad oggi, in 4 giorni appena, sono stati raccolti 621,250 dollari, donati da 4783 persone. Clicando qui potrete anche voi partecipare al fondo ideato dalla cantante.

Da sempre icona queer, Ariana Grande ha partecipato al Manchester Pride del 2019, ricordando come “la comunità LGBT+” sia “sempre nel mio cuore”. Nel 2016 la popstar, che ha un fratello dichiaratamente gay, Frankie, aveva lanciato con MAC Cosmetics una linea di labbra chiamata “Ariana Grande’s MAC Viva Glam”, i cui profitti andarono a sostegno delle persone colpite da HIV e AIDS

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24

Hai già letto
queste storie?

mean girls

È il 3 Ottobre, Buon Compleanno Mean Girls!

Cinema - Riccardo Conte 3.10.23
Credit: Nino Saetti e Lorenzo Villa

Elodie è grande come la nostra Libertà

Musica - Riccardo Conte 11.12.23
Hunter Schafer di Euphoria e il ruolo della depressione nella sua transizione - Hunter Schafer - Gay.it

Hunter Schafer di Euphoria e il ruolo della depressione nella sua transizione

News - Federico Boni 14.9.23
Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Il regista trans Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Gay.it

Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit

Cinema - Redazione 10.1.24
La Badante Peppi Nocera

Peppi Nocera: “La Badante sono io e Grindr ha distrutto la cultura del rimorchio” – intervista

Musica - Giuliano Federico 19.1.24
Foto di Jamie Mccartney

Il Museo della Vagina include anche le persone trans*

Culture - Redazione Milano 18.1.24
reparto-endocrinologia-messina-persone-trans

Arcigay Messina denuncia: inadeguatezze nel servizio per persone trans al Reparto Endocrinologia del Policlinico

News - Francesca Di Feo 18.9.23
Giacomo Urtis rivela di essere in transizione e replica a Fabrizio Corona: "Voleva sposarmi, ci avevo creduto” - Giacomo Urtis - Gay.it

Giacomo Urtis rivela di essere in transizione e replica a Fabrizio Corona: “Voleva sposarmi, ci avevo creduto”

News - Redazione 27.9.23