Coppia gay rimproverata in spiaggia: “Qui non potete baciarvi”

di

È successo sulla costiera Amalfitana. I titolari dello stabilimento: "Non siamo omofobi".

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
17705 0

Un pomeriggio al mare, i lettini, l’ombrellone, il sole e qualche bacio sulla spiaggia. Un normale momento di relax per una coppia gay che, però, a qualcuno che era sulla stessa spiaggia ha dato fastidio. Così, sollecitato da un padre al mare con i figli, il bagnino ha chiesto ad una coppia di ragazzi gay di smetterla di scambiarsi effusioni perché stavano “urtando la sensibilità di qualcuno”. È accaduto a Erchie, sulla costiera Amalfitana, in provincia di Salerno. Secondo quanto riportano diversi organi di stampa locali, i due ragazzi erano tranquillamente stesi sui loro lettini intenti a rilassarsi e a scambiarsi qualche bacio, come qualsiasi coppia, quando il bagnino si è avvicinato chiedendo loro di evitare le effusioni perché, appunto, “urtavano la sensibilità” di altri bagnanti presenti. I ragazzi, probabilmente imbarazzati dal richiamo, hanno deciso di andarsene.

Tentano di difendersi i titolari dello stabilimento balneare Edelvina, dove sono avvenuti i fatti. “Non siamo omofobi – spiegano Antonio e Pietro De Bonis a La Città di Salerno -. Il nostro stabilimento balneare è aperto a tutti. Se avessimo avuto qualche pregiudizio non avremmo nemmeno fatto accede in spiaggia la coppia omosessuale”. “A dire il vero le effusioni erano un po’ più spinte – continuano – e saremmo intervenuti allo stesso modo, invitando ad avere maggiore contegno, se a baciarsi calorosamente fosse stata una coppia di eterosessuali”. Chissà se, nel caso in ci a “baciarsi calorosamente” fosse stata una coppia etero, qualche padre di famiglia si sarebbe sentito comunque in dovere di andare a protestare con il bagnino.

Leggi   Francia, ragazzo torturato per due ore perché gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...