Roma, la preside del liceo Newton cancella l’incontro con il vicepresidente nazionale di Azione Trans

di

Scontro a distanza tra la preside del Newton di Roma e Richard Bourelly, VicePresidente Nazionale di Azione Trans nonché noto youtuber.

CONDIVIDI
64 Condivisioni Facebook 64 Twitter Google WhatsApp
3631 0

Ancora polemiche in arrivo dal Liceo Newton di Roma, con la preside Ivana Uras che ha deciso di cancellare l’incontro con Richard Bourelly, VicePresidente Nazionale di Azione Trans nonché noto youtuber.

A denunciare l’accaduto Gay Center, che già in passato aveva puntato il dito contro il liceo capitolino. “Non è un incontro sul mondo Trans, ma un incontro in cui lui racconterà le sue esperienze negative, come la droga ed il carcere, che è riuscito a superare e l’invito a riflettere sul percorso di una via difficile“, ha dichiarato la preside in sua difesa, suscitando la doverosa reazione di Richard.

Mi ritengo offeso da quanto riportato dalla Preside Ivana Uras del Liceo Newton di Roma, personalmente non ho mai fatto uso di droghe e non ho precedenti penali e non sono mai stato in carcere, pertanto ho dato formale mandato ai legali dell’associazione di querelare la preside. Inoltre, tendo a precisare, che la mia convocazione all’incontro era mirata esclusivamente al mio ruolo nella associazione che dirigo e come blogger Trans“.

Durissime anche le parole di Fabrizio Marrazzo, portavoce del Gay Center:

Purtroppo la preside Uras ed il Liceo Newton ritornano nuovamente alla cronaca per episodi di omo-transfobia. Trovo molto gravi le affermazioni della preside, che mostrano un pregiudizio su una persona trans che peraltro la dirigente scolastica non ha mai conosciuto. Ritengo che la preside si debba scusare pubblicamente con il VicePresidente di Azione Trans e debba consentire lo svolgimento dell’incontro “Trans Accepetance” richiesto dagli studenti. Non si può precludere agli studenti una possibilità di confronto su temi che aprono al contrasto delle discriminazioni e del bullismo. In alternativa, siamo disponibili già da oggi ad organizzare l’incontro con Richard Bourelly e gli studenti del Newton presso la nostra sede a Roma.

A partire da oggi il liceo ha in programma corsi di didattica alternativa e incontri con personalità del mondo dell’informazione, rapper e personaggi del web. Tra questi c’era anche “Trans Acceptance”, incredibilmente saltato con tanto di giustificazioni al limite della denuncia penale.

Leggi   Addio ad Andrea Berardicurti, La Karl du Pigné, colonna portante della comunità LGBT romana
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...