Augusta, nuova aggressione omofoba: Insultato e preso a calci e pugni perché “troppo femminile”

Ennesima aggressione omofoba, questa volta ai danni di un 40enne, che ha denunciato di essere stato derubato, insultato e picchiato da 3 ventenni.

omofobia professore aggressioni omofobe
< 1 min. di lettura

Ancora un’aggressione omofoba dalla cronaca nazionale. Questa volta siamo ad Augusta, comune siciliano. Giovedì scorso un 40enne sarebbe stato derubato, spinto per terra, pestato, preso a calci e pugni da tre ragazzi, tra i 20 e i 25 anni. Il motivo? A loro dire era troppo “femminile, inadatto“, come riportato da SiracusaNews.

L’omofobia è tornata a colpire, come avviene ogni giorno, da nord a sud, isole comprese, ma il più delle volte nel silenzio generale, nella paura della denuncia pubblica. L’uomo ha invece questa volta denunciato il fatto ai carabinieri, che hanno avviato le indagini per risalire all’identità dei tre delinquenti, che lo hanno anche derubato di 80 euro, dopo averlo insultato e aggredito solo e soltanto perché troppo “effeminato”.

Eppure c’è ancora chi continua a definire ‘inutile’ il DDL Zan, perché le emergenze sarebbero altre. Come se l’odio nei confronti delle persone LGBT non fosse un allarme reale, sociale, tristemente quotidiano. Come se la cronaca degli ultimi mesi non fosse strettamente legata all’omotransfobia, da combattere anche, se non sopratttutto, attraverso una legge che tramuterebbe in reati specifici ciò che al momento non ha un indirizzo effettivo, con aggravanti ad hoc e un percorso formativo teso ad educare all’inclusione, al rispetto.

Puntualmente, ad ogni denuncia pubblica di omotransfobia i cattoestremisti d’Italia gridano alla ‘strumentalizzazione’ in favore del DDL Zan, se non fosse che i crimini d’odio e la legge che andrebbe a punirli non possano far altro che correre insieme. Chiunque finga di non capirlo, continuando a diffondere menzogne ad uso e consumo della propaganda, ha le mani sporche del nostro sangue.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming - film 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 19.2.24
teen-star-educazione-affettiva-sessuale

Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Heartstopper 3, parla Joe Locke: "Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale" - Joe Locke - Gay.it

Heartstopper 3, parla Joe Locke: “Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale”

Serie Tv - Redazione 20.2.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

Hai già letto
queste storie?

Il generale Vannacci: "Se mia figlia fosse lesbica cercherei di indirizzarla verso l'eterosessualità" - roberto vannacci rete 4 - Gay.it

Il generale Vannacci: “Se mia figlia fosse lesbica cercherei di indirizzarla verso l’eterosessualità”

News - Redazione 4.10.23
Manuel Aspidi, l’ex cantante di Amici vittima di omofobia social: "Dovete crepare, fate vomitare" - Manuel Aspidi 2 - Gay.it

Manuel Aspidi, l’ex cantante di Amici vittima di omofobia social: “Dovete crepare, fate vomitare”

Musica - Redazione 19.9.23
biella madre picchia figlio gay

Biella, madre picchiava figlio di 17 anni con il mattarello perché gay: rinviata a giudizio

News - Redazione Milano 10.10.23
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
canada

Canada, avviso ai canadesi LGBTQIA+ sui rischi nel viaggiare negli USA causa leggi omobitransfobiche

News - Federico Boni 1.9.23
studenti musulmani LGBTIQ

200 studenti musulmani lasciano la scuola per protesta contro personaggi LGBTQI+ sui libri

News - Francesca Di Feo 17.10.23
candidati lgbt USA

Le 10 città più e meno LGBTQIA+ friendly d’America

News - Federico Boni 8.11.23
Emanuele Pozzolo il post omofobico ai tempi dell'approvazione delle unioni civili. Nella foto insieme a Giorgia Meloni che lo scelse nelle liste elettorali del 25 Settembre 2022.

Emanuele Pozzolo, scelto da Meloni: ecco il post omofobico contro le unioni civili

News - Redazione Milano 3.1.24