Bologna, il sindaco ha inaugurato Piazzale Marcella Di Folco, monumento della storia trans italiana

A undici anni dalla sua morte e alla vigilia del Pride, Bologna celebra Marcella Di Folco.

Bologna, il sindaco ha inaugurato Piazzale Marcella Di Folco, monumento della storia trans italiana - Bologna il sindaco ha inaugurato Piazzale Marcella Di Folco 3 - Gay.it
3 min. di lettura

Bologna, il sindaco ha inaugurato Piazzale Marcella Di Folco, monumento della storia trans italiana - Bologna il sindaco ha inaugurato Piazzale Marcella Di Folco - Gay.it

Ieri mattina a Bologna è stata inaugurata dal sindaco Virginio Merola la targa del nuovo Piazzale Marcella Di Folco, nel pieno dei giardini di Villa Cassarini, di fronte al Cassero di Porta Saragozza e a pochi metri dal monumento che ricorda le vittime omosessuali del nazifascismo.

A celebrare l’evento Sergio Lo Giudice, che presentò l’ordine del giorno insieme a Cathy la Torre, nel 2021 votato dal Consiglio comunale di Bologna.

Virginio Merola, che pochi mesi dopo avrebbe inaugurato il Giardino Stefano Casagrande, il primo spazio pubblico intitolato in Italia a un attivista gay, aveva messo subito in moto il processo che oggi, nei tempi lunghi imposti dal regolamento sulla toponomastica, è giunto a compimento. Una cerimonia bella e felice, con poche persone per evitare assembramenti ma con tanta contentezza nel vedere ancora una volta una passione civile portata avanti con fatica ottenere un prestigioso riconoscimento istituzionale. Grazie Marcella, grazie Virginio e grazie a tutt* noi, a questo fantastico movimento Lgbtqi+ che con grande fatica ma con grande determinazione ha cambiato la storia di questo paese.

Bologna, il sindaco ha inaugurato Piazzale Marcella Di Folco, monumento della storia trans italiana - 210130859 4485793378111312 2033593997042533049 n - Gay.it
“Marcella ha fatto la differenza per questa città, è stata una pioniera delle battaglie per le persone trans e ha lottato per i diritti di tutti”, ha commentato il sindaco Merola. “Perché quando si allargano i diritti non si toglie niente a nessuno. Questo piazzale si trova in un bel giardino della nostra città, a Villa Cassarini dove c’è la lapide per le vittime omosessuali del nazismo, e poco lontano dalla storica sede del Cassero, assegnato per la prima volta in Italia da un sindaco all’Arcigay. Oggi Marcella sarebbe in prima fila per l’approvazione del disegno di legge Zan, una legge importante che va approvata nella forma in cui è passata alla Camera“.

Marcella Di Folco, scomparsa il 7 settembre del 2010, è un monumento della storia trans italiana. La storia di Marcella inizia in un quartiere di Roma nel 1943 e prosegue in una lunga ricerca che la porterà a diventare pienamente donna nel 1980, dopo un intervento chirurgico a Casablanca, perché all’epoca in Italia il cambio di sesso era ancora illegale. Marcella ha attraversato la storia d’Italia nelle sue contraddizioni: dall’infanzia complicata, all’esplosione del ’68 visto attraverso la “rivoluzione giovanile” del Piper, dalla Dolce Vita a via Veneto, a Cinecittà e ai grandi registi, Fellini, Rossellini, Zeffirelli, Petri, che la vollero nei loro film. Poi le notti romane, fino alla scelta tanto desiderata e voluta del cambiamento di sesso, l’arrivo a Bologna, la prostituzione, la militanza politica e le battaglie civili alla guida del MIT, il Movimento Italiano Transessuali. Eletta consigliera a Bologna nel 1990, la Di Folco ottenne nel 2000 l’istituzione della Commissione “Diritti per l’identità di genere“, da parte della ministra per le pari opportunità Katia Bellillo.

ianca Berlinguer, sua grande amica, ha pubblicato Storia di Marcella che fu Marcello, edito da La nave di Teseo, confessione che la stessa Di Folco affidò alla giornalista Rai prima di morire.

Bologna, il sindaco ha inaugurato Piazzale Marcella Di Folco, monumento della storia trans italiana - Bologna il sindaco ha inaugurato Piazzale Marcella Di Folco 2 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

Culture - Redazione 19.2.24
Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
aromanticismo-cosa-vuol-dire

Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

News - Francesca Di Feo 20.2.24
teen-star-educazione-affettiva-sessuale

Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

News - Francesca Di Feo 19.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
BigMama

BigMama vola a New York, interverrà all’Assemblea generale delle Nazioni Unite: le ultime news

Musica - Luca Diana 20.2.24

Leggere fa bene

Arrusi Pigneto Luana Rigolli

San Valentino, a Roma spuntano i ritratti degli arrusi, gli omosessuali confinati dal fascismo alle Isole Tremiti

Culture - Redazione Milano 14.2.24
in disgrazia del cielo e della terra

Un libro che illumina gli amori omosessuali nella letteratura: In disgrazia del cielo e della terra

Culture - Federico Colombo 25.9.23
300000baci

Racconti d’amore queer dal mondo antico

Culture - Federico Colombo 6.10.23
Transatlantic bridges: Corrado Cagli, 1938-1948

Corrado Cagli, l’artista queer che voltò le spalle al regime fascista, in mostra a New York – GALLERY

Culture - Redazione Milano 9.11.23
Eldorado: l doc Netflix sul locale gay di Berlino frequentato da Ernst Röhm e dai nazisti

Gay e nazismo: la tolleranza della prima ora e l’omocausto

Culture - Lorenzo Ottanelli 26.1.24
"L’imperatore romano Eliogabalo era una donna": affermazione e transizione di genere al museo - Le rose di Eliogabalo - Gay.it

“L’imperatore romano Eliogabalo era una donna”: affermazione e transizione di genere al museo

Culture - Redazione 23.11.23
Stephen Laybutt, l'ex calciatore australiano è stato trovato morto. A fine carriera il coming out - Stephen Laybutt header Attitude - Gay.it

Stephen Laybutt, l’ex calciatore australiano è stato trovato morto. A fine carriera il coming out

Corpi - Redazione 18.1.24
Shawn Barber, addio al campione del mondo di salto con l'asta. Aveva solo 29 anni - Shawn Barber - Gay.it

Shawn Barber, addio al campione del mondo di salto con l’asta. Aveva solo 29 anni

Corpi - Redazione 19.1.24