Cher, la diva stregata dalla luna

Diva, antidiva, fedele alleata LGBTQIA+ quando non andava di moda, Cher è ancora quell'icona che ci ricorda di essere protagoniste della nostra storia

ascolta:
0:00
-
0:00
Cher, la diva stregata dalla luna - cher - Gay.it
3 min. di lettura

L’icona è quella figura che appena compare sullo schermo tutti la riconoscono. Quel nome che porta con sé un immaginario fisso nella memoria e inscalfibile nel tempo. È quella star che ha cambiato le carte in tavola, lasciato l’impronta come poche altre, e aperto la strada per chi è arrivato dopo. Ogni generazione ha una sua icona, ogni icona lascia il segno a modo suo. Dalla musica al cinema fino alla televisione, cerchiamo di riscoprirle e celebrarle di nuovo. Tra passato e presente.

 

C’era una volta una ragazza dalla chioma nero corvino e un timbro di voce così potente da farsi riconoscere a distanza di secoli.

Nei primi anni sessanta, Cherilyn Sarkisian era solo un’adolescente cresciuta a El Cientro in California, con una madre che sognava le luci della ribalta nonostante pochi quattrini e tanti sogni.

Quando a sedici anni incontra il cantante Salvatore Bono in un bar di Los Angeles, la sua vita cambia per sempre: non solo vanno a convivere, ma lo segue presso i Gold Star Studios, dove un giorno si ritrova a sostituire una corista e attira l’attenzione del produttore Phil Spector.

Cher e Bono sono un duo inseparabile nella vita e davanti riflettori, tanto che negli anni ’70 sono i volti di “Sonny and Cher Comedy Hour” che porta a casa ben 12 nominations agli Emmy.

Rimane nella top 10 dei programmi più visti fino al 1974, quando il loro matrimonio giunge al capolinea e Cher inizia un nuovo capitolo. Ma non prima di portarsi a casa il suo primo Golden Globe.

Se quando canta si trasforma in una super diva, sul grande schermo racconta donne qualunque, tutte diverse e universali tra loro: è una lesbica dell’Oklahoma, una strega di Eastwick insieme a Michelle Pfeiffer e Susan Sarandon, l’avvocato Kathleen Riley, e la mamma sirena di Winona Ryder e Christina Ricci.

Una notte nel 1987 è anche una donna italiana stregata dalla luna che vince il suo primo Oscar come miglior attrice.

Quando nel 1998 l’ex marito Sonny muore in un incidente, ha bisogno di credere che ci sia ancora vita dopo l’amore. Così nonostante quella voce che le dice di non essere forte abbastanza, genera un inno che restaura ogni cuore spezzato e venticinque anni dopo fa ancora ballare chiunque.

Negli anni Duemila Jack di Will e Grace la scambia per una drag queen, balla il burlesque insieme a Christina Aguilera, ed è la mamma di Meryl Streep nel sequel di Mamma Mia anche se si portano solo qualche anno di differenza.

Ma per Cher invecchiare non è un problema, al contrario, continua a divertirsi ancora di più tra parrucche favolose e glitter sui capezzoli. Quando le dicono che sta esagerando troppo con la chirurgia plastica, mette in chiaro: “Se voglio mettermi le tette sulla schiena, sono solo affari miei”.

Quando nel 2009 suo figlio fa coming out come transgender lo supporta a braccia aperte davanti tutto il mondo, ma lo faceva anche quindici anni prima.

Se qualcuno ti dicesse che non puoi più essere eterosessuale, non saresti in grado di farlo” dichiarava nel 1998 sulla televisione nazionale “Tu sei chi sei. E dobbiamo permettere alle persone di essere chi sono con onestà. Sarebbe la cosa più facile del mondo non essere gay, chi non lo sceglierebbe? Ma se questo è quello che sei, se questo è quello che senti, come possiamo ignorarlo e come possiamo perseguitare le persone per essere sé stesse?”

Diva, antidiva, fedele alleata LGBTQIA+ quando non andava di moda, Cher è ancora quell’icona che ci ricorda di essere protagoniste della nostra storia, confermando che una donna non ha bisogno di un uomo per vivere una carriera incredibile.

Oggi come nel 1996, può ancora rispondere: I’m a rich man. 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Taylor Swift per THE TORTURED POETS DEPARTMENT (2024)

Il nuovo album di Taylor Swift: no, non è Patti Smith (ma lei lo sa già)

Musica - Riccardo Conte 22.4.24
Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele - Prisma - Gay.it

Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele

Serie Tv - Redazione 22.4.24
Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Taylor Swift Queer o Lesbica oppure no (a destra in Gucci ai Golden Globe 2024)

Taylor Swift è lesbica o queer o forse no: ma è giusto chiederselo?

Musica - Mandalina Di Biase 9.1.24
cern bandiera progress pride

Bandiera Pride Progress al CERN: “La comunità LGBTIQA+ è importante per la scienza”

News - Redazione Milano 17.11.23
RuPaul non crede nella monogamia tra uomini. E attacca Madonna: "Mi diede dell'eunuco, per lei ero inutile" - RuPaul - Gay.it

RuPaul non crede nella monogamia tra uomini. E attacca Madonna: “Mi diede dell’eunuco, per lei ero inutile”

Culture - Federico Boni 5.3.24
Cambiare la rappresentazione: intervista ad Alice Urciuolo - Sessp 26 - Gay.it

Cambiare la rappresentazione: intervista ad Alice Urciuolo

Culture - Federico Colombo 7.2.24
Jennifer Lopez "This Is Me... Now" - il nuovo album uscirà il 16 Febbraio

Jennifer Lopez è tornata: ecco il singolo “Can’t Get Enough” che anticipa l’album “This Is Me… Now” – VIDEO

Musica - Emanuele Corbo 11.1.24
damiano gavino gay it domanda etero gay

Damiano Gavino risponde sul proprio orientamento affettivo e dà una lezione ai furbetti dei click

Cinema - Mandalina Di Biase 1.11.23
Billie Eilish variety

Billie Eilish fa coming out: è attratta dalle donne (ma anche intimidita da loro)

Culture - Redazione Milano 14.11.23
Jacob Elordi Frankestein Giullermo Del Toro

Jacob Elordi sarà Frankenstein nel 2024, cosa sappiamo del cult queer diretto da Guillermo Del Toro.

Cinema - Redazione Milano 8.1.24