Coppia gay romanticamente mano nella mano in riva al Po: insultati e minacciati di morte

In Italia una coppia LGBTQIA+ ancora oggi non può rappresentare pubblicamente il proprio amore senza rischiare una qualche reazione di sottolineatura: i due ragazzi di Casalmaggiore li hanno quasi pestati.

ascolta:
0:00
-
0:00
omobitransfobia
omobitransfobia
2 min. di lettura

Sabato 22 Aprile una coppia gay passeggiava mano nella mano sull’argine maestro del Po, a Casalmaggiore (CR), quando un gruppo di una decina di persone minorenni ha iniziato a lanciare insulti ed epiteti omobitransfobici ai due ragazzi, fino a pronunciare minacce di morte.

Tra pochi giorni, il 17 Maggio, si celebra la giornata mondiale contro l’omobitransfobia e in Italia non esiste una legge che aggiunga una aggravante a gesti e parole con i quali sovente le persone LGBTQIA+ vengono discriminate, offese, vilipese, aggredite, picchiate.

“Se non ve ne andate, vi ammazziamo” hanno più volte ripetuto i ragazzini alla coppia di ragazzi trentenni, semplici innamorati che camminavano romanticamente su una riva suggestiva del più grande fiume italiano. Davanti alla tensione che saliva, uno dei due ha avuto un malore e ha accusato un mancamento, e quando  il suo compagno lo ha assistito e aiutato ad allontanarsi, uno dei bulli si è staccato dal gruppo e ha iniziato a seguire la coppia, minacciando di passare a un vero e proprio pestaggio.  A quel punto i due ragazzi hanno chiamato i Carabinieri e la cosa ha messo in fuga il gruppo di minorenni omotransfobici. Quando gli uomini dell’Arma sono giunti sul posto, hanno potuto soltanto raccogliere la denuncia. Nel gruppo di minorenni erano presenti anche due ragazze, a quanto riferiscono le due vittime.

L’episodio ha scosso la comunità queer locale, il Comitato del Cremona Pride ha organizzato un flash mob per il 17 Maggio alle 18.30 ai giardini di Piazza Roma a Cremona. “Saremo lì anche per i nostri compagni di Casalmaggiore; per dire loro che non sono da soli. Saremo lì perché chiunque di noi poteva essere al loro posto, e perché chiunque dei nostri figli – se non educato al rispetto dell’altro – poteva essere al posto degli aggressori.” scrive su Facebook la presidenza del Cremona Pride “È il silenzio delle Istituzioni che vogliamo lasciare in eredità a chi abiterà il nostro territorio in futuro? Le strade non sono di chi odia e aggredisce. Le strade sono di tuttə e sono anche nostre. Vogliamo un territorio libero dall’odio omobitransfobico. Vogliamo le Istituzioni presenti, ricettive, pronte ad agire. Vogliamo una comunità che si indigna quando qualcunə subisce una tale ingiustizia, che empatizza ed è presente col proprio sostegno. Una comunità che non lasci più che le persone LGBT+ fuggano da contesti che percepiscono come ostili.”

Sappiamo bene che in Italia una coppia LGBTQIA+ ancora oggi non può rappresentare pubblicamente il proprio amore senza rischiare una qualche reazione di sottolineatura. Un bacio, una passeggiata mano nella mano, un’effusione d’affetto in pubblico, costituiscono ancora oggi occasione di occhiatacce (quando va bene), talvolta offese e insulti, fino alle minacce e al pestaggio. Nell’episodio di Casalmaggiore il dato sconvolgente è che gli aggressori fossero minorenni. Ma del resto, uno dei motivi che fece più infuriare gli oppositori di una legge di aggravante all’odio omobitransfobico (Ddl Zan) fu proprio la proposta di inserire percorsi didattici nelle scuole per combattere i pregiudizi di questo tipo. I nemici (come altrimenti chiamarli?) della comunità LGBTQIA+ italiana vogliono educare i propri figli al pregiudizio e all’odio omobitransfobico. Questo è il dato nudo e crudo. Questo è quanto raccogliamo nelle nostre vite di tutti i giorni.

Tutte le date dei Pride Italiani 2023 >

Foto di Sergey Vinogradov su Unsplash

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker? - Grande Fratello 2023 - Gay.it

Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker?

News - Luca Diana 3.3.24
Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24

Hai già letto
queste storie?

candidati lgbt USA

Le 10 città più e meno LGBTQIA+ friendly d’America

News - Federico Boni 8.11.23
PSG-Marsiglia, bufera in Francia per cori omofobi allo stadio. Interviene la ministra, il club furioso - VIDEO - Paris Saint Germain Marsiglia - Gay.it

PSG-Marsiglia, bufera in Francia per cori omofobi allo stadio. Interviene la ministra, il club furioso – VIDEO

News - Redazione 26.9.23
A sin: Giorgia Meloni con Elena Donazzan (è noto che la prima non ami la seconda) - a destra Cloe Bianco

Nessuna pace per Cloe Bianco, Elena Donazzan sarà candidata alle Europee da Fratelli d’Italia

News - Redazione Milano 7.12.23
alessandria pride 2024, il 25 maggio

Alessandria Pride 2024: il 25 maggio

News - Redazione 12.2.24
Martina Navratilova sostiene che le donne trans non possano essere lesbiche - Martina Navratilova - Gay.it

Martina Navratilova sostiene che le donne trans non possano essere lesbiche

Corpi - Redazione 1.12.23
taranto pride 2024, sabato 1 giugno

Taranto Pride 2024: sabato 1° Giugno

News - Redazione 6.2.24
Napoli Pride 2024 il 29 giugno - Napoli Pride - Gay.it

Napoli Pride 2024 il 29 giugno

News - Redazione 21.12.23
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24