Dolce e Gabbana ci ricascano: di nuovo contro le famiglie rainbow

In un'intervista a Panorama, i due condannano l'omogenitorialità. Ma qualche anno fa...

Dolce e Gabbana ci ricascano: di nuovo contro le famiglie rainbow - dolce gabbana panorama 1 - Gay.it
3 min. di lettura
Dolce e Gabbana ci ricascano: di nuovo contro le famiglie rainbow - dolce gabbana panorama1 - Gay.it

C’è chi, col passare del tempo, invece di fare passi avanti, sui diritti, fa passi indietro. Vistosi, enormi. E non stiamo parlando delle solite associazioni di ispirazione cattolica, dei loro ideologi o di qualche formazione politica di centrodestra. Stiamo parlando di due nomi che rappresentano un fiore all’occhiello del Made in Italy nel mondo: Dolce & Gabbana.
In un’intervista rilasciata al Panorama e pubblicata sul numero in edicola oggi, i due stilisti si schierano dalla stessa parte dei più acerrimi nemici del riconoscimento dei diritti delle persone lgbt dicendosi contrari ai “figli della chimica”. “La vita ha un percorso naturale, ci sono cose che non vanno modificate” hanno dichiarato D&G al settimanale aggiungendo che “la famiglia non è una moda passeggera, è un senso di appartenenza”. “Non si vive di cool, fashion e app, questa generazione ha paura di investire sugli affetti” aggiungono, proprio loro che sul cool e il fashion hanno creato un impero economico e che ormai anni fa hanno smesso di investire sul rapporto di coppia che li legava .

QUANDO GLI STILISTI VOLEVANO DIECI FIGLI

Dolce e Gabbana ci ricascano: di nuovo contro le famiglie rainbow - dolce gabbana panorama2 - Gay.it

Come ricordano in queste ore molti utenti sui social network, nel 2005 la coppia aveva rilasciato un’altra intervista , quella volta a Vanity Fair, in cui entrambi confessavano un forte desiderio di paternità, sebbene oguno per sé e con metodi diversi. E non di un solo figlio. Dolce parò allora di “una squadra di calcio”. “Siccome nella vita ho avuto tutto quello che potevo avere, ma ho il piccolo handicap di essere gay – aveva dichiarato Dolce – avere un figlio non mi è concesso, e me ne sono fatto una ragione. Potrei adottarlo, o farlo in qualche modo all’estero, ma mi paralizza la paura che il bambino si possa sentire strumentalizzato”. Gabbana si era addirittura detto alla ricerca di una donna con cui portare avanti la fecondazione assistita, convinto che un bambino abbia bisogno di una madre “che può anche abitare al piano di sopra, come succede alle coppie separate”.

I PRECEDENTI

Dolce e Gabbana ci ricascano: di nuovo contro le famiglie rainbow - dolce gabbana panorama3 - Gay.it

Non è la prima volta, però, che D&G rilasciano dichiarazioni controverse, per usare un eufemismo. Nel 2006, ad esempio, Stefano Gabbana aveva definito il matrimonio egualitario “una sorta di caricatura” dicendo di preferire i Pacs (di cui allora si discuteva anche in Italia). “Non occorre secondo me firmare un contratto per essere fedeli – aveva dichiarato a Repubblica -. Non occorre andare in comune, scambiarsi gli anelli. Sì, se ti piace fare una grande festa, falla, ma il matrimonio gay è una sorta di caricatura. E anche il matrimonio tradizionale, a ben vedere, è una caricatura. Per come la vedo io l’impegno dovrebbe essere per tutta la vita, ma poi non è mai o quasi mai così”. Nonostante questo, anche in quell’occasione, lo stilista aveva ribadito il desiderio di paternità.
Qualche settimana fa, sul profilo ufficiale dell’azienda su Instagram era stata pubblicata una delle immagini della campagna di lancio della collezione Primavera – Estate. Una foto (qui accanto) con tanti bambini, i due stilisti ed un modello. Il testo di Stefano Gabbana, diceva: “Amore, famiglia e risate. Questa è l’essenza dell’estate 2015”.
Qualcuno aveva intravisto in quella foto un’apertura alla comunità. Ma probabilmente si trattava solo di un ammiccamento al mercato gay, niente a che vedere con le istanze delle persone, delle coppie e delle famiglie.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24

I nostri contenuti
sono diversi

famiglie-arcobaleno

Perché la stampa italiana continua ad alimentare la fake news “genitore 1 e 2”, dicitura mai esistita?

News - Federico Boni 16.2.24
famiglia omogenitoriale francesca roberta emanuele

Per l’Italia Emanuele non può avere due mamme? Arriva la sentenza di Padova

News - Redazione Milano 30.10.23
monza-mozione-famiglie-arcobaleno-pd

Monza, la giunta PD spiega perché ha bocciato la mozione a favore delle famiglie arcobaleno

News - Francesca Di Feo 5.1.24
alessia-crocini-paolo-mieli-nichi-vendola-gpa

“Parole di Paolo Mieli vergognose”, la reazione di Alessia Crocini dopo l’attacco a Vendola

News - Francesca Di Feo 28.11.23
fratelli

Milano, Corte d’Appello dichiara illegittime le trascrizioni dei figli delle coppie di donne

News - Redazione 6.2.24
Valerio Scanu si è unito civilmente all'amato Luigi Calcara, le foto social - Valerio Scanu si e unito civilmente allamato Luigi le foto social - Gay.it

Valerio Scanu si è unito civilmente all’amato Luigi Calcara, le foto social

Culture - Redazione 8.9.23
eredita berlusconi marta fascina unioni civili

Eredità Berlusconi, con l’unione civile Marta Fascina può restare ad Arcore ma Silvio voleva cancellare la legge Cirinnà

News - Redazione Milano 20.11.23
Parlamento UE vota a favore del certificato di filiazione, la genitorialità deve essere riconosciuta ovunque - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Parlamento UE vota a favore del certificato di filiazione, la genitorialità deve essere riconosciuta ovunque

News - Redazione 14.12.23