Due papà topo mettono al mondo 7 topini, la sfida della scienza in Giappone

La duplicazione del cromosoma X ha portato a una svolta.

ascolta:
0:00
-
0:00
animali gay
animali gay
3 min. di lettura

Sebbene dalle nostre parti ci sia chi respinge l’idea di famiglie omogenitoriali, aderendo a una visione retrograda che poco si sposa con il progresso sociale di altri paesi più tolleranti, la comunità scientifica internazionale ha una visione del tutto differente.

Infatti, grazie alla ricerca, presto potrebbe concretizzarsi la possibilità per due uomini di diventare papà di un figlio biologico che condivida entrambi i patrimoni genetici. 

Un team di scienziati dell’Università di Kyushu a Fukuoka, in Giappone, ha infatti recentemente condotto una sperimentazione che dimostra come la possibilità di tale scenario non sia più così remota, anche se per ora si è trattato solo di una prova sui topi.

Katsuhiko Hayashi, un pioniere nella creazione di ovuli e spermatozoi in laboratorio, ha annunciato questo straordinario risultato nel campo della fertilità durante il Terzo Vertice Internazionale sull’Editing del Genoma Umano a Londra.

Hayashi e i suoi colleghi hanno utilizzato cellule cutanee manipolate di un topo maschio e lo sperma di un altro topo per creare sette cuccioli di topo sani. Secondo il ricercatore, sarà possibile replicare il processo anche negli esseri umani, creando un ovulo vitale dalle cellule cutanee di un uomo, forse già entro i prossimi 10 anni.

Attualmente, Hayashi e i suoi colleghi stanno già sperimentando la metodologia derivante da questa rivoluzionaria ricerca utilizzando cellule umane maschili.

In precedenza, il team di Hayashi aveva utilizzato un processo di ingegneria genetica complesso per creare topi che tecnicamente erano generati da due papà biologici. Tuttavia, in questa nuova sperimentazione, il metodo utilizzato è stato più diretto.

Inizialmente, le cellule cutanee di un topo maschio sono state riportate a uno stato simile a quello delle cellule staminali. Successivamente, i cromosomi Y di queste cellule XY sono stati sostituiti da cromosomi X provenienti da un altro gruppo di cellule, generando versioni femminili XX.

Il trucco geniale è la duplicazione del cromosoma X“, ha spiegato Hayashi. “Abbiamo davvero trovato un sistema per duplicarlo, almeno nei topi“.

Successivamente, le cellule sono state coltivate in ovuli utilizzando la versione murina degli organoidi ovarici, un sistema di coltura che emula l’ovaio dei mammiferi. Gli scienziati hanno fecondato gli ovuli, creando circa 600 embrioni di topo che sono stati poi impiantati in topi femmine surrogate.

Con sette cuccioli sani nati, il tasso di efficacia è stato di circa l’1%, rispetto al 5% dei trattamenti di fecondazione in vitro (FIV) umana.

Questo è il primo caso in cui si sono prodotti ovociti di mammiferi robusti a partire da cellule maschili“, ha dichiarato Hayashi al convegno. I cuccioli hanno avuto una durata della vita media e sono stati anche in grado di riprodursi. “Sembra tutto a posto, i soggetti crescono normalmente e hanno un ciclo vitale identico a quello dei loro simili“, ha affermato Hayashi.

L’obiettivo principale della ricerca, secondo Hayashi, è quello di trattare forme gravi di infertilità, tra cui la sindrome di Turner, in cui una copia del cromosoma X della donna risulta corrotta.

Il professor George Daley, preside della Harvard Medical School, ha descritto il lavoro di Hayashi come “affascinante”, ma ha sottolineato che la produzione di gameti da cellule umane in laboratorio rappresenta una sfida decisamente più complessa: la biologia unica della gametogenesi umana non è ancora compresa abbastanza per riprodurre fedelmente un esperimento simile.

Nonostante ciò, Hayashi ha dichiarato di essere favorevole all’utilizzo delle sue scoperte per aiutare due uomini a diventare papà insieme, a condizione che la tecnica si riveli sicura per gli esseri umani. Tuttavia, ha sottolineato che “non si tratta solo di una questione scientifica“, ma di una questione etica che richiede ulteriori discussioni e valutazioni.

In ogni caso, questo risultato straordinario potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione nel campo della fertilità, aprendo nuove strade per coppie dello stesso sesso e individui affetti da infertilità. Nonostante siano necessari ulteriori studi e approfondimenti, la ricerca di Hayashi e del suo team rappresenta un passo avanti significativo verso la realizzazione di un sogno a lungo atteso.

 

Foto di Belinda Fewings su Unsplash

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Maria De Filippi, Amici 23

Amici 23, le pagelle di Gay.it della quinta puntata del Serale

Culture - Luca Diana 21.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Consumo di contenuti p0rn0 con persone trans nel mondo - dati forniti da Pornhub

L’Italia è la nazione che guarda più p0rn0 con persone trans*

News - Redazione Milano 20.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Lovers 2024, i vincitori. Trionfa la coppia di pensionati in crisi di Les Tortues di David Lambert - OFF Les Tortues Turtles 02 - Gay.it

Lovers 2024, i vincitori. Trionfa la coppia di pensionati in crisi di Les Tortues di David Lambert

Cinema - Redazione 21.4.24

Leggere fa bene

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
giornata-internazionale-della-visibilita-transgender

Un terzo degli studenti si dichiara LGBTQIA+

News - Redazione 30.1.24
animali-trans

16 specie di animali trans* che fanno tremare i transfobici e le loro argomentazioni

Corpi - Francesca Di Feo 15.4.24
studio-persone-transgender-gender-non-conforming

Le terapie di affermazione di genere migliorano la qualità della vita del 98% delle persone transgender e gender non conforming

Corpi - Francesca Di Feo 27.2.24
TRNASgender Next Generation EU

Affermazione di genere, semplificare i percorsi e superare la legge 164 del 1982: cos’è il progetto T.R.A.N.S. – INTERVISTA

Corpi - Francesca Di Feo 10.4.24
cigni-gay-uova-stampate-in-3d

Quell’uovo ai due cigni gay dello zoo di Melbourne

Culture - Francesca Di Feo 13.1.24
I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia - I giovani gay e bisessuali fumano piu dei loro coetanei etero. Tutta colpa dellomobitransfobia - Gay.it

I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia

News - Federico Boni 6.11.23
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24