“Folle affanno, cronache del contagio”, Pedro Lemebel racconta la comunità queer degli anni ’80 in America Latina

L’artista cileno, mito LGBTQ del Paese, usa le sue parole e il suo corpo come barricata contro l’omofobia non esitando mai a riportare la verità.

"Folle affanno, cronache del contagio", Pedro Lemebel racconta la comunità queer degli anni '80 in America Latina - COVER Folle affanno di Pedro Lemebel Edicola Edizioni2 - Gay.it
Pedro Lemebel
2 min. di lettura
"Folle affanno, cronache del contagio", Pedro Lemebel racconta la comunità queer degli anni '80 in America Latina - COVER Folle affanno di Pedro Lemebel Edicola Edizioni1 - Gay.it
Pedro Lemebel

Pedro Lemebel, deceduto nel 2015, è uno scrittore, artista e pioniere del movimento queer in America Latina, nato in un quartiere popolare di Santiago del Cile. Dopo la pubblicazione di Ho paura torero, Baciami ancora, forestiero, Parlami d’amore (Marcos y Marcos) e Di perle e cicatrici e Irraccontabili (Edicola Edizioni), arriva ora in Italia Folle affanno, cronache del contagio, dal 9 marzo in libreria sempre con Edicola Edizioni.

Una nuova raccolta in cui Lemebel offre un punto di vista inedito sul vissuto delle persone omosessuali degli anni Ottanta e Novanta in America Latina. Il mondo queer, oltre ad affrontare la dittatura di Pinochet, in quegli anni vide dilagare anche l’epidemia di AIDS. Lemebel nelle sue cronache commuove e diverte con la vita delle Locas, che con tacchi alti, trucchi, pellicce e paillettes ci mostrano con coraggio e dignità cosa significhi vivere liberamente la propria identità sessuale, anche di fronte alla malattia e alla stigmatizzazione delle minoranze sessuali e di genere. Lemebel racconta il travestitismo omossessuale del Terzo Mondo, spesso in contrapposizione con il “mondo macho” del Primo Mondo, omaggiando le protagoniste con una serie di ritratti indimenticabili, disegnati con tenerezza e compassione.

"Folle affanno, cronache del contagio", Pedro Lemebel racconta la comunità queer degli anni '80 in America Latina - FOTO Pedro Lemebel - Gay.it

Tradotto da Silvia Falorni, il testo preserva la musicalità del linguaggio poetico dell’artista, ricco di immagini e neologismi. Un misto tra biografia, giornalismo e narrazione sigillato da una prosa graffiante e variopinta. Lemebel si fa portavoce della comunità LGBTQI+ e più nello specifico delle persone trans, rievocando con ironia, quasi a sdrammatizzare la tragedia, le storie vissute dai protagonisti: la vita in comunità piena di solidarietà e sorellanza che trova amore anche nella cura della malattia e del dolore stesso, una vita di solitudine, povertà e violenza.

Cronaca dopo cronaca, l’autore cileno racconta il calvario vissuto dagli emarginati cileni di fine secolo e lo fa toccando tematiche più che mai attuali: dall’imperialismo economico alla colonizzazione culturale, passando per la globalizzazione, il rapporto tra politica, omosessualità e questione indigena, trovando un filo rosso nell’identità di genere. L’artista cileno usa le sue parole e il suo corpo come barricata contro l’omofobia non esitando mai a riportare la verità. Nel settembre del 1986, infatti, durante uno storico incontro della sinistra militante cilena tenutosi a Santiago lesse il poema-manifesto “Parlo in nome della mia differenza”, per la prima volta tradotto in Folle Affanno, gridando con esso la sua diversità:

“Non sono Pasolini che chiede spiegazioni. Non sono Ginsberg espulso da Cuba. Non sono un frocio mascherato da poeta. Non ho bisogno di maschere. Questa è la mia faccia. Parlo in nome della mia differenza. Difendo ciò che sono…”.

Nel 1987 Lemebel formò insieme a Francisco Casas il collettivo Las Yeguas del Apocalipsis, trasformandosi in un mito della scena artistica cilena e nel simbolo internazionale della liberazione sessuale.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

The Acolyte, ultracattolici d'America contro la serie Disney+: "Promuove l’agenda LGBTQ e la stregoneria” - The Acolyte - Gay.it

The Acolyte, ultracattolici d’America contro la serie Disney+: “Promuove l’agenda LGBTQ e la stregoneria”

Serie Tv - Federico Boni 16.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
L'Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite? - taylor - Gay.it

L’Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite?

Musica - Riccardo Conte 15.7.24
Lil Nas X - Rodeo Gay

Da Lil Nas X a Orville Peck: sei mai stato in un rodeo gay? VIDEO

Culture - Mandalina Di Biase 16.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Grecia, l'Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: "Deplorevole, inaccettabile e antistorico" - Alessandro Magno - Gay.it

Grecia, l’Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: “Deplorevole, inaccettabile e antistorico”

Serie Tv - Redazione 21.2.24
kosovo-diritti-lgbt

Kosovo, il cammino di un paese a maggioranza musulmana verso i diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 4.6.24
Tenderbooks

The Queer Arab Glossary è il primo libro per imparare lo slang queer arabo!

Culture - Redazione Milano 3.7.24
Libri LGBT, cinque novità in libreria nella primavera 2024 - Libri LGBT primavera 2024 - Gay.it

Libri LGBT, cinque novità in libreria nella primavera 2024

Culture - Federico Colombo 8.5.24
Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: "Di me non sai", intervista a Raffaele Cataldo - Sessp 41 - Gay.it

Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: “Di me non sai”, intervista a Raffaele Cataldo

Culture - Federico Colombo 19.3.24
Relazioni, connessioni, mistificazioni: 5 libri LGBTQIA+ da leggere assolutamente - 5 libri LGBTQIA - Gay.it

Relazioni, connessioni, mistificazioni: 5 libri LGBTQIA+ da leggere assolutamente

Culture - Federico Colombo 15.7.24
Laura Pezzino - intervista

25 Aprile, Resistenza e Liberazione: “La libertà è un esercizio” – intervista a Laura Pezzino

Culture - Federico Colombo 24.4.24
Alessandro Zan, l'intervista: "Il governo Meloni normalizza l'intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire" - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan, l’intervista: “Il governo Meloni normalizza l’intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire”

News - Federico Boni 19.1.24