Gesù genderqueer per sostenere la diversità: valanghe di critiche in Islanda

Un Gesù genderqueer per mostrare il supporto della Chiesa luterana alla diversità. Ma non tutti l'hanno pensata così.

gesù genderqueer
Gesù genderqueer per supportare la diversità: l'idea della chiesa luterana.
2 min. di lettura

Non è piaciuta la rappresentazione di un Gesù genderqueer con il seno, la barba, le guance rosee e con il trucco, davanti a un arcobaleno. Difatti, anziché riflettere e sostenere la diversità di ogni persona, in molti si sono sentiti offesi. È quanto successo in Islanda, nella capitale Reykjavík. Si trattava di un poster stampato e diffuso dalla Chiesa evangelica luterana, esposto sugli autobus della città e sulla pagina Facebook della chiesa stessa.

L’intenzione non era certo quella di essere blasfemi con un Gesù genderqueer, spiegano:

L’Assemblea della Chiesa nazionale del 2020 si rammarica che l’immagine di Gesù in una pubblicità della scuola domenicale abbia ferito le persone. L’obiettivo era enfatizzare la diversità, non ferire le persone o scioccarle. 

Petur Georg Markan ha anche spiegato al Daily Mail che l’obiettivo era quello di mostrare Gesù in diverse forme, per esprimere il supporto della chiesa alle diversità:

In questo, vediamo un Gesù che ha il seno e la barba. Stiamo cercando di abbracciare la società così com’è. Abbiamo tutti i tipi di persone e dobbiamo allenarci a parlare di Gesù come di “tutti i tipi” in questo contesto. Soprattutto perché è davvero importante che ogni persona si veda in Gesù e che non ristagniamo troppo. Questo è il messaggio essenziale. Quindi va bene. Va bene che Gesù abbia la barba e il seno.

Libera scelta nell’interpretare il Gesù genderqueer

Anche Guorun Karls-og Helgudottir, ministro della chiesa di Grafarvogskirkja, ha supportato l’immagine, spiegando che poteva essere visto da diverse angolazioni, e con idee diverse:

Ogni persona interpreta qualcosa di diverso in questa immagine. Alcune persone lo interpretano come un Gesù trans, altri come una donna. Alcuni vedono Maria con la barba e altri vedono una persona di genere. I punti di vista all’interno della chiesa sono tanto diversi quanto altrove. 

Il disegnatore che ha realizzato il Gesù genderqueer si è detto disponibile a rappresentare Cristo in diverse forme, ma non per andare contro la chiesa o come critica verso la comunità più conservatrice, ma semplicemente per “sfruttare” la religione anche per cause sociali, come appunto i diritti civili e la diversità. Per questo motivo, starebbe anche pianificando un Gesù ambientalista per porre attenzione sui cambiamenti climatici.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La nuova Forza Italia "liberal" voluta dai Berlusconi vuole dividere la comunità LGB da quella T?

Forza Italia vuole dividere la comunità LGBIAQ dalla comunità T, ma noi “Insieme siamo partite, insieme torneremo”

News - Giuliano Federico 22.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Omofobia Marcon coppia gay vende appartamento parla avvocato

“Fr*c* di m*rda, vergognatevi”: coppia gay costretta a vendere casa, l’avvocata spiega tutto a Gay.it

News - Giuliano Federico 25.7.24
Marco Mengoni Marco Torino Greco Vacanza Pantelleria

Marco Mengoni “con il suo migliore amico” Marco Torino Greco secondo i media

Musica - Mandalina Di Biase 24.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24

Leggere fa bene

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24