Heather Parisi: “Diffidate sempre da quelle che si spacciano per icone gay!”

"Nel '79 amavo i gay e l'acqua Panna, mentre oggi amo i gay, mio marito, i miei figli e l'acqua Evian".

Heather Parisi: "Diffidate sempre da quelle che si spacciano per icone gay!" - heather parisi - Gay.it
5 min. di lettura

Se chiudo gli occhi e penso per un momento alla star internazionale Heather Parisi, me la immagino perfetta. Poi, quando la incontro, mi accorgo che la perfezione è davvero il suo cavallo di battaglia. Pelle impeccabile, denti bianchissimi, capelli luminosi e un savoir faire da vera Regina. Sta per partire per Hong Kong, dopo esser stata per più di un mese nella Capitale, per registrare Nemicaamatissima, il programma che la vedrà protagonista, assieme alla rivale di sempre Lorella Cuccarini, per due prime serate su Raiuno. Nel suo sguardo tanto entusiasmo, ma solo per il riscontro avuto dal pubblico italiano. «A giugno quando mi è stato proposto di fare uno show con Lorella, avevo tantissime esaltanti idee. In tutta sincerità, ne ho viste tradotte pochissime» e aggiunge: «Lorella, forse, vive per la televisione. Io, no.» Tra un bicchiere d’acqua e l’altro, l’immensa Heather parla anche del suo essere un’icona gay, dei suoi figli, delle sue battaglie per l’utero in affitto, del rapporto con Lorella Cuccarini e spezza una lancia a favore della Sindaca Virginia Raggi per poi tirarne una, veloce ma indolore, a Giancarlo Magalli, ma si sa: alla Parisi si perdona sempre tutto.

Nata ad Hollywood, cresce a Sacramento, in California, poi San Francisco, New York, Roma e infine Hong Kong? Qual è il posto, in assoluto, dove si sente a casa?

Ovunque ho vissuto mi sono sempre sentita a casa e, quando non ho più provato lo stesso feeling, ho deciso di cambiare. Trovo limitante pensare che il meglio sia solo in un posto, non trova?

Certo: passare dalla chiassosissima Roma ad Hong Kong, non deve essere poi così facile, vero?

Ma io sono tutto fuorché chiassosa. Nella mia vita privata amo l’ordine, la precisione e la professionalità. Cosa c’è meglio di Hong Kong?

Piuttosto, lo show con la sua rivale di sempre, è stato girato a Roma. Come ha trovato la Capitale?

Rispondere a questa domanda è come camminare su un terreno minato. Ho scritto sul mio blog che il traffico è insopportabile e apriti cielo! Posso limitarmi a dire che l’ho trovata molto cambiata?

Lei che è da sempre una femminista convinta, lo sa che Roma è amministrata da una donna?

A dire il vero io non sono mai stata una femminista convinta. Penso che la Raggi sia la persona giusta, al posto giusto, ma nel momento sbagliato.

Che effetto le fa esser tornata in TV, dopo tutti questi anni?

Ho provato sensazioni contrastanti. L’affetto della gente mi ha commosso. Ma oggi sono poco incline ai compromessi e, nell’ambiente dello show business, bisogna accettarne troppi.

Si ritiene soddisfatta dello show o pensa che si sarebbe potuto fare di più?

Mettiamola così: a giugno, quando mi è stato proposto di fare uno show con Lorella, avevo tantissime esaltanti idee. Ne ho viste tradotte, nella realtà, pochissime.

Con Lorella come è andata?

Lorella è una grande professionista, ma siamo tanto diverse e abbiamo visioni troppo differenti anche nel modo di far spettacolo. Tra noi non è sbocciata né quell’intesa che aspettavo, né alcun feeling di complicità.

Ha dichiarato: “Non ballo all’interno dello show perché sarei patetica”. Ne è davvero così convinta?

Ho detto che nello show non avrei ballato, mentre Lorella ha detto che lo avrebbe fatto. Se andiamo a guardare le due puntate è successo esattamente il contrario: io ho ballato più di lei, anche se entrambe siamo lontane anni luce dai ballerini di oggi e dalle nostre performance di ieri. Io ho un devozione quasi sacrale per il ballo. La danza andrebbe valorizzata anche con le parole, senza fare mai del pressappochismo.

Pare che questa sia la sua ultima apparizione televisiva. Perché questo taglio così netto con un pubblico che l’ha sempre cercata?

Perché nella mia vita ho sempre avuto anche altri progetti. Non ho mai nascosto che la televisione era solo una tappa, fondamentale, ma pur sempre una tappa della mia vita.

Magalli, con il quale condusse Ciao Weekend, sono anni che la definisce come una donna poco puntuale, capricciosa, ma molto professionale. Vorrebbe dire qualcosa al suo ex compagno d’avventure?

Magalli, chi?

Perché piace così tanto ai gay?

Bisognerebbe chiederlo a loro. Forse perché la mia solidarietà nei confronti del mondo LGBTQ non è di circostanza o per opportunismo, ma sincera.

E perché piace così tanto anche a lei visto che, nel lontano 1979, disse che amavo solo l’acqua Panna e i gay?

Oggi le dico che amo mio marito, i miei figli, i gay e l’acqua Evian. Le pare poco? Vedo molte colleghe che si fregiano della definizione di icona gay, ma che alla prima difficoltà si tirano indietro.

La sua “nemica”, invece, ne ha sempre preso le distanze. Pensa che l’abbia fatto per paura di esporsi in un Paese cattolico come il nostro?

Beh, bisognerebbe chiederlo a lei, non pensa? Sicuramente lei vive per lavorare nella tv italiana..

Si è sempre battuta per le adozioni gay, difendendo anche il tanto temuto utero in affitto. Posso chiederle da dove nascono queste battaglie?

Dalla voglia di difendere il diverso, qualunque esso sia. Io vengo da una cultura come quella americana che è molto più emancipata rispetto a quella italiana. Il fatto che ci sia stato qualcuno che abbia storto il naso perché ho deciso di andare alla Muccassasina, la dice lunga sui pregiudizi ancora esistenti in Italia. Ma io posso permettermi di fare ciò che voglio perché sono al di fuori del sistema e non vivo per stare in tv.

https://www.gay.it/attualita/video/parisi-muccassassina-pride

Lei scrisse, sul suo seguitissimo blog, due righe anche a Dolce & Gabbana, per ricordargli che non esistono figli di serie A e serie B, ma solamente figli. Non pensa che spesso i primi nemici dei gay, siano i gay stessi?

Siamo noi i peggiori nemici di noi stessi, gay o etero non fa differenza. E lo siamo ogni qualvolta che tradiamo la nostra indipendenza e i nostri principi per motivi di mera convenienza.

I suoi figli come vivono il suo essere star in giro per il mondo?

Voglio far crescere i miei figli come cittadini del mondo. E loro sono bravissimi a seguirci ovunque. Che senso ha appartenere ad una sola nazione? Io non credo al campanilismo. Un giorno Elizabeth vide la foto di Basquiat mentre baciava il suo compagno e mi chiese come fosse possibile che due uomini si baciassero. Sa cosa le ho risposto?

Prego..

Le ho detto: “Elizabeth, si chiama Amore!

Pensa che prima o poi arriveranno anche in Italia le adozioni per le coppie gay?

Sarebbe clamoroso il contrario.

“Negli Stati Uniti non ci sono differenze tra eterosessuali ed omosessuali”, ha dichiarato poche sere fa a Muccassassina. Come pensa che si comporterà il nuovo Presidente Donald Trump?

Penso che non cambierà assolutamente nulla. La libertà di pensiero è nel DNA degli USA.

Piuttosto, come si è trovata a Muccassassina?

Ho ricevuto un’accoglienza incredibile, quasi commovente. Che bello.

15123134_1223140284410806_7133751368160530225_o

Si sente più icona o più leggenda?

Né l’una, né l’altra. Mi sento una donna fortunata. C’è voluto del tempo, ma ho finalmente trovato l’amore vero, la mia serenità e il mio equilibrio. Dare voce a chi è ingiustamente discriminato dovrebbe essere il compito di ogni artista.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Alessandra 7.12.16 - 18:18

Scusate , ma io non ho mai capito il senso del paragone, o che tipo di rivalita' ci possa essere fra le due. Parlando esclusivamente sul piano tecnico, Heather Parisi è stata un fenomeno naturale,quasi a rasentare l'innaturale , per quanto era perfetta.La Cuccarini , è ,ed è stata semplicemente una ballerina. Al suo livello ne trovi tante. Ma questo lo ha ammesso la stessa Lorella. Dal punto di vista umano , non lo so. Bisognerebbe conoscerle di persona.

Avatar
cantalupo75 2.12.16 - 22:22

Manca mezz'ora alla fine della prima puntata e adesso capisco le perplessità che ha espresso Heather... Ma possibile che dopo 30 anni utilizzino ancora la versione censurata di "Crilù"!? (sono state tagliate alcune strofe). Ah bene, ci mancava solo Ezio Greggio...

Avatar
Fictionvipfactory Ltr 2.12.16 - 13:31

L'ho sempre adorata, mentre la Cuccarini è orticante come poche, fasulla e strumentalizzata, nonché bigotta e di pensiero corto. Lunga vita alla Parisi, in ogni senso: lei è un'ottima persona e ha avuto la forza di andare oltre la tv e la notorietà, cose in cui la sua eterna rivale, mai alla sua altezza, né professionale, né tanto meno umana, è rimasta invischiata.

Avatar
Miky 2.12.16 - 10:47

Questa donna è stata il primo vero idolo della mia infanzia e oltre ad essere di un talento smisurato nel ballo, si è dimostrata anni luce più avanti rispetto a tutte le cosiddette "star" nostrane, con un'apertura mentale, una sensibilità e un'onestà intellettuale fuori dal comune. Ce ne fossero di donne come Heather! La Cuccarini semplicemente scompare al suo confronto..

Avatar
Giovanni Di Colere 2.12.16 - 9:21

Io nel 1981 l'ho conosciuta ed erano i tempi in cui fece un mitico spettacolo con Sandra Mondaini e Raimondo Vianello e Gianni Agus (altro mito) e ho subito capito che aveva un professionismo lontano anni luce da quello italiano. Non mi interessa che sia una icona gay: chi ammette di avere avuto soprattutto fortuna, anche se si sa benissimo quanto ha lavorato, studiato e si è preparato per anni e anni, già di per sé fa capire di che pasta è fatto.

Avatar
Jazz 2.12.16 - 8:35

Dopo questa intervista la Parisi mi risulta ancora più falsa di prima, per me può tornarsene ad Hong Kong. Non ci mancava affatto!

Trending

Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Matt Bomer: "Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay" - Matt Bomer - Gay.it

Matt Bomer: “Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay”

Cinema - Redazione 12.6.24
Europee, Francia: il Rassemblement National di Le Pen e Jordan Bardella e i temi LGBTIQ+ - Screenshot 2024 06 10 143141 - Gay.it

Europee, Francia: il Rassemblement National di Le Pen e Jordan Bardella e i temi LGBTIQ+

News - Lorenzo Ottanelli 10.6.24
Prisma 2 Intervista a Ludovico Bessegato qui con Mattia Carrano - Gay.it 02

Prisma 2, intervista al regista Ludovico Bessegato “Non diamo risposte a chi cerca il giudizio”

Serie Tv - Giuliano Federico 8.6.24
Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: "Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni" - Pride Croisette 2 - Gay.it

Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: “Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni”

News - Federico Boni 12.6.24

Hai già letto
queste storie?

Maria De Filippi, Amici 23

Amici 23, le pagelle di Gay.it della prima puntata

Culture - Luca Diana 25.3.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, le insicurezze di Federico Massaro: il confronto con Beatrice Luzzi

News - Luca Diana 13.3.24
Giuseppe Giofrè tra bullismo e il primo amore con Adam: "Ho passato momenti brutti" (VIDEO) - Giuseppe Giofre - Gay.it

Giuseppe Giofrè tra bullismo e il primo amore con Adam: “Ho passato momenti brutti” (VIDEO)

Culture - Redazione 16.4.24
Quella volta che Teresa Mannino fece infuriare il Vaticano per un bacio a Paola Cortellesi - teresa mannino 1 - Gay.it

Quella volta che Teresa Mannino fece infuriare il Vaticano per un bacio a Paola Cortellesi

Culture - Redazione 8.2.24
Sarah Paulson: "Ryan Murphy mi ha dato una carriera, e ora è mio amico prima di ogni altra cosa" - Sarah Paulson AHS - Gay.it

Sarah Paulson: “Ryan Murphy mi ha dato una carriera, e ora è mio amico prima di ogni altra cosa”

News - Redazione 19.4.24
The Umbrella Academy 4, il trailer vede Elliot Page e gli Hargreeves impegnati nella loro ultima missione - TUA 402 Unit 05162RC - Gay.it

The Umbrella Academy 4, il trailer vede Elliot Page e gli Hargreeves impegnati nella loro ultima missione

Serie Tv - Redazione Milano 30.5.24
Re Giacomo I d'Inghilterra era davvero gay? La storia vera dietro la serie Mary & George - Mary and George - Gay.it

Re Giacomo I d’Inghilterra era davvero gay? La storia vera dietro la serie Mary & George

Serie Tv - Federico Boni 21.3.24
And Just Like That 3, ecco quando andrà in onda. Confermato l'addio a Che Diaz - And Just Like That 2 Che Diaz avrà molto più spazio nella nuova stagione - Gay.it

And Just Like That 3, ecco quando andrà in onda. Confermato l’addio a Che Diaz

Serie Tv - Redazione 28.2.24