Il favoloso mondo di Amelio è trans

"La bocca del lupo", l'innovativo docufilm 'intergender' di Pietro Marcello è il primo italiano a conquistare il TFF. Un'ottima edizione ricca di spunti queer con una rivelazione: Nicolas Winding Refn

Il favoloso mondo di Amelio è trans - tff09 finaleBASE - Gay.it
3 min. di lettura

Il favoloso mondo di Amelio è trans - tff09 finaleF1 - Gay.it

È stato un grande festival, il primo Torino Film Festival diretto da Gianni Amelio che ci ha concesso un’intervista esclusiva di prossima pubblicazione. Un concorso di alto livello confermato da un buon successo di pubblico nonostante il minore impatto mediatico per la presenza inferiore di star – comunque, che diamanti: Coppola, Rampling, Kusturica, Bellocchio, Sorrentino – rispetto alle due edizioni morettiane. Per la prima volta in ventisette anni ha vinto un film italiano, "La bocca del lupo" di Pietro Marcello, vera sorpresa ‘intergender’ tra finzione e documentario, ricerca e sperimentalismo a basso costo, il cui spirito guida è De André, di questa edizione molto trasversale, nei generi cinematografici come in quelli sessuali.

Il favoloso mondo di Amelio è trans - tff09 finaleF2 - Gay.it

Ricercato, inconsueto, commovente soprattutto per lo spessore umano dei due protagonisti ex galeotti, il baldanzoso Enzo e la composta trans Mary che non sono potuti essere a Torino perché lei non sta molto bene ma festeggeranno tutti insieme il 3 dicembre quando il film sarà presentato a Genova. Il successo è tra l’altro doppio, visto che “La bocca del lupo” ha vinto anche il prestigioso Fipresci della critica.  “Sono felice, vincere un festival importante come queste e ricevere tante lodi fa piacere” ha commentato Pietro Marcello. “Ma a vincere sono soprattutto loro, gli emarginati. Gli ex carcerati Enzo e Mary ma anche i senza tetto né legge che ogni sera si affollano nei labirinti dei carrugi, intorno al porto”.

Il favoloso mondo di Amelio è trans - tff09 finaleF3 - Gay.it

Pare che la scelta del titolo vincitore sia stata unanime. Meno per gli altri premi, frutto di compromessi e accordi per cui ci sono volute ben sei ore di camera di consiglio: premio speciale ex-aequo a “Crackie” di Sherry White e “Guy and Madeline on a Park Bench” di Damien Chazelle, migliori attori Robert Duvall e Bill Murray per “Get Low” e Catalina Saavedra per il cileno “La nana”. Il pubblico ha invece scelto il rumeno “Medalia de Onoare” di Calin Netzer.
Un’edizione davvero riuscita, ricca di proposte eterogenee in cui il tema della fluttuazione sessuale era piuttosto presente, declinato in varie forme: dal transessualismo anche formale del film vincitore all’omosessualità libertina e bucolica di “Le roi de l’évasion”, dalle suggestioni tra Pasolini, Jarman e Greyson dell’italiano “Santina” per arrivare ai vagheggiamenti inconcludenti, punk e queer, nella Berlino giovanilista di “Saturn Returns” firmato dall’israeliano Lior Shamriz.

Il favoloso mondo di Amelio è trans - tff09 finaleF4 - Gay.it

Ma la vera rivelazione di questo festival è stato il danese Nicolas Winding Refn, autore di una cinema estremo sui maschi e per i maschi, adrenalinico, tarantiniano, ansiogeno, sottilmente filogay e cameratista (il bacio tra i due amici al pub in “Pusher” seguito dal finto pestaggio, prima del tradimento, è davvero intenso) che è piaciuto molto al pubblico – tutte le sue proiezioni hanno ottenuto il tutto esaurito! – e potrà essere scoperto anche dai non festivalieri poiché il liberatorio “Bronson” è stato acquistato a sorpresa da una nuova casa di distribuzione, Movie Insight. Insomma, è davvero un momento di platino per il cinema a tematica queer che ultimamente eccelle non solo per quantità ma soprattutto per qualità: dopo il capolavoro di Tom Ford “A single man” che vince la Coppa Volpi e il Queer Lion a Venezia, il dramma sui gay nazi “Brotherhood” che conquista Roma, ora è la volta di Torino con l’innovativo “La bocca del lupo”: tre vertici di un cinetriangolo davvero magico.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24

I nostri contenuti
sono diversi

Estranei - All of Us Strangers, recensione. Andrew Scott e Paul Mescal nel nuovo meraviglioso film di Andrew Haigh - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei – All of Us Strangers, recensione. Andrew Scott e Paul Mescal nel nuovo meraviglioso film di Andrew Haigh

Cinema - Federico Boni 30.10.23
Lovers Film Festival 2024 a Torino dal 16 al 21 aprile al grido "il Cinema ti muove e ti commuove" - image006 - Gay.it

Lovers Film Festival 2024 a Torino dal 16 al 21 aprile al grido “il Cinema ti muove e ti commuove”

News - Redazione 18.1.24
tdor-2023-torino

TDOR Torino 2023: “Marciamo per noi stessə, per chi non può farlo e per chi non c’è più”

News - Francesca Di Feo 13.11.23
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Cinema - Redazione Milano 21.2.24
Florence Queer Festival 2023, il programma. In anteprima la miniserie di Xavier Dolan e Billy Porter premio speciale - Xavier Dolan fotogramma The Night Logan Woke Up - Gay.it

Florence Queer Festival 2023, il programma. In anteprima la miniserie di Xavier Dolan e Billy Porter premio speciale

News - Federico Boni 13.10.23
Saltburn, recensione. Barry Keoghan e Jacob Elordi tra sesso, bugie e satira sociale - Saltburn Jacob Elordi - Gay.it

Saltburn, recensione. Barry Keoghan e Jacob Elordi tra sesso, bugie e satira sociale

Cinema - Federico Boni 19.10.23
festival di cinema gay in italia e queer culture

Rassegne e festival italiani di cinema LGBTIAQ+ e cultura queer che nel 2024 dovresti conoscere

Cinema - Redazione 1.2.24
Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024 - Teddy Award 2024 film - Gay.it

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024

Cinema - Federico Boni 22.2.24