Insulti omofobi sul murale australiano dedicato a George Michael

Imbrattato da insulti omofobi e dalle uova il murale LGBT australiano dedicato a George Michael.

George Michael
Il murales a Sydney dedicato alla star del pop.
< 1 min. di lettura

Nato a Sydney poco meno di un anno fa, subito dopo la morte del cantante, è stato vandalizzato il murale dedicato a George Michael.

Insulti omofobi hanno imbrattato il disegno, che raffigura la popstar come un santo, con tanto di aureola, canna in una mano e boccetta di popper nell’altra.

A denunciare l’episodio Jonny Seymour, proprietario della casa su cui è stato disegnato l’omaggio. Intercettato da Gay Star News, l’uomo ha confessato di non aver volutamente scattato una foto del murale vandalizzato dalle uova e da volgarità varie, perché a suo dire avrebbe indirettamente convalidato  i gratuiti insulti omofobi rivolti alla memoria di Michael. Anche Scott Marsh, autore del murale, ha preferito non commentare quanto avvenuto.

Quattro ragazzi hanno aiutato Seymour a ripulire il disegno, pensato per celebrare un uomo che ha dato tanto alla comunità LGBT. Australia, non va dimenticato, che in queste settimane è chiamata al voto nei confronti del matrimonio egualitario. Un referendum per corrispondenza che terminerà a fine ottobre, con il ‘sì’ alle nozze same-sex nettamente in vantaggio sui contrari, sondaggi alla mano. Per l’occasione l’artista Marsh ha dipinto un altro murale con protagonista l’ex-Primo Ministro Tony Abbott, da sempre contrario ai matrimoni omosessuali e in prima linea nella campagna del ‘vote no’, che sposa se’ stesso. Con uno dei due Tony in abito da sposa.

Insulti omofobi sul murale australiano dedicato a George Michael - Scaled Image 3 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giovanni Di Colere 15.10.17 - 6:32

Speriamo che i sondaggi abbiano ragione anche se in effetti vengono spesso fatti on line e non rappresentano il Paese profondo che non è affatto gay friendly e non è molto on line. Certo in alcune città come Sydney sembra di stare al Greenwich Village di New York dove Trump ha preso il 20% ma appunto poi c'è il resto della nazione.

Trending

Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Torino Pride 2024, i 150.000 volti della lotta intersezionale: ecco com'è andata - GALLERY - torino pride 2024 17 - Gay.it

Torino Pride 2024, i 150.000 volti della lotta intersezionale: ecco com’è andata – GALLERY

News - Francesca Di Feo 17.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Michele Bravi replica a Papa Francesco: "Siamo cittadini che chiedono di essere rispettati" (VIDEO) - Michele Bravi - Gay.it

Michele Bravi replica a Papa Francesco: “Siamo cittadini che chiedono di essere rispettati” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Marco Mengoni e Xavier Dolan alla sfilata di Fendi SS25 - foto instagram @mengonimarcoofficial

Marco Mengoni e la scaramuccia con Xavier Dolan, mentre Nicholas Galitzine ride con Aron Piper

Lifestyle - Mandalina Di Biase 16.6.24

Leggere fa bene

Yemen, 13 persone condannate ad esecuzione pubblica per "omosessualità" - Indonesia fustigazione gay - Gay.it

Yemen, 13 persone condannate ad esecuzione pubblica per “omosessualità”

News - Redazione 9.2.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco: “L’ideologia gender è il pericolo più brutto del nostro tempo”

News - Redazione 1.3.24
kenya-divieto-incitamento-violenza-lgbt

Kenya, la Corte Suprema vieta l’incitamento alla violenza contro la comunità LGBTQIA+. Ma è solo una misura temporanea

News - Francesca Di Feo 3.5.24
messico-violenza-persone-trans

Messico, è un massacro: quattro gli omicidi di persone trans documentati dall’inizio dell’anno

News - Francesca Di Feo 18.1.24
Alessandro Zan, l'intervista: "Il governo Meloni normalizza l'intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire" - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan, l’intervista: “Il governo Meloni normalizza l’intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire”

News - Federico Boni 19.1.24
iran-comunita-lgbtqia-cordoglio-ue-raisi

Iran, l’indignazione della comunità LGBTQIA+ per il cordoglio dell’UE alla morte di Ebrahim Raisi

News - Francesca Di Feo 30.5.24
george-lori-schappel-siamesi-morte

Addio a Lori e George Schappell, lǝ più longevǝ gemellǝ siamesi al mondo: uno di loro era trans

News - Francesca Di Feo 15.4.24
Sanremo 2024, Pupa replica alle polemiche sullo spot con due donne che si amano: “È un inno alla libertà” - SPOT SANREMO 2024 30 PUPA MILANO - Gay.it

Sanremo 2024, Pupa replica alle polemiche sullo spot con due donne che si amano: “È un inno alla libertà”

News - Redazione 8.2.24